Putin si dimette nel 2021?

Il Cremlino smentisce le voci secondo cui il leader russo abbia intenzione di lasciare il potere per gravi motivi di salute. Si è parlato in passato del morbo di Parkinson. Ma c'è dell'altro. GUARDA VIDEO

0 374 1
0 374 1

(WSC) MOSCA – Il Cremlino ha negato le voci e speculazioni secondo cui Vladimir Putin, 68 anni, sta pianificando segretamente di dimettersi nel 2021 per gravi problemi di salute.

Il quotidiano scandalistico britannico The Sun ha pubblicato un articolo secondo cui il leader russo ha manifestato i sintomi del morbo di Parkinson e che la sua compagna, Alina Kabaeva, 37, lo ha implorato di rinunciare al potere il prossimo anno.

I rumor girano proprio mentre i legislatori russi della Duma stanno valutando un progetto di legge per regalare agli ex presidenti l’immunità a vita da qualsiasi azione giudiziaria riferita a violazioni del codice penale.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha negato le voci secondo cui Putin sta progettando le dimissioni e ha commentato: “È in ottima salute” (leggi la smentita dell’agenzia russa Tass).

Sulle indiscrezioni secondo cui Putin avrebbe il morbo di Parkinson, VEDI 2 VIDEO E LEGGI:

Putin ha il morbo di Parkinson o qualche seria malattia neurologica?

Tag

Scrivi un commento

1 commento

  1. peter pan

      

    Speriamo Trump non lo segua, chiedendo, a chi non lo so, di emanare la stessa legge anche per gli ex presidenti da Truman a Nixon a Clinton (peccati di gola) e naturalmente a lui, per avere l’immunità a vita…. taxes and women incluse.
    Se Putin ha il parkinson in forma tale da dover dare le dimissioni ,mi dispiacerebbe umanamente per lui, non è una cosa da prendere sottogamba.