Wall Street Cina è un sito indipendente che pubblica news e analisi su economia, mercati e politica internazionale rivolte ad aziende, associazioni, centri studi, media, investitori istituzionali e privati. WSC è una fonte di notizie e opinioni con punti di vista non mainstream selezionati per capire scenari complessi e in rapida evoluzione. La nostra missione è offrire a utenti abituati ad un approccio globale un sito agile, informato, “non biased”, utile per interpretare i segnali della politica internazionale e l’outlook economico e finanziario di singoli paesi, con focus soprattutto su Stati Uniti, Cina, Europa, Italia e mondo multipolare. Wall Street Cina fa della propria autonomia e indipendenza il formidabile punto di forza sul mercato editoriale online italiano. Il business plan ha già consentito di raggiungere l’auto-finanziamento con una struttura snella, pronta a crescere collocandosi ai primi posti nel suo segmento. a testata è iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Roma al numero 71/2020.

_________________________________

L’Advisory Board di Wall Street Cina

 

Luca Ciarrocca    Editore e direttore responsabile

Luca Ciarrocca – Casa editrice Chiarelettere

Imprenditore del web, giornalista e scrittore, ha vissuto per molti anni a New York, dove è stato US Correspondent per Il Giornale (diretto da Indro Montanelli) e Ansa scrivendo anche per L’Espresso e La Repubblica/Affari&Finanza. Master in Business Administration della Scuola di Amministrazione Aziendale (SAA) dell’Università degli Studi di Torino, da giovane ha fatto il praticantato a Mondo Economico, settimanale de Il Sole24Ore. Oltre ad essere editore e direttore di Wall Street Cina, collabora con i quotidiani Domani e Il Fatto Quotidiano. Tra i pionieri dell’informazione sulla rete, nell’ottobre 1999 con finanziamenti di venture capitalist italiani ed esteri lanciò a New York la start-up media Wall Street Italia, 30 dipendenti, di cui è stato CEO, direttore responsabile ed azionista di riferimento fino alla vendita nel 2014 a un gruppo internet quotato alla Borsa di Milano. Ha scritto vari libri di economia e geopolitica:

Controintuitivo (G.A.Z. Edizioni, 2024)

Soros, Draghi e l’attacco all’Italia (Amazon, 2022)

Terza Guerra Mondiale (Chiarelettere, 2022)

America Addio (Aracne, 2020)

L’affaire Soros (Chiarelettere, 2019)

Intervista sulla Cina  (Gangemi, 2018)

Rimetti a noi i nostri debiti (Guerini, 2015)

I padroni del mondo  (Chiarelettere, 2013)

Investire in tempo di guerra (Nutrimenti, 2001)

 

Tiberio Graziani

EN: SOME REFLECTIONS ON OUR DAYS

Chairman di Vision & Global Trends. The Platform for Future Issues and Challenges. International Institute for Global Analyses. Fondatore dell’Istituto di geopolitica IsAG, ne è stato presidente dal 2010 al 2017. Nel 2011 ha fondato la rivista Geopolitica, di cui è direttore. È membro di diversi comitati scientifici di riviste accademiche, tra cui World Affairs (India), GeoPolitica (Romania) e Vice Chairman di Modern Diplomacy. Tra il 2004 e il 2011 ha diretto la rivista di geopolitica Eurasia e per molti anni è stato membro del consiglio didattico-scientifico del Master di II livello Geopolitica e Sicurezza Globale e docente presso il Master di II livello in Diritto dell’Ambiente, ambedue della Sapienza Università di Roma. È un frequente commentatore di politica internazionale per vari media tra cui Il Sole 24 Ore, Sky TG 24, il Sussidario.net, Libero, GR 3 Rai, Radio Vaticana.

Marco Marazzi

Ha vissuto in Cina tra il 1992 e il 2012 e continua a frequentare il paese regolarmente. Avvocato d’affari per un grande studio internazionale, ha assistito alcune delle più grandi multinazionali americane ed europee nei loro investimenti nel paese, è stato Vice-Chair per Shanghai della Camera di Commercio UE in Cina, “expert” dello EU-China Research and Advisory Network nonché membro dell’Advisory Board dell’International Crisis Group. Collabora ora attivamente alle attività della Fondazione Italia Cina. Alla sua professione ha sempre affiancato un profondo interesse per i rapporti politici ed economici bilaterali tra Europa e Cina; nel 2017 ha dato vita al progetto Easternational che per due anni ha analizzato l’impatto del progetto Nuove vie della Seta sull’economia italiana. Contribuisce regolarmente a giornali specializzati e riviste online su temi economici e geopolitici relativi ai rapporti con l’Oriente. E’ autore insieme a Stefania Schipani di “Breve dizionario di politica europea” (Mazzanti Editori, 2014) e con Luca Ciarrocca di “Intervista sulla Cina” (Gangemi Editori, 2018).

AntonGiulio de’ Robertis

Young International School “School for FAN”: lecture by Italian professor Anton Giulio de Robertis - IPACS RANEPA

AntonGiulio de’ Robertis è professore ordinario di Storia dei Trattati e Politica Internazionale all’Università di Bari e coordinatore dell’Osservatorio Balcanico Eusino Danubiano della stessa Università. È Vice Presidente del Comitato Atlantico Italiano e dell’International Institute for Peace di Vienna. È stato segretario generale fondatore della Fondazione De Gasperi e membro del Consiglio Scientifico dell’Istituto di Studi Giuridici Internazionali del CNR. Ha fatto parte della Commissione Fulbright per le relazioni culturali fra l’Italia e gli Stati Uniti. Ha tenuto e tiene lezioni e seminari presso La Sapienza Università di Roma, l’Università Cattolica e l’ISPI di Milano, presso la Georgetown University di Washington e presso le Università Statali di Mosca e di San Pietroburgo.