Coronavirus: drammatica Fed, tassi a zero e acquisto titoli per $700 miliardi

La Banca centrale americana ha tagliato a sorpresa i tassi di interesse portandoli nella fascia 0-0,25%. Di domenica sera. Il timing perfetto per spaventare il mercato.

0 333 0
0 333 0

La Federal Reserve torna ad intervenire sul mercato per la seconda volta in pochi giorni, in un’azione straordinaria per rispondere all’emergenza del coronavirus che comporta taglio netto dei tassi e acquisti di titoli per pompare liquidità nel sistema finanziario ed economico. Un’azione che arriva questa volta con la sponda di tutte le principali Banche centrali internazionali, Bce compresa, che hanno attivato misure per fornire liquidità in dollari ai mercati.

L’intervento a sorpresa della Federal Reserve

La Banca centrale americana ha tagliato a sorpresa i tassi di interesse portandoli nella fascia 0-0,25%. Non solo, la Fed ha anche rispolverato gli acquisti di titoli lanciando un massiccio programma di Quantitative Easing da 700 miliardi di dollari, al fine di sostenere l’economia e proteggerla dall’impatto della pandemia. Nel dettaglio, acquisterà 500 miliardi di dollari di buoni del Tesoro e 200 miliardi di titoli ipotecari.

L’azione a sorpresa architettata da Jerome Powell è stata accolta dal presidente americano, Donald Trump, con grande soddisfazione: “Siamo molto contenti. Un grande passo”, ha detto il tycoon ai giornalisti alla Casa Bianca. Il leader americano ha frequentemente attaccato l’istituzione centrale per non aver fatto abbastanza – già in tempi tranquilli e antecedenti l’emergenza – a sostegno dell’economia Usa. “E’ una notizia fenomenale”, ha detto questa volta Trump: “Penso che i mercati dovrebbero essere molto felici”.

La Fed, si legge nel comunicato diffuso nella serata italiana di domenica, “è pronta a usare il potenziale completo dei suoi strumenti per sostenere il flusso di credito per le famiglie e le imprese e per rafforzare i suoi obiettivi sull’occupazione e la stabilità dei prezzi”.

La mossa arriva mentre monta l’emergenza Usa per l’evoluzione sanitaria: nelle ore in cui decideva l’intervento, nell’area di New York veniva annunciata la chiusura delle scuole pubbliche.

Tag

Scrivi un commento