Cliente austriaco chiede sconto del 55% su prezzo acquisto casolare, ecco la risposta

Gli speculatori approfittano del Coronavirus. Il titolare dell'agenzia immobiliare impartisce una lezione esemplare al cittadino dell'Austria: "L'Italia si è sempre rialzata dalle prove peggiori a cui la Storia l'ha sottoposta, ci rialzeremo anche questa volta".

0 860 0
0 860 0

(WSC) ROMA – Il blocco economico assoluto e totale di ogni attività produttiva e di servizi, per le misure preventive volte a contenere il Coronavirus, sta portando in prima linea anche una categoria che prospera in momenti di difficoltà come gli attuali: gli avvoltoi e gli speculatori.

Un cliente austriaco, interessato ad acquistare un casolare nelle Marche che aveva trovato sul sito di un’agenzia immobiliare locale, stabilito il contatto via internet ha scritto all’agenzia questo messaggio:

“Dato che le persone in Italia stanno andando in bancarotta a causa del virus, se siete disponibili ad offrirci una riduzione del prezzo del 55%, verremo a vederlo non appena terminato il pericolo”.

Memorabile la risposta, e la lezione, del titolare dell’agenzia immobiliare al potenziale cliente speculatore proveniente da Österreich:

“I leoni rimangono leoni ed i cani rimangono cani”

“La ringrazio per il Suo interesse. Tuttavia non prevediamo la possibilità di offrire una riduzione del prezzo del 55% come da Lei desiderato. Vede, il nostro Paese si è sempre rialzato dalle prove peggiori a cui la Storia lo ha sottoposto, ci rialzeremo anche questa volta”.

E il messaggio continua:

“Fra le altre cose deteniamo oltre il 70% del patrimonio storico, artistico e culturale globale. Nel Mediterraneo, inoltre, sono fiorite le maggiori Civiltà dell’antichità. Civiltà che hanno condiviso cultura, progresso e conoscenza. Credo che anche Lei si trovi nella sua abitazione, così avrà sicuramente il tempo di tradurre questa email, quindi Le scrivo in italiano e la invito a tradurre anche questo antico detto:

«Sui cadaveri dei leoni festeggiano i cani. Ma i leoni rimangono leoni ed i cani rimangono cani»”.

Tag

Scrivi un commento