È la curva del debito pubblico italiano a far paura, non il virus

Un eventuale lockdown più rigido a livello nazionale fino a marzo 2021 potrebbe costare 40-50 miliardi di euro, circa il 3% del PIL italiano.

1 1353 12
1 1353 12

(WSC) MILANO – L’Italia avrà la necessità di finanziare fino a 10 miliardi di euro al mese per coprire il fabbisogno derivante dagli aiuti per le piccole e medie imprese e per la cassa integrazione durante la fase di lockdown limitati e restrizioni per contenere il coronavirus, riferisce Bloomberg, citando fonti che hanno familiarità con la situazione.

Intanto il debito pubblico italiano sale a livelli record: 2.582,6 miliardi. La curva sembra avere negli anni una progressione esponenziale, per per usare un termine comprensibile a tutti in questa fase di emergenza Covid19, come mostra chiaramente lo screenshot qui sotto tratto dal terminale Bloomberg.

Debito pubblico italiano, nuovo record. Chi pagherà?

Una eventuale chiusura delle attività più rigida a livello nazionale fino a marzo 2021 potrebbe costare 40-50 miliardi di euro, circa il 3% del PIL italiano.

Immagine

Come detto, è di nuovo record per il debito pubblico italiano. Secondo i dati diffusi dalla Banca d’Italia, a fine settembre il debito delle Amministrazioni pubbliche era pari a 2.582,6 miliardi, in aumento di 3,8 miliardi rispetto al mese precedente (2.579 miliardi,  come si vede dal grafico). Questo valore è pari ad oltre il 160% del Pil italiano.

Pil Italia 2020 in valore assoluto (miliardi di euro)

Il fabbisogno del mese (20,9 miliardi) è stato solo parzialmente compensato dalla riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (-16,3 miliardi, a 84,5) e dall’effetto degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio (che hanno complessivamente ridotto il debito di 0,8 miliardi).

In particolare, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 4,4 miliardi, mentre quello delle Amministrazioni locali è sceso di 0,6 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente stabile. Rispetto ad agosto, la vita media residua del debito è rimasta sostanzialmente stabile, risultando pari a 7,2 anni.

La quota del debito detenuta da Bankitalia è aumentata di 0,4 punti percentuali, al 20,5%, pari ad oltre mezzo trilione di euro, 500 miliardi.

Tag

Scrivi un commento

12 commenti

  1. robyuan

      

    Gia ci ha pensato Ttomasidi lampedusa col gattopardo. Ma cosa vuoi rimpastare? Ma giri piu puzza. Se parla di RIVOLUZIONE  cacciarri filosofo ex sindaco di sinistra di venezia vuol dire che pure li , che son di bocca buona, ne han piene le palle. Vuoi rimpastsre con conte al vertice? La lamorgese di per se e una ottima funzionaria ma rimasta tale capace di..fiutare il vento, come il tuo cagnetto  neiriginariamente inviato da peter pan: C’è solo un modo per arginare il flusso migratorio: il blocco navale in primis ed il respingimento immediato di tutti i clandestini irregolari in arrivo o già qui a delinquere, con una presa di posizione netta da parte delle autorità italiane ed europee.  Cioè,  non se ne farà nulla, continueremo ad avere un afflusso regolare, sperando in tempeste ed altro per limitare il flusso oggi, che tanto diventa doppio domani. Lamorgese è una povera incapace che segue perissequamente le linee del partito PD ed in questo caso è il m5stalle che accetta obtorto collo,  per salvare la sua permanenza al potere. Devo però dire, obiettivamente, che questo sarebbe il momento peggiore per una crisi di governo, vedrei meglio un certo rimpasto con sostituzione di almeno un bel poker di ministri/e incompetenti. I nomi? Li conosciamo bene…. basta che non ci ripropongano in cambio Tontinelli. Sembra una battuta, ma dopo quello che è successo in Calabria tutto è possibile, non credete?
     

    Originariamente inviato da Nakatomy: X te amico mio  Lamorgese un incapace ministro con le mani sporche di sangue . Dietro l’orrore di Nizza e l’arrivo in Francia del terrorista tunisino responsabile di quel massacro si nascondono errori, sottovalutazioni e fallimenti di un ministro degli Interni più intento a compiacere il Pd e le politiche di accoglienza indiscriminata che non ad arginare l’esodo migratorio.

     
     

  2. robyuan

      

    Beato te se ci credi. Ma il default   non è  una cosa negativa. Lo hanno già fatto paesi più nobiliari noi . La Germania ne ha fatti 3.semmai  il problema saranno le risorse da percepire per alimentare questo debito mostruoso che sicuramente non e colpa del 5 stelle del tutto ma del pd pds ds pd..sicuramente . Contare sull europa io ci  andrei moooolto cauto. Setu chiedi ad un  PROGRESSISTA tedesco di …mutualizzare ..il debito con l italia ti manda cordialmente a fanculo. La risposta e esplicativa e poi son progressisti pensa gli altri. Ma perche , ci dicono prima non utilizzate i soldi in essere ..LIQUIDI.. sui vs cc in banca che son pari al debito? Perche non vi fate una bella patrimoniale? Solo che una bella fetta è in mano alle sinistre quelle che dal 45 in poi si son infiltrate nelle burocrazie, nell a magisteatura nelle assicurazioni, nelle amministeazioni dei vari enti ecc ecc insomma una bella fetta dei vosidetti benestanti  fan capo proprio a loro. Basta vedere dove prendon i voti ad esempio a roma  ai parioli, a bologna sotto le due torri ecc ecc le periferie non li votano. Insomma comunisti passi , coglioni no.

    Originariamente inviato da ethan hunt: riguardo al debito pubblico italiano, di cui si parla in questo articolo, interessante l’angolatura di peter, europeista convinto, molto pessimista invece la visione di Nakatomy, che si aspetta un naufragio dell’Italia per via del debito (spero che tu sia coperto borsisticamente….). A me sembra che l’ancoraggio all’Europa sia per forza di cose già nei fatti, i 209 miliardi di euro in arrivo con il Recovery Fund lo dimostrano, in gran parte si tratta già di una vera mutualizzazione del debito con tutti i paesi europei, primo asso di un bond UE condiviso anche con i “frugali” del nord. In più aggiungerei che i personaggi chiave italiani interessati alla questione del debito pubblico sono tutti piddì e quindi ovviamente filo-UE (Gualtieri al MEF, Gentiloni Commissario per l’Economia e Sassoli al Parlamento UE) dunque la tutela di Brexelles esiste già e sarà sempre più forte. Nel senso che l’Italia non farà mai default perchè se così accadesse trascinerebbe a fondo l’intera Unione, provocando il patatrac dell’euro. Non accadrà anche se ci saranno fasi concitate di crisi e fasi più rilassate. Nonostante il grafico terrificante del debito Italia in questo articolo, questa è una fase rilassata – proprio per le considerazioni che ho appena fatto: lo dimostra lo spread, vicino ai minimi assoluti degli ultimi anni, a quota 120. Poi considerate che se la Germania non avesse tassi negativi sui suoi bond a 10 anni (-0,50%) lo spread sarebbe a quota 70 (settanta)! Quindi di cosa parliamo? meglio darsi una regolata, prima di fare gli apocalittici e scaricare sempre sulla nostra classe politica impreparata le colpe, con accuse generiche e un po’ da aria fritta. Il governo sta facendo discretamente, data la situazione, certo si può sempre migliorare, via, ma il populismo ormai è al capolinea secondo me (anche se la rabbia potrebbe covare sotto le ceneri).        

     

  3. robyuan

      

    Contammo qualcosa solo quando c era il Duce. Prima eravamo una ..espressione geografica , ..dopo ..una colonia. .basta leggere la storia. Ma davvero pensavate di essere presi sul serio all’ estero con questi governanti? Con un commissario alla calabria che manco si ricorda cosa ha fatto sostituito davun altro che tdice testuale che per prendere il virus bisogna far lingua in bocca per 15 minuti, sostituito, forse, da gino strada, con un sindacalista di polizia che usa l amuleto israeliano per non prendere il birus?  Meglio le barzellette di peteruNakatomy: 

    Robertino , praticamente fanno un vertice senza di noi ,  ma ci rendiamo conto ?  Siamo considerati uno stato canaglia  siamo un paese barzelletta in politica estera  He moaning an incapable minister with blood on his hands. Behind the horror of Nice and the arrival of the Tunisian terrorist responsible for that massacre in France, there are mistakes, underestimates and failures of a Minister of Interior to please the Pd and indiscriminate reception policies than to curb the migratory exodus.

     

  4. peter pan

      

    C’è solo un modo per arginare il flusso migratorio: il blocco navale in primis ed il respingimento immediato di tutti i clandestini irregolari in arrivo o già qui a delinquere, con una presa di posizione netta da parte delle autorità italiane ed europee. 
    Cioè,  non se ne farà nulla, continueremo ad avere un afflusso regolare, sperando in tempeste ed altro per limitare il flusso oggi, che tanto diventa doppio domani. Lamorgese è una povera incapace che segue perissequamente le linee del partito PD ed in questo caso è il m5stalle che accetta obtorto collo,  per salvare la sua permanenza al potere.
    Devo però dire, obiettivamente, che questo sarebbe il momento peggiore per una crisi di governo, vedrei meglio un certo rimpasto con sostituzione di almeno un bel poker di ministri/e incompetenti. I nomi? Li conosciamo bene…. basta che non ci ripropongano in cambio Tontinelli. Sembra una battuta, ma dopo quello che è successo in Calabria tutto è possibile, non credete?

    Originariamente inviato da Nakatomy: X te amico mio  Lamorgese un incapace ministro con le mani sporche di sangue . Dietro l’orrore di Nizza e l’arrivo in Francia del terrorista tunisino responsabile di quel massacro si nascondono errori, sottovalutazioni e fallimenti di un ministro degli Interni più intento a compiacere il Pd e le politiche di accoglienza indiscriminata che non ad arginare l’esodo migratorio.

     

  5. ethan hunt

      

    riguardo al debito pubblico italiano, di cui si parla in questo articolo, interessante l’angolatura di peter, europeista convinto, molto pessimista invece la visione di Nakatomy, che si aspetta un naufragio dell’Italia per via del debito (spero che tu sia coperto borsisticamente….). A me sembra che l’ancoraggio all’Europa sia per forza di cose già nei fatti, i 209 miliardi di euro in arrivo con il Recovery Fund lo dimostrano, in gran parte si tratta già di una vera mutualizzazione del debito con tutti i paesi europei, primo asso di un bond UE condiviso anche con i “frugali” del nord. In più aggiungerei che i personaggi chiave italiani interessati alla questione del debito pubblico sono tutti piddì e quindi ovviamente filo-UE (Gualtieri al MEF, Gentiloni Commissario per l’Economia e Sassoli al Parlamento UE) dunque la tutela di Brexelles esiste già e sarà sempre più forte. Nel senso che l’Italia non farà mai default perchè se così accadesse trascinerebbe a fondo l’intera Unione, provocando il patatrac dell’euro. Non accadrà anche se ci saranno fasi concitate di crisi e fasi più rilassate. Nonostante il grafico terrificante del debito Italia in questo articolo, questa è una fase rilassata – proprio per le considerazioni che ho appena fatto: lo dimostra lo spread, vicino ai minimi assoluti degli ultimi anni, a quota 120. Poi considerate che se la Germania non avesse tassi negativi sui suoi bond a 10 anni (-0,50%) lo spread sarebbe a quota 70 (settanta)! Quindi di cosa parliamo? meglio darsi una regolata, prima di fare gli apocalittici e scaricare sempre sulla nostra classe politica impreparata le colpe, con accuse generiche e un po’ da aria fritta. Il governo sta facendo discretamente, data la situazione, certo si può sempre migliorare, via, ma il populismo ormai è al capolinea secondo me (anche se la rabbia potrebbe covare sotto le ceneri).        

  6. Nakatomy

      

    X te amico mio 
    Lamorgese un incapace ministro con le mani sporche di sangue .
    Dietro l’orrore di Nizza e l’arrivo in Francia del terrorista tunisino responsabile di quel massacro si nascondono errori, sottovalutazioni e fallimenti di un ministro degli Interni più intento a compiacere il Pd e le politiche di accoglienza indiscriminata che non ad arginare l’esodo migratorio.

  7. Nakatomy

      

    Robertino , praticamente fanno un vertice senza di noi , 
    ma ci rendiamo conto ? 
    Siamo considerati uno stato canaglia 
    siamo un paese barzelletta in politica estera 
    He moaning an incapable minister with blood on his hands.
    Behind the horror of Nice and the arrival of the Tunisian terrorist responsible for that massacre in France, there are mistakes, underestimates and failures of a Minister of Interior to please the Pd and indiscriminate reception policies than to curb the migratory exodus.

  8. Nakatomy

      

    Ecco cosa ho scritto al mondo 🌎 oggi amici miei 
    Non contiamo assolutamente niente in ue 🇪🇺 Does Macron consider Italy a rascal state? Italians outside the summit. After the new wave of terrorist attacks in France and Austria, Europe is organised to stop the violence of Islamic radicals by means of a series of measures such as European imam formation and Schengen revision. The summit started with Emmanuel Macron and Austrian Chancellor Sebastian Kurz to expand to Angela Merkel, the Dutch premier Mark Rutte and the two leaders EU Ursula von der Leyen and Charles Michel, but it did not involve Italy.

  9. robyuan

      

    Caro peter leggiti l articolo sul medico di biden per la lotta al covid…MEGLIO MORIRE ENTRO I 75 ANNI …VUOI RESTITUIRCI quello che hai preso in più?. Se questo è il nuovo che  avanza, mi tengo dalle risate tutta la panza

  10. robyuan

      

    Ma se rimangono queste regole per l elezione dei parlamentari avremomsempre una classe per cosi dire raffazzonata. Esempio l immunita parlamentare e da ripristinare gli stipendi debbon essere piu che congrui. Ma un buon manager perche dovrebbe andare in parlamento prr prender la meta e soggetto ai pm? Ci troveremo solo dei venditori di bibite per i quali invece il salto economico sarebbe notevole bOriginariamente inviato da peter pan: Nakatomy hai assolutamente ragione ed è scontato che le conseguenze saranno disastrose, ma io mi sono posto questo dilemma, ricordo,già  nel 1992, quando il prode Amato si cuccò parte dei miei risparmi (non molto devo dire, ma ha fatto la storia). Aldo Moro (recito a memoria) una volta disse una cosa molto vera: “Si sono presentati a me  quelli del Ministero con il decreto e mi hanno detto: Presidente, è questione di giorni, se lei non firma l’Italia fallirà in non più di un mese! Beh!, io non ho firmato, il mese è passato e l’Italia è ancora qui e non è successo nulla!”. Io sono un europeista convinto e morirò come tale e dico che, nonostante questa Europa non riesca a darsi le sembianze che io vorrei, pur sempre sarà lei a salvarci per salvarsi. Spero solo che un giorno questa classe politica così lontana da una qualsivoglia professionalità riesca a partorire una nuova classe dirigente che possa fare qualcosa per salvare questa Italia, così bella e così fragile… Ma ho i miei dubbi.
     

    Originariamente inviato da Nakatomy: Ripeto…  Arriva per tutti il giorno di ripulire il proprio cortile  Il default una questione di tempo per l’Italia   Nessuno di noi conosce la data x purtroppo Solo gli stolti credono nel cavallo alato. Il fallimento della politica italiana, avrà delle conseguenze disastrose sulla vita di ogni singolo cittadino. 

     
     

  11. peter pan

      

    Nakatomy hai assolutamente ragione ed è scontato che le conseguenze saranno disastrose, ma io mi sono posto questo dilemma, ricordo,già  nel 1992, quando il prode Amato si cuccò parte dei miei risparmi (non molto devo dire, ma ha fatto la storia).
    Aldo Moro (recito a memoria) una volta disse una cosa molto vera:
    “Si sono presentati a me  quelli del Ministero con il decreto e mi hanno detto: Presidente, è questione di giorni, se lei non firma l’Italia fallirà in non più di un mese! Beh!, io non ho firmato, il mese è passato e l’Italia è ancora qui e non è successo nulla!”.
    Io sono un europeista convinto e morirò come tale e dico che, nonostante questa Europa non riesca a darsi le sembianze che io vorrei, pur sempre sarà lei a salvarci per salvarsi. Spero solo che un giorno questa classe politica così lontana da una qualsivoglia professionalità riesca a partorire una nuova classe dirigente che possa fare qualcosa per salvare questa Italia, così bella e così fragile…
    Ma ho i miei dubbi.

    Originariamente inviato da Nakatomy: Ripeto…  Arriva per tutti il giorno di ripulire il proprio cortile  Il default una questione di tempo per l’Italia   Nessuno di noi conosce la data x purtroppo Solo gli stolti credono nel cavallo alato. Il fallimento della politica italiana, avrà delle conseguenze disastrose sulla vita di ogni singolo cittadino. 

     

  12. Nakatomy

      

    Ripeto… 
    Arriva per tutti il giorno di ripulire il proprio cortile 
    Il default una questione di tempo per l’Italia  
    Nessuno di noi conosce la data x purtroppo
    Solo gli stolti credono nel cavallo alato. Il fallimento della politica italiana, avrà delle conseguenze disastrose sulla vita di ogni singolo cittadino.