Cina, la città di Qingdao lancia test di massa dopo 6 contagi

La metropoli dell'area orientale cinese effettuerà tamponi su nove milioni di persone nei prossimi cinque giorni. Strategie da tolleranza zero.

0 148 2
0 148 2

(WSC) PECHINO – In Cina la città orientale di Qingdao ha lanciato una campagna di test di massa per il Covid-19 dopo che sono confermai sei contagi e altrettanti asintomatici, tutti collegati a un ospedale locale. Qingdao effettuerà il test su nove milioni di persone nei prossimi cinque giorni: già nella giornata di oggi, video diffusi dai media cinesi mostrano code di residenti alle postazioni Covid istituite in alcuni punti della città.

Secondo gli ultimi dati diffusi dalle autorità urbane, dei 377 contatti stretti dei pazienti risultati positivi al coronavirus, nove sono risultati positivi al test, tra cui la famiglia di uno dei primi contagiati e membri del personale sanitario dell’ospedale in cui si è verificato il focolaio.

Con l’esclusione di questi casi, riferisce il tabloid ‘Global Times’, il personale e i nuovi pazienti degli ospedali della città portuale cinese sono stati sottoposti al tampone e sono tutti risultati negativi. I dati della municipalità non risultano ancora nel bollettino nazionale diffuso oggi che riferisce soltanto di 21 casi confermati tutti “importati” e conta solo tre casi di infezione asintomatica di provenienza locale, per un totale di 85.578 contagi confermati dall’inizio dell’epidemia, mentre il totale dei decessi resta fermo a quota 4.634. (AGI)

Tag

Scrivi un commento

2 commenti

  1. belfagor

      

    e come darti torto, peter?
     

    Originariamente inviato da peter pan: Se fanno i tamponi al drive in come in Italia, tempo medio 3 ore, forse per Natale ce la fanno. Questa è gente che non scherza e non fa scherzare, non c’è problema: devono fare 9milioni di tamponi? In 5 giorni li fanno e chi sgarra finisce male. Ecco perchè io insisto: forse è un regime totalitario ma quando ce vò, ce vò, altro che!   

     

  2. peter pan

      

    Se fanno i tamponi al drive in come in Italia, tempo medio 3 ore, forse per Natale ce la fanno.
    Questa è gente che non scherza e non fa scherzare, non c’è problema: devono fare 9milioni di tamponi? In 5 giorni li fanno e chi sgarra finisce male.
    Ecco perchè io insisto: forse è un regime totalitario ma quando ce vò, ce vò, altro che!