Cina, Xi Jinping rafforza il controllo sul settore privato

'Non abbiamo altra scelta che seguire il Partito'. Tendenza guidata dalla convinzione, a Pechino, che non ci si debba fidare completamente dei mercati finanziari e degli imprenditori. "Il campo di riforma del mercato è quasi finito". Gran ritorno dell'economia di stato.

0 922 0
0 922 0

(WSC) PECHINO – Xi Jinping, da molto tempo diffidente nei confronti del settore privato, si sta muovendo con decisione per rimetterlo sotto controllo, scrive oggi in un articolo il Wall Street Journal.

Il leader più potente della Cina in una generazione vuole un controllo statale ancora maggiore nella seconda economia del mondo, con le imprese private di tutte le dimensioni che dovrebbero rientrare nei ranghi.

Il governo sta installando più funzionari del Partito Comunista all’interno di aziende private, privando parte del credito e chiedendo ai dirigenti di adattare le loro attività per raggiungere gli obiettivi statali.

In alcuni casi, prende in carico interamente le aziende che considera “indisciplinate”, assorbendole in imprese statali. La spinta è guidata da una crescente convinzione all’interno della leadership del paese che i mercati e gli imprenditori privati, sebbene importanti per l’ascesa della Cina, siano imprevedibili, di loro non ci si può fidare completamente (il caso di Jack Ma e dell’abortito IPO di Ant è stato esemplare).

Fu Xi Jinping in persona a sospendere l’IPO di Ant Group

L’opinione che i pianificatori statali siano più bravi a gestire un’economia complessa ha guadagnato spazi quest’anno, con Pechino che fa molto affidamento sulle direttive statali per progettare una ripresa a forma di V dallo shock del Covid-19.

Xi ha reso le sue priorità particolarmente chiare negli ultimi mesi.

A settembre, il Partito Comunista cinese ha emesso nuove linee guida per le società private, ricordando loro di servire lo stato e promettendo di utilizzare l’istruzione e altri strumenti per “migliorare continuamente il consenso politico degli imprenditori privati ​​sotto la guida del partito”.

>>> PER LEGGERE LA STORIA COMPLETA

Tag

Scrivi un commento