Cina, yuan continua a rafforzarsi sul dollaro. E la corsa non finisce qui

Gli analisti sono convinti che, alimentato dalla ripresa dell'economia cinese e dalla persistente debolezza del biglietto verde, il rally della divisa continuerà.

0 435 0
0 435 0

(WSC) NEW YORK – Lo yuan continua a guadagnare terreno nei confronti del dollaro, indebolito dalle ultime decisioni della Fed. In una settimana la valuta cinese è in rialzo dell’1%, slancio che ha permesso allo yuan di portarsi su livelli sopra quota 6,83. Lo scorso venerdì il dollaro aveva chiuso a 6,74 yuan. Si tratta dei massimi da maggio di un anno fa.

Gli analisti sono convinti che la corsa continuerà e che sarà alimentata dalla debolezza del biglietto verde, il quale attraversa nel 2020 un momento decisamente no. La banca centrale americana ha stabilito una soglia dell’inflazione “media” del 2% e ha annunciato che per permettere all’economia di riprendersi dalla crisi causata dalla pandemia di Covid-19, lascerà i tassi allo zero ancora per tre anni.

Un altro fattore che sta aiutando lo yuan sul Forex è la ripresa dell’economia cinese. Ora lo yuan potrebbe fare altra strada dopo che lo yuan onshore e offshore hanno registrato un progresso di oltre il +5% rispetto al dollaro da maggio 2020.

Yuan: “ci sono tutte le condizioni per un ulteriore apprezzamento”

Gli analisti sono convinti che il rally dello yuan proseguirà ancora per un po’ di tempo. “Da quando il dollaro è entrato in questa fase di deprezzamento, in questo contesto di debolezza, lo (yuan) è un po’ in ritardo”, ha dichiarato alla Cnbc Alex Wolf di JPMorgan Private Bank.

“Quando si parla di (yuan), in realtà fino a poco tempo fa non abbiamo assistito ad alcun passo in avanti”, sottolinea sempre Wolf, responsabile della strategia di investimento per l’Asia. La valuta cinese ha probabilmente “altro terreno da recuperare”, secondo lui.

L’opinione è condivisa anche da altri strategist, come l’economista di Capital Economics, Julian Evans-Pritchard, che in un rapporto pubblicato ieri ha osservato che “ci sono le condizioni per un ulteriore apprezzamento dello yuan”.

Tag

Scrivi un commento