Avvocati di Trump preoccupati delle cause legali senza prove

Due grandi studi del team assoldato dalla Casa Bianca temono di minare il sistema elettorale americano nel perseguimento di casi privi di consistenza (sulla presunta 'frode elettorale').

0 295 2
0 295 2

(WSC) NEW YORK – Secondo un articolo del New York Times, alcuni degli avvocati che rappresentano la campagna del presidente Donald Trump nelle sue battaglie legali sulla presunta frode che si sarebbe verificata nelle elezioni presidenziali, sono preoccupati di continuare a costruire un caso legale su ipotesi inconsistenti.

Il crescente disagio a Jones Day, uno dei grandi studi legali che rappresentano il capo dello stato USA (sede a Cleveland, Ohio, ha rappresentato anche Bin Laden), è diventato evidente quando alcuni avvocati senior hanno riferito di aver cominciato ad essere preoccupati di minare il sistema elettorale americano nel perseguimento di casi assolutamente privi di prove, riporta il quotidiano newyorkese.

Biden batte Trump

Allo studio Porter Wright Morris & Arthur (di Columbus, Ohio) preoccupazioni simili sono state discusse durante tese riunioni interne che hanno portato almeno un avvocato a dimettersi per protesta.

Il team legale non può intentare una causa senza fornire prove reali, ha sottolineato uno degli avvocati che lavora per il presidente in carica, aggiungendo, tuttavia, che continueranno a intentare azioni legali se il loro cliente lo vorrà.

Tag

Scrivi un commento

2 commenti

  1. robyuan

      

    Al momento per quanto indegno è ..o presidente…..ergo secondo la sua filosofia è lo stato che si difende dai ..golpisti… pensi che da noi sarebbe stato diverso?

    Originariamente inviato da peter pan: Viste le tasse che ha pagato finora, dubito che ora paghi lui personalmente i super avvocati per le cause che intende intentare. Domanda: chi paga? Il partito? la campagna elettorale? I sostenitori con una colletta? Qualcuno sa rispondere a questa semplice domanda?  

     

  2. peter pan

      

    Viste le tasse che ha pagato finora, dubito che ora paghi lui personalmente i super avvocati per le cause che intende intentare. Domanda: chi paga? Il partito? la campagna elettorale?
    I sostenitori con una colletta?
    Qualcuno sa rispondere a questa semplice domanda?