Ad ogni cittadino americano sussidio di $2000 per crisi Covid

Via libera bipartisan della Camera con 275 sì e 134 no (superando così i due terzi della maggioranza nelle procedure di voto veloci) per gli aiuti diretti. Il provvedimento passa ora al Senato a maggioranza repubblicana.

0 112 0
0 112 0

(WSC) WASHINGTON – Via libera bipartisan della Camera con 275 voti a favore e 134 contrari (superando così i due terzi della maggioranza richiesta per le procedure di voto veloci) l’aumento da 600 a 2.000 dollari per gli aiuti diretti agli americani. Il provvedimento passa ora al Senato a maggioranza repubblicana.

L’aumento da 600 a 2.000 dollari è stato chiesto da Donald Trump nel firmare il piano da 900 miliardi di dollari di stimoli all’economia. Una firma decisamente sofferta quella del Presidente, che inizialmente aveva minacciato il veto sul provvedimento perché “molto diverso rispetto a quanto anticipato”. Poi, in seguito al pressing di molti repubblicani, domenica scorsa, a sorpresa, Trump ha tolto il veto al pacchetto di stimoli da 900 miliardi di dollari per fronteggiare la crisi del Covid, sbloccando così un’estenuante trattativa tra Democratici e Repubblicani. Firmata anche la legge sul finanziamento dello Stato federale, impedendo il paventato shutdown, il blocco delle attività di larga parte dei servizi pubblici, che sarebbe scattato poco dopo.

Nei scorsi giorni, era stato proprio il Presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ad accusare Trump di “abdicare alle proprie responsabilità” rifiutandosi di firmare la legge sul pacchetto di aiuti anti Covid, approvato dal Congresso.

Milioni di famiglie non sanno se riusciranno a sbarcare il lunario a causa del rifiuto del presidente Donald Trump che non ha voluto firmare un disegno di legge sugli aiuti economici approvato dal Congresso con una maggioranza schiacciante e bipartisan”, riportava un comunicato pubblicato sul sito web che dà conto della transizione verso l’amministrazione Biden-Harris.

Fonte: Teleborsa

Tag

Scrivi un commento