Usa, la Corte Suprema respinge l’ultimo tentativo dei trumpiani di bloccare la vittoria di Biden

I giudici costituzionali, senza commenti di sorta, si sono rifiutati di mettere in discussione il processo di certificazione delle elezioni in Pennsylvania. Tutti falliti i tentativi di Trump di invocare brogli.

0 219 1
0 219 1

(WSC) NEW YORK – Con una sentenza di una sola frase, la Corte Suprema ha respinto l’ultima offensiva dei repubblicani per annullare la certificazione da parte dello stato della Pennsylvania della vittoria del presidente eletto Joe Biden.

La Corte, senza commenti di sorta, ha rifiutato di mettere in discussione il processo di certificazione delle elezioni in Pennsylvania.

Il governatore democratico Tom Wolf ha già certificato la vittoria di Biden sul presidente Donald Trump e i 20 elettori dello stato si incontreranno il 14 dicembre per votare a favore di Biden.

In ogni caso, Biden ha ottenuto 306 voti elettorali, quindi anche se i risultati della Pennsylvania fossero stati in dubbio, il democratico avrebbe comunque più dei 270 voti elettorali necessari per diventare presidente.

Ecco la news come l’ha diffusa l’AP

Tag

Scrivi un commento

1 commento

  1. peter pan

      

    Poveretto come soffre, con tutto quello che ha fatto per far eleggere la candidata repubblicana non è riuscito comunque a cambiare le leggi a suo favore, vedi elezioni per corrispondenza.
    Quasi quasi  mandiamo a Trump e Giuliani un bel callifugo Ciccarelli! No, meglio, gli mandiamo Calimero!!!!