Wall Street Cina Social

Discussioni libere senza censure. Opinioni, proposte e dialoghi costruttivi tra utenti. Post auto-moderati su politica, società, economia, borsa e mercati, culture, scienza.

7 120589 20666
7 120589 20666

Benvenuti in Wall Street Cina Social. La form per inviare post è qui sotto. Si possono pubblicare foto, video e link. Questa pagina è dedicata al dibattito su temi di politica, società, borse & mercati, economia, culture, geopolitica. Grazie a tutti gli ”anziani” del sito che scrivono qui regolarmente: Nakatomy (per la borsa), peter pan, Robyuan, DonChi, belfagor, Normal e tanti altri. Prima di postare, andrebbero lette le Regole di scrittura e comportamento di Wall Street Cina. Per favore rileggete i post prima di premere INVIO, per evitare errori di battitura.

Attenzione: il software accetta un (1) solo link per post, altrimenti non avviene la pubblicazione. 

Per commentare, registrati qui. Vuoi scrivere un’email a Wall Street Cina? Usa questo link.

Tag

Scrivi un commento

20.666 commenti

  1. peter pan

      

    I celerini erano in tutta Italia, belli tosti, ma forse tu vuoi dire che sono quelli di Padova che hanno avuto l’onore delle legnate date a te? AhAhAhAh!!!!

    Originariamente inviato da robyuan: Nb il reparto celere era di padova

     

  2. robyuan

      

    Nb il reparto celere era di padova

  3. robyuan

      

    Onon esageriamo io sulla crapina ho ancora i segni del reparto celerr di parma. La tanto democratica polizia non e che andasse per il sottile. Ora invece se fai la bua ad un blacbloc, rischi grosso. I tempi cambiano , solo i cretini non cambiano, magari detto da un cretino, ma chi ci garantisce che il cambiamenyo e in megloo? Un altto cretino?

    Originariamente inviato da peter pan: Robyuan, è vero, molti vogliono solo razziare! Mia cugina in America, Miami, mi racconta che fino alle 7 di sera la protesta è pacifica, senza conseguenze (ed è lì che alcuni poliziotti si sono inginocchiati) mentre dalle 7 di sera si scatena la guerriglia urbana di gente che non ha nulla da perdere e vandalizza e saccheggia. Forma di protesta o accaparramento? Se succedesse in Italia (attenzione, di bande giovanili e black bloc abbonda anche il nostro universo) cosa farebbe lo Stato? Ai posteriori l’ardua sentenza, però io sarei il primo a pretendere il pugno duro, in un Paese democratico non dovrebbe essere ammesso alcun genere di protesta violenta, ma poi vediamo cosa è successo negli ultimi anni e rimpiangiamo Scelba…
     

    Originariamente inviato da robyuan: Certo normal non e una cosa improvvisa perche di questi fatti son sempre capitatie nessuno e stato in grado di risolverli. Molti sono quelli che voglion solo razziare. Mi chiedo cosa faremmo in italia. Persltro, ironia del destino il governatore e addirittura un democratico e quindi colui che ha la responsabilita delle forze di polizia  

    Originariamente inviato da Normal: Ma insomma… credo che se fossi un Americano pure io scenderei in strada a protestare. Non romperei nulla e non farei male a nessuno ma… in strada a mostrare la mia non più disponibilità a sopportare un certo stato di cose, credo proprio che ci andrei. Non è certamente colpa del Tramp, è una faccenda che ha ereditato… però una cosa va detta: Com’è bravo lui a gestire le situazioni non se ne trovano. Dove mette le mani sistema sempre tutto. Veramente un politico coi fiocchi. Lui gestisce tutto da Twitter , é avanti quell’uomo li… basta guardarlo che infonde subito sicurezza, stabilità e pace interiore. Con quella Bibbia in mano… vien da domandarsi se almeno sappia leggere ed abbia idea di cosa gli hanno passato per farsi fotografare.

     

     

     

  4. robyuan

      

    Non discuto sulla colpevolezza sai come la penso, chi sbaglia paga semmai da noi pagano le solite pecore. Riguardo alle tensioni in usa non ci dobbiam mai dimenticare cosa è stata la loro guerra civile e perche. L ideologia c entrava ma i vero i motivirrano che l economia sudista si basava sulla schiavitù quella nordista sulla richiesta di manodopera a basso costo, manodopera del tipo richiesto che ritrovava al sud. Non ne faccio dei distinguomsociologici od umanitari ma la realta era quella. La segregazione razziale e morta negli anni 50 mi pare. In molti stati c eran addirittura posti ..per negri, ..locali dove non potevano entrare ecc ecc . Tutt ora certe idee son ancora mentalmente viventi. Molti peraltro manifestano per saccheggiare. ..ma una cosa mi convince. Tutto questo favorisce ancor a una volta trump. Il perche e ampiamente spiegato da un articolo letto proprio quiv. 

    Originariamente inviato da Normal: Mah Roby… cosa faremo in Italia. Ho letto per’altro di tanti poliziotti Americani che si sono inginocchiati e addirittura uno di quelli importanti che è passato a protestare con la gente. Vedi… la faccenda potrebbe credo non essere tanto difficile da affrontare. Non è che la polizia in America sia questa. E’ un po’ come… se all’interno di questa esistessero delle correnti di pensiero fuori controllo. Delle sette. Delle teste che si aggregano per ideologia comune. Una minoranza ridicola che produce danni enormi facendosi forza e proteggendosi vicendevolmente.  Ora, per gli USA non dovrebbe essere troppo complicato togliere di mezzo sta roba che ben conoscono fin nel dettaglio e nei nomi… se politicamente non fosse di comodo. Puoi dirmi che nemmeno Obama… ma ti anticipo dicendoti che Obama tra tutti i presenti e i passati era il meno adatto per ovvi motivi, Non l’ha fatto ed è una sua colpa ma la sua posizione era davvero scomoda per fare. Ha sbagliato… ma secondo me un pochino di meno. Diciamo che non ha avuto il coraggio.  Altri invece non han voluto e basta… gli stava e gli sta bene così. In Italia… Bah, difficile come paragonare Maradona a Buffon… un’altro mondo. Altro mestiere altra storia… altra realtà. Non abbiamo invaso nulla a nessuno e nulla abbiamo da temere da dimostrare o da difendere. Per fortuna. In Italia se qualche d’uno ammazza un cardellino, bellissimo uccellino quasi estinto, è un serio problema. Se viene proposto un video del genere riguardante la polizia Italiana… viene giù il mondo. Possiamo stare tranquilli almeno su questo in sta nazione tanto imperfetta. Verrebbe giù il mondo e il mondo avrebbe tutte le ragioni di venire giù.    

     

  5. peter pan

      

    Robyuan, è vero, molti vogliono solo razziare! Mia cugina in America, Miami, mi racconta che fino alle 7 di sera la protesta è pacifica, senza conseguenze (ed è lì che alcuni poliziotti si sono inginocchiati) mentre dalle 7 di sera si scatena la guerriglia urbana di gente che non ha nulla da perdere e vandalizza e saccheggia. Forma di protesta o accaparramento?
    Se succedesse in Italia (attenzione, di bande giovanili e black bloc abbonda anche il nostro universo) cosa farebbe lo Stato? Ai posteriori l’ardua sentenza, però io sarei il primo a pretendere il pugno duro, in un Paese democratico non dovrebbe essere ammesso alcun genere di protesta violenta, ma poi vediamo cosa è successo negli ultimi anni e rimpiangiamo Scelba…

    Originariamente inviato da robyuan: Certo normal non e una cosa improvvisa perche di questi fatti son sempre capitatie nessuno e stato in grado di risolverli. Molti sono quelli che voglion solo razziare. Mi chiedo cosa faremmo in italia. Persltro, ironia del destino il governatore e addirittura un democratico e quindi colui che ha la responsabilita delle forze di polizia
     

    Originariamente inviato da Normal: Ma insomma… credo che se fossi un Americano pure io scenderei in strada a protestare. Non romperei nulla e non farei male a nessuno ma… in strada a mostrare la mia non più disponibilità a sopportare un certo stato di cose, credo proprio che ci andrei. Non è certamente colpa del Tramp, è una faccenda che ha ereditato… però una cosa va detta: Com’è bravo lui a gestire le situazioni non se ne trovano. Dove mette le mani sistema sempre tutto. Veramente un politico coi fiocchi. Lui gestisce tutto da Twitter , é avanti quell’uomo li… basta guardarlo che infonde subito sicurezza, stabilità e pace interiore. Con quella Bibbia in mano… vien da domandarsi se almeno sappia leggere ed abbia idea di cosa gli hanno passato per farsi fotografare.

     

     

  6. Normal

      

    Mah Roby… cosa faremo in Italia.
    Ho letto per’altro di tanti poliziotti Americani che si sono inginocchiati e addirittura uno di quelli importanti che è passato a protestare con la gente.
    Vedi… la faccenda potrebbe credo non essere tanto difficile da affrontare. Non è che la polizia in America sia questa. E’ un po’ come… se all’interno di questa esistessero delle correnti di pensiero fuori controllo. Delle sette. Delle teste che si aggregano per ideologia comune. Una minoranza ridicola che produce danni enormi facendosi forza e proteggendosi vicendevolmente. 
    Ora, per gli USA non dovrebbe essere troppo complicato togliere di mezzo sta roba che ben conoscono fin nel dettaglio e nei nomi… se politicamente non fosse di comodo.
    Puoi dirmi che nemmeno Obama… ma ti anticipo dicendoti che Obama tra tutti i presenti e i passati era il meno adatto per ovvi motivi, Non l’ha fatto ed è una sua colpa ma la sua posizione era davvero scomoda per fare. Ha sbagliato… ma secondo me un pochino di meno. Diciamo che non ha avuto il coraggio. 
    Altri invece non han voluto e basta… gli stava e gli sta bene così.
    In Italia… Bah, difficile come paragonare Maradona a Buffon… un’altro mondo. Altro mestiere altra storia… altra realtà.
    Non abbiamo invaso nulla a nessuno e nulla abbiamo da temere da dimostrare o da difendere. Per fortuna.
    In Italia se qualche d’uno ammazza un cardellino, bellissimo uccellino quasi estinto, è un serio problema. Se viene proposto un video del genere riguardante la polizia Italiana… viene giù il mondo. Possiamo stare tranquilli almeno su questo in sta nazione tanto imperfetta.
    Verrebbe giù il mondo e il mondo avrebbe tutte le ragioni di venire giù.
     
     

  7. robyuan

      

    Ottimo Donki ma da quando e che dico le stesse cose? Ma con quale governo mi chiedo io? con quali regole visto che le tanto decantate e fasulle regole democratiche esistenti nkn hanno mai funzionato? Giustamentd parli di riforme e fra le righe, se ritieni conferma o smrntisci, ti auguri che a imporci delle regole e delle riforme vengano da fuori. Non e una idea sbagliata ma credo che una riforma in senso PRESIDENZIALE senza evocare l uomo forte chenon abbiamo, sarebbe sufficiente. Un governo che non deve essere alla eterna ricerca del consenso pagandolo mi pare una cosa possibile. Poi puoi chiamarla di destra o di sinistra personalmente mi e indiffeente ma certamente questo andare nonostante gli appelli del presidente ormai datati questi ultimi 2 inutili governi sono nati sotto la sua egida. Potrebbe e dovrebbe cambiarlo, risparmiatemi la scusa dei tempi ..monti fece un governo in 2 gg , anche se napo si era preparato i compiti da prima, re trusparmiatemi i discorsi su repubblica parlamentare e altre amenita. Come ficevo se designato pure topo gigio otterrebbe la maggioranza con questi attaccamenti di sedis che si notano.

    Originariamente inviato da DonChi:     NEXT GENERATION, “prossima generazione”… …così ha chiamato la somma di interventi per contrastare questa crisi epocale la reggente della Commissione europea Ursula von der leyen. Sono due donne, lei e la Lagarde presidente della BCE, le due massime istituzioni europee, e stavolta potrebbe voler dire qualcosa. Le cifre stanziate sono molto rilevanti, e l’Italia potrebbe averne una fetta molto consistente. C’è molta confusione attorno a questi finanziamenti, la gran parte dei quali sarebbe a ‘fondo perduto’ ma una cosa è certa, nulla è gratis. Gli aiuti europei saranno condizionati alla realizzazione di riforme importanti, per mettere il nostro Paese alla pari con gli altri partners europei: dalla giustizia al fisco, dalla burocrazia all’ambiente e all’innovazione tecnologica. E proprio questa potrebbe essere la spinta per cambiare radicalamente faccia all’Italia, per diminiure le disuguaglianze, e preparare il paese alle nuove generazioni. Ce n’è bisogno? Ce n’è un forte bisogno! Parrebbe che tutte le pedine si stiano mettendo a posto, ma non è propio così. Al di là delle velleitarie reazioni dei sovranisti nostrani (ed esteri) con reazioni assolutamente inappropriate, quel che diventa necessario è un governo all’altezza, coeso e fortemente innovativo, senza divisioni al suo interno, che spinga con forza nella direzione delle riforme che ci vengono chieste, vitali soprattutto per noi. E qui sta il punto. Si può credere che l’attuale maggioranza di governo, posticcia e priva di un’alleanza di fondo, sia adeguata a un compito così importante? Con quel che si è visto negli ultimi anni, c’è da dubitare fortemente, e qui, proprio qui, lo stellone deve venire in soccorso a tutte le forze di buona volontà. C’è da sperarci, ma se dubitare è opportuno, stavolta vigilare e partecipare per indirizzare la politica nel verso dell’interesse generale è assolutamente necessario, perchè siamo di fronte a una nuova ‘ricostruzione’, e perdere anche questa occasione condannerebbe all’arretratezza per altri decenni soprattutto le nuove generazioni. https://www.financialounge.com/azienda/pictet/news/italia-riforme-recovery-fund/?utm_source=fl&utm_medium=newsletter&utm_campaign=morning%20news&utm_content=20200602  

  8. DonChi

      

     
     
    NEXT GENERATION, “prossima generazione”…
    …così ha chiamato la somma di interventi per contrastare questa crisi epocale la reggente della Commissione europea Ursula von der leyen. Sono due donne, lei e la Lagarde presidente della BCE, le due massime istituzioni europee, e stavolta potrebbe voler dire qualcosa.
    Le cifre stanziate sono molto rilevanti, e l’Italia potrebbe averne una fetta molto consistente.
    C’è molta confusione attorno a questi finanziamenti, la gran parte dei quali sarebbe a ‘fondo perduto’ ma una cosa è certa, nulla è gratis. Gli aiuti europei saranno condizionati alla realizzazione di riforme importanti, per mettere il nostro Paese alla pari con gli altri partners europei: dalla giustizia al fisco, dalla burocrazia all’ambiente e all’innovazione tecnologica. E proprio questa potrebbe essere la spinta per cambiare radicalamente faccia all’Italia, per diminiure le disuguaglianze, e preparare il paese alle nuove generazioni. Ce n’è bisogno? Ce n’è un forte bisogno! Parrebbe che tutte le pedine si stiano mettendo a posto, ma non è propio così. Al di là delle velleitarie reazioni dei sovranisti nostrani (ed esteri) con reazioni assolutamente inappropriate, quel che diventa necessario è un governo all’altezza, coeso e fortemente innovativo, senza divisioni al suo interno, che spinga con forza nella direzione delle riforme che ci vengono chieste, vitali soprattutto per noi. E qui sta il punto.
    Si può credere che l’attuale maggioranza di governo, posticcia e priva di un’alleanza di fondo, sia adeguata a un compito così importante? Con quel che si è visto negli ultimi anni, c’è da dubitare fortemente, e qui, proprio qui, lo stellone deve venire in soccorso a tutte le forze di buona volontà. C’è da sperarci, ma se dubitare è opportuno, stavolta vigilare e partecipare per indirizzare la politica nel verso dell’interesse generale è assolutamente necessario, perchè siamo di fronte a una nuova ‘ricostruzione’, e perdere anche questa occasione condannerebbe all’arretratezza per altri decenni soprattutto le nuove generazioni.
    https://www.financialounge.com/azienda/pictet/news/italia-riforme-recovery-fund/?utm_source=fl&utm_medium=newsletter&utm_campaign=morning%20news&utm_content=20200602
     

  9. robyuan

      

    Certo normal non e una cosa improvvisa perche di questi fatti son sempre capitatie nessuno e stato in grado di risolverli. Molti sono quelli che voglion solo razziare. Mi chiedo cosa faremmo in italia. Persltro, ironia del destino il governatore e addirittura un democratico e quindi colui che ha la responsabilita delle forze di polizia

    Originariamente inviato da Normal: Ma insomma… credo che se fossi un Americano pure io scenderei in strada a protestare. Non romperei nulla e non farei male a nessuno ma… in strada a mostrare la mia non più disponibilità a sopportare un certo stato di cose, credo proprio che ci andrei. Non è certamente colpa del Tramp, è una faccenda che ha ereditato… però una cosa va detta: Com’è bravo lui a gestire le situazioni non se ne trovano. Dove mette le mani sistema sempre tutto. Veramente un politico coi fiocchi. Lui gestisce tutto da Twitter , é avanti quell’uomo li… basta guardarlo che infonde subito sicurezza, stabilità e pace interiore. Con quella Bibbia in mano… vien da domandarsi se almeno sappia leggere ed abbia idea di cosa gli hanno passato per farsi fotografare.

     

  10. robyuan

      

    Certo peter hai ragione se alludi a..spezzeremo le reni ecc ma contrariamente ad altri abbiam pagato lautamente i danni .Peraltro pochi perche le abbiam pure prese . Un esempio il dodecaneso .con Rodi.. Chen non era  greca  ma turca e poi nostra  piu parte della flotta. Io amo la Grecia e non mi offendo se uno  a casa sua non mi vuole ma almeno dammi il diritto di dire altrettanto. Se ho letto bene avrebbe detto  che i veneti non andranno in grecia. Impossibile perche se niente niente vai in certe zone della grecia la  passata presenza veneta la noti subito. Senza i veneti , i turchi avrebbero invaso l europa ecorfu resistette persino alla plurisecolare dominanza turca.u

    Originariamente inviato da peter pan: Ciao Buccino, io ho semplicemente scritto che, copiando e incollando hai probabilmente duplicato le cose. Magari non te n’eri accorto… manca ancora la spiegazione del beep beep, noi ci eravamo abituati a vedere falce e martello che ti identificavano immediatamente… Buona notte amico. Robyuan, dico solo che, al di là della solita figure de merd del nostro autorevolissimo ministro degli esteri che va ad Atene per chiedere perchè mai non accettano i nostri valorosi soldati… scusa, ho sbagliato, questo era nella seconda guerra mondiale, i nostri valorosi vacanzieri, la stessa cosa l’ha detta anche Zaia, che dovrebbe invece essere contento e dire: venite, venite a Iesolo, Caorle, Grado, ecc. ecc. e mandato affanchiul la grecia… Buona notte anche a te!
     

    Originariamente inviato da Buccino: Scusate ma mi corre l’obbligo di precisare che qui io mi ripropongo di fare copia e incolla di testi alternativi e non della stampa borghese per cui i brani che precedono non sono farina del mio sacco, ho dimenticato di  omettere il link, chiedo venia. Metterò domani. Non publico più i comunicati del Carc, non è il sito adatto. Buona serata a tutti. 

     

     

  11. Nakatomy

      

    Ciao Peter   📖 
    troppo forte la foto di Trump con la Sacra Bibbia in mano 🙃
    «Il presidente ha il diritto di difendere il suo Paese e proteggere la sua nazione. Non posso permettere che proteste pacifiche vengano manipolate da anarchici di professione e gruppi Antifa», aveva detto il numero uno della Casa Bianca poco prima di quel breve tragitto che lo ha portato all’esterno della chiesa di St. John Episcopal dove ha preso la Bibbia ed è rimasto in posa per alcuni istanti.

  12. peter pan

      

    Tutto chiuso ma borsa aperta, scusate l’omissione borsistica.

    Originariamente inviato da peter pan: Spero solo ci sia qualcuno in grado di bloccarlo il giorno che deciderà di schiacciare il bottone rosso per l’invio di piccioni addestrati in Cina per propagare un morbo di ritorsione. AhAhAhAh!   Ciao grande normal, buona festa della repubblica a te e a tutti gli amici interessati del sito. Ieri bella giornata di borsa, oggi tutto chiuso, spazio ai shortisti? Vedarem….
     

    Originariamente inviato da Normal: Ma insomma… credo che se fossi un Americano pure io scenderei in strada a protestare. Non romperei nulla e non farei male a nessuno ma… in strada a mostrare la mia non più disponibilità a sopportare un certo stato di cose, credo proprio che ci andrei. Non è certamente colpa del Tramp, è una faccenda che ha ereditato… però una cosa va detta: Com’è bravo lui a gestire le situazioni non se ne trovano. Dove mette le mani sistema sempre tutto. Veramente un politico coi fiocchi. Lui gestisce tutto da Twitter , é avanti quell’uomo li… basta guardarlo che infonde subito sicurezza, stabilità e pace interiore. Con quella Bibbia in mano… vien da domandarsi se almeno sappia leggere ed abbia idea di cosa gli hanno passato per farsi fotografare.

     

     

  13. peter pan

      

    Spero solo ci sia qualcuno in grado di bloccarlo il giorno che deciderà di schiacciare il bottone rosso per l’invio di piccioni addestrati in Cina per propagare un morbo di ritorsione.
    AhAhAhAh!   Ciao grande normal, buona festa della repubblica a te e a tutti gli amici interessati del sito.
    Ieri bella giornata di borsa, oggi tutto chiuso, spazio ai shortisti? Vedarem….

    Originariamente inviato da Normal: Ma insomma… credo che se fossi un Americano pure io scenderei in strada a protestare. Non romperei nulla e non farei male a nessuno ma… in strada a mostrare la mia non più disponibilità a sopportare un certo stato di cose, credo proprio che ci andrei. Non è certamente colpa del Tramp, è una faccenda che ha ereditato… però una cosa va detta: Com’è bravo lui a gestire le situazioni non se ne trovano. Dove mette le mani sistema sempre tutto. Veramente un politico coi fiocchi. Lui gestisce tutto da Twitter , é avanti quell’uomo li… basta guardarlo che infonde subito sicurezza, stabilità e pace interiore. Con quella Bibbia in mano… vien da domandarsi se almeno sappia leggere ed abbia idea di cosa gli hanno passato per farsi fotografare.

     

  14. Normal

      

    Ma insomma… credo che se fossi un Americano pure io scenderei in strada a protestare. Non romperei nulla e non farei male a nessuno ma… in strada a mostrare la mia non più disponibilità a sopportare un certo stato di cose, credo proprio che ci andrei.
    Non è certamente colpa del Tramp, è una faccenda che ha ereditato… però una cosa va detta:
    Com’è bravo lui a gestire le situazioni non se ne trovano. Dove mette le mani sistema sempre tutto.
    Veramente un politico coi fiocchi.
    Lui gestisce tutto da Twitter , é avanti quell’uomo li… basta guardarlo che infonde subito sicurezza, stabilità e pace interiore.
    Con quella Bibbia in mano… vien da domandarsi se almeno sappia leggere ed abbia idea di cosa gli hanno passato per farsi fotografare.

  15. peter pan

      

    Ciao Buccino, io ho semplicemente scritto che, copiando e incollando hai probabilmente duplicato le cose. Magari non te n’eri accorto… manca ancora la spiegazione del beep beep, noi ci eravamo abituati a vedere falce e martello che ti identificavano immediatamente…
    Buona notte amico.
    Robyuan, dico solo che, al di là della solita figure de merd del nostro autorevolissimo ministro degli esteri che va ad Atene per chiedere perchè mai non accettano i nostri valorosi soldati… scusa, ho sbagliato, questo era nella seconda guerra mondiale, i nostri valorosi vacanzieri, la stessa cosa l’ha detta anche Zaia, che dovrebbe invece essere contento e dire: venite, venite a Iesolo, Caorle, Grado, ecc. ecc. e mandato affanchiul la grecia…
    Buona notte anche a te!

    Originariamente inviato da Buccino: Scusate ma mi corre l’obbligo di precisare che qui io mi ripropongo di fare copia e incolla di testi alternativi e non della stampa borghese per cui i brani che precedono non sono farina del mio sacco, ho dimenticato di  omettere il link, chiedo venia. Metterò domani. Non publico più i comunicati del Carc, non è il sito adatto. Buona serata a tutti. 

     

  16. Buccino

      

    Scusate ma mi corre l’obbligo di precisare che qui io mi ripropongo di fare copia e incolla di testi alternativi e non della stampa borghese per cui i brani che precedono non sono farina del mio sacco, ho dimenticato di  omettere il link, chiedo venia. Metterò domani. Non publico più i comunicati del Carc, non è il sito adatto. Buona serata a tutti. 

  17. robyuan

      

    Grazie pensavo di peggio

    Originariamente inviato da Nakatomy: Ciao Robertino sono appena uscito da Confedilizia ecco il motivo della discesa  Il gruppo farmaceutico Pfizer  ha annunciato che il trattamento Ibrance contro il cancro al seno difficilmente raggiungerà l’obiettivo principale nello studio in Fase III 

     

  18. Nakatomy

      

    Ciao Robertino sono appena uscito da Confedilizia 🙈
    ecco il motivo della discesa 
    Il gruppo farmaceutico Pfizer  ha annunciato che il trattamento Ibrance contro il cancro al seno difficilmente raggiungerà l’obiettivo principale nello studio in Fase III 

  19. robyuan

      

    Nakino oggi fatto 2 errori. Lo short non ha prodotto e le mie PFIZER…tu sai perche?non ho notizie mi stanno perdendo,. Dovrò stare molto accorto in settimana per almeno pareggiare. Sara il fatto che essendo cretino non cambio idea 3 per 2 come dovrebbe fare uno intelligente ma cosa vuoi farci come lo scorpione e la rana ..e la mia natura…domani pero, anzi mercoledi e un altro giorno i,muiOriginariamente inviato da Nakatomy: Ciao Peter , vorrà governare Generali con quattro soldi stile Mediobanca ? Ti ricordi il grande Enrichetto Cuccia :)))))))))))) La sua ragnatela continua…
     

  20. robyuan

      

    Scusa peter ma cosa ha fatto zaia? Pur essendo considerato il miglior amministratore di regione pur avendo miglior gradimento di giuseppi..?.Parlo di sondaggi ovviamente, IO credo che i greci possano scegliere chi accogliere anche se i trattati lo negherebbero. Solo noi siam obbligati a riceverr barconi ecc ecc ma forse e una altra cosa. Si potrebber0o respingere motivando il fatto che siamo appestati e che,potremmo farli ammalare?  Originariamente inviato da peter pan: Buccino, ho letto con molto interesse il tuo lunghissimo post, poi continuavo a domandarmi dove avevo già letto quanto hai scritto nella seconda parte…. e mi sono ricordato che l’avevo già letta…. nella prima parte del tuo commento!!!! AhAhAhAh!!!! Inoltre forse ti è sfuggito il mio commento sulla tua trasformazione avatariana….. Comunque ciò che scrivi non fa una grinza, tutto abbastanza triste, ma come giustamente dici tu, con la classe politica che ci ritroviamo possiamo solo andare ad Atene a reclamare perchè non vogliono i nostri connazionali in vacanza da loro…. quando invece dovremmo ringraziarli per il piacere che ci fanno, perchè se uno non può andare in Grecia in vacanza dove può andare? A scelta, Afghanistan, Irak, Somalia a rivedere il percorso della martire Sonia Romano o magari in Sardegna o in Sicilia????? Comunque Di Miao non è l’unico cogljon, a lui si sono aggiunti altre teste pensanti anche leghisti come Zaia…  Un caro saluto
     

    Originariamente inviato da Buccino: Sapelli: solo prestiti e tasse, così l’Ue farà a pezzi l’Italia 01/6 •Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.L’Ue ricercherà sui mercati mondiali circa 750 miliardi di euro. Li prenderà a prestito. Di questi, come si è detto, 500 saranno erogati come sussidi e garanzie. Altri 250 saranno prestati agli Stati dopo negoziazioni che dilanieranno l’Europa, piuttosto che unirla – purtroppo – come pensano, se pensano, le anime belle. Si dice che l’Italia otterrà, grazie agli accordi informali già stipulati, circa 80 miliardi di sussidi e 90 di prestiti. Quello che non dice nessuno (salvo l’attento e severo professor Perotti a cui vanno resi onore e gloria) è che anche i sussidi saranno raccolti dall’Ue a debito e non saranno regalati a nessuno perché andranno ripagati con finanziamenti degli Stati dell’Ue. Come? Si è ancora incerti, ma le nuove tasse non potranno mancare e saranno parametrate al Pil degli Stati medesimi con proporzionalità alle quote nazionali che concorrono a formare il bilancio dell’Ue. Si dovrebbero ottenere circa 17 miliardi di sussidi (non tantissimi!) nel corso dei quattro anni a partire dall’1 gennaio del 2021, con un esborso molto diluito nel tempo. Certo c’è grande differenza nei tassi: l’Ue emette debito a tassi inferiori a quello di ogni singolo Stato, ma la sostanza dell’indebitamento rimane, risparmiando circa, io credo (con il buon Perotti), un miliardo, un miliardo e mezzo l’anno.Il problema forse ancora più grande, vista l’incapacità assoluta delle attuali classi politiche di gestire la cosa pubblica, è il fatto che il governo, i governi presenti e futuri, dovranno amministrare una quota non indifferente del Pil in quattro anni con piani in parte indicati dalla Commissione, ma in parte affidati alle classi politiche attualmente incaricate di governarci. Se si pone mente a quale sia lo stato di frantumazione e divisione profonda in cui è caduto lo Stato italiano devertebrato e patrimonializzato sia da gruppi di interessi, sia dagli ordini dello Stato (in primis l’ordine giudiziario trasformatosi in potere che promana da ordinamenti di fatto in continuazione annichilendo la stessa Costituzione repubblicana nel sonno della Corte costituzionale, a differenza di ciò che accade in Germania e in Francia e in Spagna) si comprende quale rischio corra la cosa pubblica per effetto dell’aprirsi di una cornucopia che invece che darci, come si dice, la salvezza, mi pare che ci darà il colpo finale come Repubblica parlamentare, come Stato, come comunità.La crisi dell’ordoliberismo – del resto – non si ferma. l’Europa rischia scontri tra le nazioni potenti e pericolosissimi se non si ritroverà la saggia meditazione sulla necessità di lavorare per costruire uno stato di diritto in Europa sospendendo i Trattati e ripensando tutta l’architettura dell’Unione. Del resto l’articolo 112 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione del 2012 recita proprio in tal senso quando evoca eventi catastrofici in presenza di cui si possono sospendere tutti i Trattati tra gli Stati che reggono l’Europa funzionalista senza sovranità e senza leggi.(Giulio Sapelli, estratto dall’intervento “Col Recovery Fund ancora più tasse, così l’Italia va in pezzi”, pubblicato sul “Sussidiario” il 30 maggio 2020). Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.

     
     

  21. peter pan

      

    Buccino, ho letto con molto interesse il tuo lunghissimo post, poi continuavo a domandarmi dove avevo già letto quanto hai scritto nella seconda parte…. e mi sono ricordato che l’avevo già letta…. nella prima parte del tuo commento!!!! AhAhAhAh!!!!
    Inoltre forse ti è sfuggito il mio commento sulla tua trasformazione avatariana…..
    Comunque ciò che scrivi non fa una grinza, tutto abbastanza triste, ma come giustamente dici tu, con la classe politica che ci ritroviamo possiamo solo andare ad Atene a reclamare perchè non vogliono i nostri connazionali in vacanza da loro…. quando invece dovremmo ringraziarli per il piacere che ci fanno, perchè se uno non può andare in Grecia in vacanza dove può andare? A scelta, Afghanistan, Irak, Somalia a rivedere il percorso della martire Sonia Romano o magari in Sardegna o in Sicilia?????
    Comunque Di Miao non è l’unico cogljon, a lui si sono aggiunti altre teste pensanti anche leghisti come Zaia… 
    Un caro saluto

    Originariamente inviato da Buccino: Sapelli: solo prestiti e tasse, così l’Ue farà a pezzi l’Italia 01/6 •Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.L’Ue ricercherà sui mercati mondiali circa 750 miliardi di euro. Li prenderà a prestito. Di questi, come si è detto, 500 saranno erogati come sussidi e garanzie. Altri 250 saranno prestati agli Stati dopo negoziazioni che dilanieranno l’Europa, piuttosto che unirla – purtroppo – come pensano, se pensano, le anime belle. Si dice che l’Italia otterrà, grazie agli accordi informali già stipulati, circa 80 miliardi di sussidi e 90 di prestiti. Quello che non dice nessuno (salvo l’attento e severo professor Perotti a cui vanno resi onore e gloria) è che anche i sussidi saranno raccolti dall’Ue a debito e non saranno regalati a nessuno perché andranno ripagati con finanziamenti degli Stati dell’Ue. Come? Si è ancora incerti, ma le nuove tasse non potranno mancare e saranno parametrate al Pil degli Stati medesimi con proporzionalità alle quote nazionali che concorrono a formare il bilancio dell’Ue. Si dovrebbero ottenere circa 17 miliardi di sussidi (non tantissimi!) nel corso dei quattro anni a partire dall’1 gennaio del 2021, con un esborso molto diluito nel tempo. Certo c’è grande differenza nei tassi: l’Ue emette debito a tassi inferiori a quello di ogni singolo Stato, ma la sostanza dell’indebitamento rimane, risparmiando circa, io credo (con il buon Perotti), un miliardo, un miliardo e mezzo l’anno.Il problema forse ancora più grande, vista l’incapacità assoluta delle attuali classi politiche di gestire la cosa pubblica, è il fatto che il governo, i governi presenti e futuri, dovranno amministrare una quota non indifferente del Pil in quattro anni con piani in parte indicati dalla Commissione, ma in parte affidati alle classi politiche attualmente incaricate di governarci. Se si pone mente a quale sia lo stato di frantumazione e divisione profonda in cui è caduto lo Stato italiano devertebrato e patrimonializzato sia da gruppi di interessi, sia dagli ordini dello Stato (in primis l’ordine giudiziario trasformatosi in potere che promana da ordinamenti di fatto in continuazione annichilendo la stessa Costituzione repubblicana nel sonno della Corte costituzionale, a differenza di ciò che accade in Germania e in Francia e in Spagna) si comprende quale rischio corra la cosa pubblica per effetto dell’aprirsi di una cornucopia che invece che darci, come si dice, la salvezza, mi pare che ci darà il colpo finale come Repubblica parlamentare, come Stato, come comunità.La crisi dell’ordoliberismo – del resto – non si ferma. l’Europa rischia scontri tra le nazioni potenti e pericolosissimi se non si ritroverà la saggia meditazione sulla necessità di lavorare per costruire uno stato di diritto in Europa sospendendo i Trattati e ripensando tutta l’architettura dell’Unione. Del resto l’articolo 112 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione del 2012 recita proprio in tal senso quando evoca eventi catastrofici in presenza di cui si possono sospendere tutti i Trattati tra gli Stati che reggono l’Europa funzionalista senza sovranità e senza leggi.(Giulio Sapelli, estratto dall’intervento “Col Recovery Fund ancora più tasse, così l’Italia va in pezzi”, pubblicato sul “Sussidiario” il 30 maggio 2020). Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.

     

  22. robyuan

      

    Quello che le azioni le pesava? Però devo far presente che del vecchio qualora entrerà nel cda sara in eterno conflitto di interessi. Soldi ne ha ma molti ce li metterà Unicredit.  L eterna lotta delle 2 big con Sanpaolo. Bene se a goderne saranno gli azionisti.

    Originariamente inviato da Nakatomy: Ciao Peter , vorrà governare Generali con quattro soldi stile Mediobanca ? Ti ricordi il grande Enrichetto Cuccia :)))))))))))) La sua ragnatela continua…

     

  23. robyuan

      

    Caro buccino a parte che piu di unacornucopia e un vaso di pandora convengo pienamente con quanto hai scritto. Probabilmente la nostra comune provenienza dal socialismo…quello vero.. ci fa avere visioni simili del futuro. Il come arrivarci pero e diverso. Ci sono attivita che non possiamo perdere e in tempi molto passati si costriui l IRIpoi ridottafdai cattocomunisti…fasulli.. a inglobare persino i panettoni motta e alemagna e infine svenduta e fatta a pezzi da prodi.sui finanziamenti hai ragione faremo interventi a pioggia per comprare consenso ma i debiti aumenteranno e col PIL calante la rovina e assicurata. paOriginariamente inviato da Buccino: Sapelli: solo prestiti e tasse, così l’Ue farà a pezzi l’Italia 01/6 •Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione n, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.L’Ue ricercherà sui mercati mondiali circa 750 miliardi di euro. Li prenderà a prestito. Di questi, come si è detto, 500 saranno erogati come sussidi e garanzie. Altri 250 saranno prestati agli Stati dopo negoziazioni che dilanieranno l’Europa, piuttosto che unirla – purtroppo – come pensano, se pensano, le anime belle. Si dice che l’Italia otterrà, grazie agli accordi informali già stipulati, circa 80 miliardi di sussidi e 90 di prestiti. Quello che non dice nessuno (salvo l’attento e severo professor Perotti a cui vanno resi onore e gloria) è che anche i sussidi saranno raccolti dall’Ue a debito e non saranno regalati a nessuno perché andranno ripagati con finanziamenti degli Stati dell’Ue. Come? Si è ancora incerti, ma le nuove tasse non potranno mancare e saranno parametrate al Pil degli Stati medesimi con proporzionalità alle quote nazionali che concorrono a formare il bilancio dell’Ue. Si dovrebbero ottenere circa 17 miliardi di sussidi (non tantissimi!) nel corso dei quattro anni a partire dall’1 gennaio del 2021, con un esborso molto diluito nel tempo. Certo c’è grande differenza nei tassi: l’Ue emette debito a tassi inferiori a quello di ogni singolo Stato, ma la sostanza dell’indebitamento rimane, risparmiando circa, io credo (con il buon Perotti), un miliardo, un miliardo e mezzo l’anno.Il problema forse ancora più grande, vista l’incapacità assoluta delle attuali classi politiche di gestire la cosa pubblica, è il fatto che il governo, i governi presenti e futuri, dovranno amministrare una quota non indifferente del Pil in quattro anni con piani in parte indicati dalla Commissione, ma in parte affidati alle classi politiche attualmente incaricate di governarci. Se si pone mente a quale sia lo stato di frantumazione e divisione profonda in cui è caduto lo Stato italiano devertebrato e patrimonializzato sia da gruppi di interessi, sia dagli ordini dello Stato (in primis l’ordine giudiziario trasformatosi in potere che promana da ordinamenti di fatto in continuazione annichilendo la stessa Costituzione repubblicana nel sonno della Corte costituzionale, a differenza di ciò che accade in Germania e in Francia e in Spagna) si comprende quale rischio corra la cosa pubblica per effetto dell’aprirsi di una cornucopia che invece che darci, come si dice, la salvezza, mi pare che ci darà il colpo finale come Repubblica parlamentare, come Stato, come comunità.La crisi dell’ordoliberismo – del resto – non si ferma. l’Europa rischia scontri tra le nazioni potenti e pericolosissimi se non si ritroverà la saggia meditazione sulla necessità di lavorare per costruire uno stato di diritto in Europa sospendendo i Trattati e ripensando tutta l’architettura dell’Unione. Del resto l’articolo 112 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione del 2012 recita proprio in tal senso quando evoca eventi catastrofici in presenza di cui si possono sospendere tutti i Trattati tra gli Stati che reggono l’Europa funzionalista senza sovranità e senza leggi.(Giulio Sapelli, estratto dall’intervento “Col Recovery Fund ancora più tasse, così l’Italia va in pezzi”, pubblicato sul “Sussidiario” il 30 maggio 2020). Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.
     

  24. peter pan

      

    Potrebbe invece essere una mossa per vendere all’estero Generali, forte del pacchetto in mano a Mediobanca. Piatto ricco mi ci inficco…. però io il piatto l’avevo già vuoto di valore, visto che mediobanca arriva oggi a 6.35 ma a gennaio era a 10 e qualche giorno fa a 5. Peccato non aver fatto media, recuperavo quasi tutto!
    Ciao Nakatomy, sto recuperando un po’ anche con Leonardo… finchè la dura.

    Originariamente inviato da Nakatomy: Ciao Peter , vorrà governare Generali con quattro soldi stile Mediobanca ? Ti ricordi il grande Enrichetto Cuccia :)))))))))))) La sua ragnatela continua…

     

  25. Buccino

      

    Sapelli: solo prestiti e tasse, così l’Ue farà a pezzi l’Italia
    01/6
    •Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.L’Ue ricercherà sui mercati mondiali circa 750 miliardi di euro. Li prenderà a prestito. Di questi, come si è detto, 500 saranno erogati come sussidi e garanzie. Altri 250 saranno prestati agli Stati dopo negoziazioni che dilanieranno l’Europa, piuttosto che unirla – purtroppo – come pensano, se pensano, le anime belle. Si dice che l’Italia otterrà, grazie agli accordi informali già stipulati, circa 80 miliardi di sussidi e 90 di prestiti. Quello che non dice nessuno (salvo l’attento e severo professor Perotti a cui vanno resi onore e gloria) è che anche i sussidi saranno raccolti dall’Ue a debito e non saranno regalati a nessuno perché andranno ripagati con finanziamenti degli Stati dell’Ue. Come? Si è ancora incerti, ma le nuove tasse non potranno mancare e saranno parametrate al Pil degli Stati medesimi con proporzionalità alle quote nazionali che concorrono a formare il bilancio dell’Ue. Si dovrebbero ottenere circa 17 miliardi di sussidi (non tantissimi!) nel corso dei quattro anni a partire dall’1 gennaio del 2021, con un esborso molto diluito nel tempo. Certo c’è grande differenza nei tassi: l’Ue emette debito a tassi inferiori a quello di ogni singolo Stato, ma la sostanza dell’indebitamento rimane, risparmiando circa, io credo (con il buon Perotti), un miliardo, un miliardo e mezzo l’anno.Il problema forse ancora più grande, vista l’incapacità assoluta delle attuali classi politiche di gestire la cosa pubblica, è il fatto che il governo, i governi presenti e futuri, dovranno amministrare una quota non indifferente del Pil in quattro anni con piani in parte indicati dalla Commissione, ma in parte affidati alle classi politiche attualmente incaricate di governarci. Se si pone mente a quale sia lo stato di frantumazione e divisione profonda in cui è caduto lo Stato italiano devertebrato e patrimonializzato sia da gruppi di interessi, sia dagli ordini dello Stato (in primis l’ordine giudiziario trasformatosi in potere che promana da ordinamenti di fatto in continuazione annichilendo la stessa Costituzione repubblicana nel sonno della Corte costituzionale, a differenza di ciò che accade in Germania e in Francia e in Spagna) si comprende quale rischio corra la cosa pubblica per effetto dell’aprirsi di una cornucopia che invece che darci, come si dice, la salvezza, mi pare che ci darà il colpo finale come Repubblica parlamentare, come Stato, come comunità.La crisi dell’ordoliberismo – del resto – non si ferma. l’Europa rischia scontri tra le nazioni potenti e pericolosissimi se non si ritroverà la saggia meditazione sulla necessità di lavorare per costruire uno stato di diritto in Europa sospendendo i Trattati e ripensando tutta l’architettura dell’Unione. Del resto l’articolo 112 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione del 2012 recita proprio in tal senso quando evoca eventi catastrofici in presenza di cui si possono sospendere tutti i Trattati tra gli Stati che reggono l’Europa funzionalista senza sovranità e senza leggi.(Giulio Sapelli, estratto dall’intervento “Col Recovery Fund ancora più tasse, così l’Italia va in pezzi”, pubblicato sul “Sussidiario” il 30 maggio 2020). Se non si comprende che la proposta di Recovery Fund proviene da un’Europa in cui il capitalismo è impegnato in una guerra affannosa per la sopravvivenza per la crisi pandemica, non si comprende il senso della tragedia che si avvicina. Pensate all’acciaio e al destino cui una classe tecnocratica e politica europea (così si autodefinisce) l’ha ridotto. Il caso Ilva ne è l’emblema, con la sua definitiva scomparsa dopo averla affidata all’unico gruppo mondiale che ricercava senza mascheramenti di ridurre la sovrapproduzione in cui era immerso, tanto che andrà chiusa… facendo sì che la siderurgia ad acciai speciali migliore del mondo non possa partecipare alla gara per la futura ricostruzione mesopotamica, grazie alla concorrenza sleale degli acciai cinesi e degli altri produttori turchi ed europei. Il solo Massimiliano Salini, non a caso cremonese e giustamente impegnato nella difesa del suo territorio, l’ha recentemente con coraggio ricordato, questo vero e proprio dramma che non interessa più nessuno e che cova una tragedia umana, sociale, ambientale, politica, terroristica. Ma veniamo al parto del bimbo deforme, poverino, battezzato Next Generation Eu. Frutto del travaglio della Commissione, potrà essere attivato – lo si legge solo sul “Wall Street Journal” – il primo di gennaio del 2021, quando la cenere si sarà posata. Vediamo di fare chiarezza nella tragedia.

  26. Nakatomy

      

    Ciao Peter , vorrà governare Generali con quattro soldi stile Mediobanca ?
    Ti ricordi il grande Enrichetto Cuccia :))))))))))))
    La sua ragnatela continua…

  27. Nakatomy

      

    Non mi sembra vero diavoletto ladroooooo 
    Il dollaro va giù contro le mie valute , 
    Non ci speravo più 

  28. peter pan

      

    Belfagorro, Miiiiii, ti sfuggio u cambio dell’avatarro di Buccino, ah!!!!!!
    Da falce e martieddo a beep, beep…
    Cche dici, s’ammorbidio?  (tutto in siculo)

    Originariamente inviato da belfagor: mi sfuggì, questo particolare (accento siciliano). Di che si tratta?  
     

    Originariamente inviato da peter pan: Ragazzi, girovagando nel sito mi sono imbattuto in una primizia di primavera, anche se inoltrata: avete notato il nuovo avatar di Buccino???? Secondo voi da cosa sta scappando? Dalla falce e martello comunistante o da… beep, beep? Ce lo dirà lui, …forse? Accettasi scommesse!

     

     

  29. belfagor

      

    se mettono mano alle pensioni, l’Italia salta. Quindi, non lo faranno mai. Se no saltano l’euro e l’Europa. Il resto, chiacchiere… 
     

    Originariamente inviato da peter pan:  
     
     
    La più grande paura per l’Italia e gli Italiani? E’ quella che mettano mani alle nostre pensioni, tagliandole, e che ci propinino un maggior numero di tasse. E come dargli torto: le pensioni costituiscono il porto sicuro per migliaia di persone che hanno lavorato tutta una vita e che adesso vorrebbero godersi la vecchiaia in santa pace, facendo quello che non sono mai riusciti a fare mentre lavoravano. Le tasse, invece, sono una vera e propria ossessione, in un paese in cui molte aziende sono costrette a chiudere perché non sono in grado di sostenere gli oneri fiscali. Finora mi risulta siano pochi i politici con scorta; se andasse in porto quanto adombrato, penso che il pianto della Fornero sarebbe niente in confronto alle diarree di certi politici. Comunque l’incremento del numero delle scorte almeno porterebbe all’assunzione di parecchi carabinieri e poliziotti in più…Robyuan ,beato te che sei al mare e basta che vai al porto e ti regalano il pesce….. invenduto perchè si vivrà a uova e pollo Amadori! Pane fatto in casa…. Che ne pensate? Buongiorno a tutti. Questa mattina mi son svegliato e come anticipato da Nakatomy ho trovato il buon Del Vecchio che vuole arrivare a 20% in Mediobanca. Io, godo relativamente perchè sono talmente lontano dal prezzo originario di carico, però almeno un sorriso l’ho fatto. Vedarem…. Naka, non è che non gli danno l’autorizzazione?

     

  30. belfagor

      

    mi sfuggì, questo particolare (accento siciliano). Di che si tratta?
     

    Originariamente inviato da peter pan: Ragazzi, girovagando nel sito mi sono imbattuto in una primizia di primavera, anche se inoltrata: avete notato il nuovo avatar di Buccino???? Secondo voi da cosa sta scappando? Dalla falce e martello comunistante o da… beep, beep? Ce lo dirà lui, …forse? Accettasi scommesse!

     

  31. belfagor

      

    perchè, chi si evolve non è degno? Solo gli idioti non cambiano mai idea 
     

    Originariamente inviato da robyuan: Comunista coerente certo non son d’accordo su nulla ma lo rispetto mica e un sottoprodotto della evoluzione pci, pds, ds, pd
     

    Originariamente inviato da peter pan: Ragazzi, girovagando nel sito mi sono imbattuto in una primizia di primavera, anche se inoltrata: avete notato il nuovo avatar di Buccino???? Secondo voi da cosa sta scappando? Dalla falce e martello comunistante o da… beep, beep? Ce lo dirà lui, …forse? Accettasi scommesse!

     

     

  32. robyuan

      

    Comunista coerente certo non son d’accordo su nulla ma lo rispetto mica e un sottoprodotto della evoluzione pci, pds, ds, pd

    Originariamente inviato da peter pan: Ragazzi, girovagando nel sito mi sono imbattuto in una primizia di primavera, anche se inoltrata: avete notato il nuovo avatar di Buccino???? Secondo voi da cosa sta scappando? Dalla falce e martello comunistante o da… beep, beep? Ce lo dirà lui, …forse? Accettasi scommesse!

     

  33. peter pan

      

    Ragazzi, girovagando nel sito mi sono imbattuto in una primizia di primavera, anche se inoltrata: avete notato il nuovo avatar di Buccino????
    Secondo voi da cosa sta scappando? Dalla falce e martello comunistante o da… beep, beep?
    Ce lo dirà lui, …forse?
    Accettasi scommesse!

  34. robyuan

      

    Caro peter alle pensioni hanno già messo da almeno 15 anni mano..blocco delle rivalutazoni e contributi di solidarietà. .poi per darle a chi furbescamente non ha versato investendo quei soldi diversamente fanno l isis negativa , non pagano i tickets. Riguardo a mediobanca c e gia chi compra per rivendere 

    A del vecchio piu avanti  ma attenzione non e che del vecchio comprera a qualsiasi prezzo. Comunque se mediobanca finisce in mani italiane ..con generali e una cosa altamente positivaOriginariamente inviato da peter pan:  
     
     
    La più grande paura per l’Italia e gli Italiani? E’ quella che mettano mani alle nostre pensioni, tagliandole, e che ci propinino un maggior numero di tasse. E come dargli torto: le pensioni costituiscono il porto sicuro per migliaia di persone che hanno lavorato tutta una vita e che adesso vorrebbero godersi la vecchiaia in santa pace, facendo quello che non sono mai riusciti a fare mentre lavoravano. Le tasse, invece, sono una vera e propria ossessione, in un paese in cui molte aziende sono costrette a chiudere perché non sono in grado di sostenere gli oneri fiscali. Finora mi risulta siano pochi i politici con scorta; se andasse in porto quanto adombrato, penso che il pianto della Fornero sarebbe niente in confronto alle diarree di certi politici. Comunque l’incremento del numero delle scorte almeno porterebbe all’assunzione di parecchi carabinieri e poliziotti in più…Robyuan ,beato te che sei al mare e basta che vai al porto e ti regalano il pesce….. invenduto perchè si vivrà a uova e pollo Amadori! Pane fatto in casa…. Che ne pensate? Buongiorno a tutti. Questa mattina mi son svegliato e come anticipato da Nakatomy ho trovato il buon Del Vecchio che vuole arrivare a 20% in Mediobanca. Io, godo relativamente perchè sono talmente lontano dal prezzo originario di carico, però almeno un sorriso l’ho fatto. Vedarem…. Naka, non è che non gli danno l’autorizzazione?

     

  35. peter pan

      

     

     

    La più grande paura per l’Italia e gli Italiani? E’ quella che mettano mani alle nostre pensioni, tagliandole, e che ci propinino un maggior numero di tasse. E come dargli torto: le pensioni costituiscono il porto sicuro per migliaia di persone che hanno lavorato tutta una vita e che adesso vorrebbero godersi la vecchiaia in santa pace, facendo quello che non sono mai riusciti a fare mentre lavoravano. Le tasse, invece, sono una vera e propria ossessione, in un paese in cui molte aziende sono costrette a chiudere perché non sono in grado di sostenere gli oneri fiscali.
    Finora mi risulta siano pochi i politici con scorta; se andasse in porto quanto adombrato, penso che il pianto della Fornero sarebbe niente in confronto alle diarree di certi politici. Comunque l’incremento del numero delle scorte almeno porterebbe all’assunzione di parecchi carabinieri e poliziotti in più…Robyuan ,beato te che sei al mare e basta che vai al porto e ti regalano il pesce….. invenduto perchè si vivrà a uova e pollo Amadori! Pane fatto in casa….
    Che ne pensate?
    Buongiorno a tutti. Questa mattina mi son svegliato e come anticipato da Nakatomy ho trovato il buon Del Vecchio che vuole arrivare a 20% in Mediobanca. Io, godo relativamente perchè sono talmente lontano dal prezzo originario di carico, però almeno un sorriso l’ho fatto. Vedarem…. Naka, non è che non gli danno l’autorizzazione?

  36. robyuan

      

    Mi sembra normale se ti ricordi avevo preventivato che la cina avrebbe avuto  tanti nemici. L india sta spostando truppe in zona himalayana hong kong   e una polveriera anche finanziaria il viet nam e sempre stato storicamente un nemico tranne l ultima parentesi. I musulmani insorgono . Molti nemici molto onore diceva un saggio Riguardo al certif avevi ragione meglio se vendevo ma son sereno faccio la mossa del cavallo. Gli altri titoli vanno benino dimezzero la perdita..sic rebus stantibusrOriginariamente inviato da Nakatomy: Buongiorno ragazzi ore 6:34 AM  Dollaro debole , i disordini stanno facendo del male al biglietto verde  Avevo visto bene   L’ultima di Trump , prepara l’asse contro la Cina , dopo il no della Germania  il G7 non esiste più ora abbiamo il G11 + Australia + Corea del Sud + Russia + India   
     

  37. Nakatomy

      

    Buongiorno ragazzi ore 6:34 AM 
    Dollaro 💲 debole , i disordini stanno facendo del male al biglietto verde 
    Avevo visto bene 👀
     
    L’ultima di Trump , prepara l’asse contro la Cina 🇨🇳 , dopo il no della Germania 
    il G7 non esiste più 🙃
    ora abbiamo il G11 🌎
    + Australia + Corea del Sud + Russia + India 
     

  38. robyuan

      

    Caro normy ma e cosi , non si regola la vita per decreto ma per educazione e oserei dire per etica.Pero le autorita son li per questo. Anche per limitare la libertaindividuale se questo e necessario per il bene collettivo. Io non sopporto le sutorita che non decidonomeche non rispondono delle loro scelte. Si puo anche sbaglisre, in buona fede, ma in politica si deve avere il coraggio delle dimissioni caso pandemia ha molto sbagliato conte , hanno sbagliato alcuni governatori, alcuni commissari e pure molti dei tecnici assunti dal governo. Vedi quando ci sono frantumazionkndei poteri c e deresponsabilizzazione e viene a galla l atavico vezzo italiano che la colpa e sempre degli altri. c.upperki

    Originariamente inviato da Normal: Bèh Roby, cerchiamo di prendere il buono dalle cose che di cattivo ne abbiamo ricevuto a sufficenza. Di chi è la colpa o il merito io davvero non lo so e per conto mio valutando come son state fatte le cose e trattati i numeri… non lo sa nessuno. Qualcheccosa ad un certo punto deve avere funzionato… ma vai a capire cosa.  Io mi son fatto un’idea mia che ritengo logica e corretta. L’uso delle mascherine. Secondo me in una situazione di pandemia con trasmissione come quella del BorisBirus l’uso delle mascherine o comunque di una qualsiasi protezione che impedisca di andare in giro a sputacchiare inognidove è essenziale. Fondamentale. Vitale. Per’altro è l’unica misura che per conto mio funziona evitando ovviamente lo stare chiusi tuttiquanti in casa… e allora non si sputacchia inognidove per altri motivi. Però la mascherina esiste … ed è fattibile il suo utilizzo; certo è una seccatura ma e sostenibile e sopportabile. E’ una cosa davvero utile e concreta nella sua efficacia. Altre faccende invece non lo sono… come chiudere tutti in casa… che non è ipotizzabile oltre un certo tempo, tenere distanze di sicurezza… assolutamente impraticabili se non per i primi 5 minuti di relazioni pubbliche o private o lavorative che siano… chiudere attivita senza immaginare un modo per regolarle in maniera sostenibile e sicura genera una cosa che è molto peggiore del virus. Le mascherine invece permettono un’ottima protezione ambientale e personale, un’adeguato senso di sicurezza e per’altro molto concreto… come e meglio che rimanere al chiuso e ammalarsi di qualcosa d’altro. Secondo me è questa la cosa che ha funzionato e del resto si poteva fare a meno, si poteva evitare. Gli assemblamenti dei giovani… fanno bene, non dovevano mai essere rinchiusi o limitati; dovevano soltanto essere correttamente edutati, informati. Non sono stupidi e basta che non ci si mettano pure certe teste di minchia a confondergli le idee.  La faccenda è seria inquanto certi messaggi anche se paiono minori invece fanno notizia e passano generando idee molto sbagliate. Comportamenti molto pericolosi in persone oramai rese molto fragili e bisognose di sperare in qualcosa. Non lo so se mi riesce di spiegarmi… è per questo che me la piglio tanto, certe cose pur tra mille aborti di tentativi le abbiamo imparate… e m’innervosiscono alquanto le persone che contrariamente non ci hanno capito nulla e ora sparacchiano e sputazzano veleno da loro posto privilegiato mettendo in discussione le poche certezze che ci son costate tanto sangue e dolore. Certo che i giovani devono tornare a fare gli assemblamenti, divertirsi, giocare… ma bisogna che lo facciano coscenti di quello che abbiamo imparato. E dobbiamo dirglielo quel poco che abbiamo imparato senza se e senza ma. Questo no… ma questo e basta, non è che tutto è no perchè è meglio, è più sicuro non farlo.  Vedo oramai nella splendida Lucca un gregge a passeggio con la mascherina sotto il mento… Tutto è riaperto ma tutti stiamo mettendo a rischio tremendo proprio la vita e il futuro dei nostri ragazzi… loro forse anche meno di quelli coi capelli imbiancati. Questo davvero è il frutto della confusione, del caos… e di quelle teste non pensanti che però han diritto di parola… e io a quelli davvero la lingua gliela taglierei senza rimorso. Perchè quelli son consapevoli e vogliono solo sfruttare la situazione. Questa non è una situazione da sfruttare. Punto. Forza ragazzi… è la mascherina usata collettivamente e correttamente che ci può salvare. Se la usate come un perizzoma… avrete distrutto l’unica cosa che ci può difendere. Andrea.

     

  39. robyuan

      

    Sante veritaginariamente inviato da peter pan: Ogni nazione ha quel che si merita. Noi abbiamo i Di Miao, le Azzolina, i Tontinelli ecc. ecc.  ed ora possiamo anche aggiungerci questo Pappalardo, sembrerebbe pure che sia stato un generale…. L’unica cosa che mi dispiace è che sia omonimo di un nostro grande amico, dottore rianimatore ed anestesista, con cui ho l’onore di essere rimasto in contatto che mi dice che da buon cristiano prega ogni giorno che  la sua Regione non sia attaccata come la Lombardia perchè quello che ha dovuto passare nei mesi di marzo ed aprile è stato un incubo senza fine. Questo signore, mi domando chi lo abbia nominato generale, non ha rispetto, nè per i vivi, nè per i morti e l’augurio migliore che io gli possa fare è che presto possa fare la stessa fine di Sboris Johnson. Chi gli sta vicino, senza protezione alcuna, merita altrettanto per l’incoscienza che dimostra. Purtroppo la mamma degli idioti è sempre incinta!
     

    Originariamente inviato da Normal: (ANSA) – BARI, 31 MAG – “E’ una cagata pazzesca, la pandemia non esiste”. Ha esordito così, davanti al Teatro Piccinni di Bari, il generale Antonio Pappalardo, presidente del Movimento Gilet Arancioni, che ha fatto tappa in Puglia dopo le manifestazioni di ieri in diverse città, comprese Milano e Roma dov’è scesa in piazza anche l’estrema destra di Casapound.    A Bari alcune centinaia di persone hanno urlato più volte “Libertà! Buffoni!” e cantato l’Inno di Mameli, in un assembramento con qualche gilet arancione, trombette da stadio, bandiere e striscioni tricolori, sostanzialmente anti-governativo: Pappalardo ha puntato il dito anche contro il premier Conte, il governatore lombardo Fontana e il sindaco di Milano, Sala.    “Il Coronavirus non è letale – ha ribadito – ammazza gli ultra 80enni malati. Basta con le menzogne e le falsità, avete terrorizzato il popolo italiano, lo avete annichilito”.    Dal palco è stato chiesto con scarso esito di rispettare il distanziamento; poche le mascherine indossate dai manifestanti.   

     
     

  40. Normal

      

    Bèh Roby, cerchiamo di prendere il buono dalle cose che di cattivo ne abbiamo ricevuto a sufficenza.
    Di chi è la colpa o il merito io davvero non lo so e per conto mio valutando come son state fatte le cose e trattati i numeri… non lo sa nessuno. Qualcheccosa ad un certo punto deve avere funzionato… ma vai a capire cosa. 
    Io mi son fatto un’idea mia che ritengo logica e corretta. L’uso delle mascherine.
    Secondo me in una situazione di pandemia con trasmissione come quella del BorisBirus l’uso delle mascherine o comunque di una qualsiasi protezione che impedisca di andare in giro a sputacchiare inognidove è essenziale. Fondamentale. Vitale.
    Per’altro è l’unica misura che per conto mio funziona evitando ovviamente lo stare chiusi tuttiquanti in casa… e allora non si sputacchia inognidove per altri motivi.
    Però la mascherina esiste … ed è fattibile il suo utilizzo; certo è una seccatura ma e sostenibile e sopportabile. E’ una cosa davvero utile e concreta nella sua efficacia.
    Altre faccende invece non lo sono… come chiudere tutti in casa… che non è ipotizzabile oltre un certo tempo, tenere distanze di sicurezza… assolutamente impraticabili se non per i primi 5 minuti di relazioni pubbliche o private o lavorative che siano… chiudere attivita senza immaginare un modo per regolarle in maniera sostenibile e sicura genera una cosa che è molto peggiore del virus.
    Le mascherine invece permettono un’ottima protezione ambientale e personale, un’adeguato senso di sicurezza e per’altro molto concreto… come e meglio che rimanere al chiuso e ammalarsi di qualcosa d’altro.
    Secondo me è questa la cosa che ha funzionato e del resto si poteva fare a meno, si poteva evitare.
    Gli assemblamenti dei giovani… fanno bene, non dovevano mai essere rinchiusi o limitati; dovevano soltanto essere correttamente edutati, informati. Non sono stupidi e basta che non ci si mettano pure certe teste di minchia a confondergli le idee. 
    La faccenda è seria inquanto certi messaggi anche se paiono minori invece fanno notizia e passano generando idee molto sbagliate. Comportamenti molto pericolosi in persone oramai rese molto fragili e bisognose di sperare in qualcosa.
    Non lo so se mi riesce di spiegarmi… è per questo che me la piglio tanto, certe cose pur tra mille aborti di tentativi le abbiamo imparate… e m’innervosiscono alquanto le persone che contrariamente non ci hanno capito nulla e ora sparacchiano e sputazzano veleno da loro posto privilegiato mettendo in discussione le poche certezze che ci son costate tanto sangue e dolore.
    Certo che i giovani devono tornare a fare gli assemblamenti, divertirsi, giocare… ma bisogna che lo facciano coscenti di quello che abbiamo imparato. E dobbiamo dirglielo quel poco che abbiamo imparato senza se e senza ma. Questo no… ma questo e basta, non è che tutto è no perchè è meglio, è più sicuro non farlo. 
    Vedo oramai nella splendida Lucca un gregge a passeggio con la mascherina sotto il mento… Tutto è riaperto ma tutti stiamo mettendo a rischio tremendo proprio la vita e il futuro dei nostri ragazzi… loro forse anche meno di quelli coi capelli imbiancati.
    Questo davvero è il frutto della confusione, del caos… e di quelle teste non pensanti che però han diritto di parola… e io a quelli davvero la lingua gliela taglierei senza rimorso.
    Perchè quelli son consapevoli e vogliono solo sfruttare la situazione. Questa non è una situazione da sfruttare. Punto.
    Forza ragazzi… è la mascherina usata collettivamente e correttamente che ci può salvare. Se la usate come un perizzoma… avrete distrutto l’unica cosa che ci può difendere.
    Andrea.

  41. peter pan

      

    Ogni nazione ha quel che si merita. Noi abbiamo i Di Miao, le Azzolina, i Tontinelli ecc. ecc.  ed ora possiamo anche aggiungerci questo Pappalardo, sembrerebbe pure che sia stato un generale….
    L’unica cosa che mi dispiace è che sia omonimo di un nostro grande amico, dottore rianimatore ed anestesista, con cui ho l’onore di essere rimasto in contatto che mi dice che da buon cristiano prega ogni giorno che  la sua Regione non sia attaccata come la Lombardia perchè quello che ha dovuto passare nei mesi di marzo ed aprile è stato un incubo senza fine.
    Questo signore, mi domando chi lo abbia nominato generale, non ha rispetto, nè per i vivi, nè per i morti e l’augurio migliore che io gli possa fare è che presto possa fare la stessa fine di Sboris Johnson. Chi gli sta vicino, senza protezione alcuna, merita altrettanto per l’incoscienza che dimostra. Purtroppo la mamma degli idioti è sempre incinta!

    Originariamente inviato da Normal: (ANSA) – BARI, 31 MAG – “E’ una cagata pazzesca, la pandemia non esiste”. Ha esordito così, davanti al Teatro Piccinni di Bari, il generale Antonio Pappalardo, presidente del Movimento Gilet Arancioni, che ha fatto tappa in Puglia dopo le manifestazioni di ieri in diverse città, comprese Milano e Roma dov’è scesa in piazza anche l’estrema destra di Casapound.    A Bari alcune centinaia di persone hanno urlato più volte “Libertà! Buffoni!” e cantato l’Inno di Mameli, in un assembramento con qualche gilet arancione, trombette da stadio, bandiere e striscioni tricolori, sostanzialmente anti-governativo: Pappalardo ha puntato il dito anche contro il premier Conte, il governatore lombardo Fontana e il sindaco di Milano, Sala.    “Il Coronavirus non è letale – ha ribadito – ammazza gli ultra 80enni malati. Basta con le menzogne e le falsità, avete terrorizzato il popolo italiano, lo avete annichilito”.    Dal palco è stato chiesto con scarso esito di rispettare il distanziamento; poche le mascherine indossate dai manifestanti.   

     

  42. robyuan

      

    Caro normy pure io concordo che l europa e stata una trappola soprattutto per il cambio effettuato ma ormai , con il cappio al collo se ti muovi ti impicchi. Sul governo eletto dal popolo mi pare siam tutti o quasi daccordo. Lo prevede anche la costituzione. Il fatto e che il popolo ovviamente non capisce un cazzo direbbe qualcuno. Perché vedi mica aveva votato per il 5 stelle e salvini k per il 5 stelle e compagni. Il tutto è nato perche siam una repubblica parlamentare addirittura perfetta. Teoricamente se topo Gigio raccoglie il sostegno dei parlamentari, che col cazzo vorrebbero andare a casa, governerebbe pure lui. E forse sarebbe anche meglio. Seriamente se non si sana tutto questo marasma economico, la paura di rivolgimenti sociali e nelle cose. Meno male cgecabbiamo boccia che mandera a reprimere le sommosse i 60mila antimovida.nb mi dicono che a Lucca e tutto aperto mi piacerebbe farmi un giretto..6 km ..sulle mura

    Originariamente inviato da Normal: B’è insomma… abbiamo tanto sbeffeggiato il buon Boris… che gli vogliamo dire a questo ? Terrorismo, secondo me questo è un atto deliberato di incitamento al terrorismo. Qui ci vuole la galera e gli va levata la parola… dice che in Italia c’è diritto alla parola, però a tutto deve esserci un limite. Io capisco il ragazzo che esce dopo tempo e si lascia andare… lo capisco ; questo invece non lo capisco e non lo perdono. Poi ci mette anche il carico di ritornare alla lira. Proprio ora. Dico… si può essere più imbecilli di così ? Lo sapete che io ho sostenuto per tanto tempo che era meglio prima e che probabilmnte si poteva abbandonare l’euro pur con sacrifici ma senza rompersi l’osso del collo… ma mica ora. Ora dico che per fortuna non m’hanno ascoltato. Questa situazione non era prevedibile ma ora che ci siamo dentro… vai a farci i conti con la lira…senza gli aiuti Europei… vai, prova. Dopo quindici giorni arrivano quelli che invece dei gilet gialli son tutti neri e in mano tengono delle motoseghe accese… quelli si che ti tagliano la lingua e ti tolgono il diritto alla parola…No via, non scherziamo. A questo va rinchiuso subito prima che altri svitati allucinati gli venga in mente di far altri danni.     ” Li avevamo conosciuti nel 2019 quando chiedevano aiuti per gli olivicoltori pugliesi colpiti dall’epidemia di Xylella. Oggi, in piena epidemia da coronavirus, sono tornati a manifestare per chiedere, tra le altre cose, il ritorno alla «lira italica» e un «governo votato dal popolo». Sono i gilet arancioni, guidati dall’ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo, scesi in piazza in diverse città italiane, da Milano a Palermo. Molte delle istante portate in piazza sono direttamente legate alla crisi generata all’emergenza coronavirus. «Stop alle mascherine», «I vaccini sono pericolosi», «Fermiamo la dittatura della sanità», sono gli slogan del movimento convinto che l’emergenza sanitaria per il Covid sia solo uno stratagemma politico. Nel corso delle manifestazioni la maggioranza dei partecipanti senza mascherina non ha rispettato le distanze di sicurezza per l’emergenza Covid e si sono verificati di fatto alcuni assembramenti anche attorno ai rappresentanti del movimento che parlavano al microfono. “

     

  43. robyuan

      

    Vedi normal e vero che a morire sono gli anziani, in granparte, ma non mi pare una giustificazione. Peraltro chi viene colpito, e in questo ci son di tutte le eta il fisico rimane debilitato e con guai pure cronici. Uno che viene contagiato a 20 anni non muore ma puo avere danni futuri. Inoltre i nipotini da movida possono ammalare i nonnetti da quarantena. Infine poi mi dirai chi e il responsabile della chiusura o inversamente il merito perche io lo debbo ancora capire é 

    Originariamente inviato da Normal: (ANSA) – BARI, 31 MAG – “E’ una cagata pazzesca, la pandemia non esiste”. Ha esordito così, davanti al Teatro Piccinni di Bari, il generale Antonio Pappalardo, presidente del Movimento Gilet Arancioni, che ha fatto tappa in Puglia dopo le manifestazioni di ieri in diverse città, comprese Milano e Roma dov’è scesa in piazza anche l’estrema destra di Casapound.    A Bari alcune centinaia di persone hanno urlato più volte “Libertà! Buffoni!” e cantato l’Inno di Mameli, in un assembramento con qualche gilet arancione, trombette da stadio, bandiere e striscioni tricolori, sostanzialmente anti-governativo: Pappalardo ha puntato il dito anche contro il premier Conte, il governatore lombardo Fontana e il sindaco di Milano, Sala.    “Il Coronavirus non è letale – ha ribadito – ammazza gli ultra 80enni malati. Basta con le menzogne e le falsità, avete terrorizzato il popolo italiano, lo avete annichilito”.    Dal palco è stato chiesto con scarso esito di rispettare il distanziamento; poche le mascherine indossate dai manifestanti.   

     

  44. robyuan

      

    Cosa ha detto la stampaamericana in gran parte ..libersl dei casi analoghi verificatesi sotto OBAMA..?questo conflitto e da 200 anni che esiste .considera poi che meta poliziotti di news York e nera ad esempio. Purtroppo le differenze sociali esistono e sempre stata una guerra di ..minoranze in quanto i famosi WASP pure loro sono ormai minoranza.TEmo che essendoci una divulgazione di armi eccessiva possa scoppiare una guerra civile. iginariamente inviato da Nakatomy: Dimenticavo Trump questa volta la fatta grossa  l’America brucia  , disordini ovunque  cosa fa il dollaro ?  fra poche ore…  Vedremo 
     

  45. Normal

      

    (ANSA) – BARI, 31 MAG – “E’ una cagata pazzesca, la pandemia non esiste”. Ha esordito così, davanti al Teatro Piccinni di Bari, il generale Antonio Pappalardo, presidente del Movimento Gilet Arancioni, che ha fatto tappa in Puglia dopo le manifestazioni di ieri in diverse città, comprese Milano e Roma dov’è scesa in piazza anche l’estrema destra di Casapound.    A Bari alcune centinaia di persone hanno urlato più volte “Libertà! Buffoni!” e cantato l’Inno di Mameli, in un assembramento con qualche gilet arancione, trombette da stadio, bandiere e striscioni tricolori, sostanzialmente anti-governativo: Pappalardo ha puntato il dito anche contro il premier Conte, il governatore lombardo Fontana e il sindaco di Milano, Sala.    “Il Coronavirus non è letale – ha ribadito – ammazza gli ultra 80enni malati. Basta con le menzogne e le falsità, avete terrorizzato il popolo italiano, lo avete annichilito”.    Dal palco è stato chiesto con scarso esito di rispettare il distanziamento; poche le mascherine indossate dai manifestanti.   

  46. Normal

      

    B’è insomma… abbiamo tanto sbeffeggiato il buon Boris… che gli vogliamo dire a questo ?
    Terrorismo, secondo me questo è un atto deliberato di incitamento al terrorismo. Qui ci vuole la galera e gli va levata la parola… dice che in Italia c’è diritto alla parola, però a tutto deve esserci un limite.
    Io capisco il ragazzo che esce dopo tempo e si lascia andare… lo capisco ; questo invece non lo capisco e non lo perdono.
    Poi ci mette anche il carico di ritornare alla lira. Proprio ora. Dico… si può essere più imbecilli di così ?
    Lo sapete che io ho sostenuto per tanto tempo che era meglio prima e che probabilmnte si poteva abbandonare l’euro pur con sacrifici ma senza rompersi l’osso del collo… ma mica ora.
    Ora dico che per fortuna non m’hanno ascoltato. Questa situazione non era prevedibile ma ora che ci siamo dentro… vai a farci i conti con la lira…senza gli aiuti Europei… vai, prova.
    Dopo quindici giorni arrivano quelli che invece dei gilet gialli son tutti neri e in mano tengono delle motoseghe accese… quelli si che ti tagliano la lingua e ti tolgono il diritto alla parola…No via, non scherziamo. A questo va rinchiuso subito prima che altri svitati allucinati gli venga in mente di far altri danni.
     
     
    ” Li avevamo conosciuti nel 2019 quando chiedevano aiuti per gli olivicoltori pugliesi colpiti dall’epidemia di Xylella. Oggi, in piena epidemia da coronavirus, sono tornati a manifestare per chiedere, tra le altre cose, il ritorno alla «lira italica» e un «governo votato dal popolo». Sono i gilet arancioni, guidati dall’ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo, scesi in piazza in diverse città italiane, da Milano a Palermo.
    Molte delle istante portate in piazza sono direttamente legate alla crisi generata all’emergenza coronavirus. «Stop alle mascherine», «I vaccini sono pericolosi», «Fermiamo la dittatura della sanità», sono gli slogan del movimento convinto che l’emergenza sanitaria per il Covid sia solo uno stratagemma politico. Nel corso delle manifestazioni la maggioranza dei partecipanti senza mascherina non ha rispettato le distanze di sicurezza per l’emergenza Covid e si sono verificati di fatto alcuni assembramenti anche attorno ai rappresentanti del movimento che parlavano al microfono. “

  47. Nakatomy

      

    Dimenticavo Trump questa volta la fatta grossa 
    l’America brucia  , disordini ovunque 
    cosa fa il dollaro 💲 ? 
    fra poche ore… 
    Vedremo 

  48. Nakatomy

      

    Robertino dovo portare Cesare a Mussolinea ? 
    Cosa dici ?  😂😂😂
    Un polo della zootecnia all’avanguardia che non esiste in tutta Italia 🇮🇹 ,  così organizzato 
    Voi direte esagerato 🙃
    Venite a vedere con i vostri occhi 👀 
    Bye bye 
     

    Originariamente inviato da robyuan: Francamente non sono in grado di dire perche Cesare.. granturco…se la piglia con i miei commenti..legittimissimo…senza manco dirmi perche.. forse antifascismo militante, forse antipatia galoppante , forse supponenza ridondante. Poi se fa parte della redazione dovrebbe perlomeno apprezzare la mia fedeltà al sito e pure al precedente dove probabilmente pure lui c era. Peraltro sono i partecipanti che creano valore. Almeno credo 
     

    Originariamente inviato da peter pan: Nakatomy, il risultato della conta dei voti è totalmente sballato, forse per la faccenda precedente del forum di borsa poi soppresso. Quello che mi colpisce è che Cesare Mais segua belfagor (60 rossi) con ben 22 rossi e Cesare Mais fa parte della Redazione. Secondo me nakatomy (tu) meriterebbe di essere il primo in classifica ma ciò è stato reso impossibile dall’eliminazione dei voti dell’altro segmento borsa… Perchè Cesare Mais vota rosso robyuan (ma non appare nei singoli commenti)? Un fantasma si aggira nei meandri del sito; il Dott. Ciarrocca dovrebbe assumere un paio di ghost busters e poi illustrarci il mistero dell’unghia incarnita. Alla prossima puntata o miei lettori.  

    Originariamente inviato da Nakatomy: Mi avete incuriosito e sono andato a controllare i tuoi voti Robertino   

     

     

     

  49. Nakatomy

      

     Ciao Peter 😂😂😂

    Originariamente inviato da peter pan: Nakatomy, il risultato della conta dei voti è totalmente sballato, forse per la faccenda precedente del forum di borsa poi soppresso. Quello che mi colpisce è che Cesare Mais segua belfagor (60 rossi) con ben 22 rossi e Cesare Mais fa parte della Redazione. Secondo me nakatomy (tu) meriterebbe di essere il primo in classifica ma ciò è stato reso impossibile dall’eliminazione dei voti dell’altro segmento borsa… Perchè Cesare Mais vota rosso robyuan (ma non appare nei singoli commenti)? Un fantasma si aggira nei meandri del sito; il Dott. Ciarrocca dovrebbe assumere un paio di ghost busters e poi illustrarci il mistero dell’unghia incarnita. Alla prossima puntata o miei lettori.
     

    Originariamente inviato da Nakatomy: Mi avete incuriosito e sono andato a controllare i tuoi voti Robertino   

     

     

  50. robyuan

      

    Aldograsso sta tra..il filetto e il controfiletto ma mi pare che lui sia al governo con la vera rappresentanza 5 stelle che in quanto a competenza….

     Originariamente inviato da peter pan: Buona domenica a tutti. Stamane mi sono letto il trafiletto di Aldo Grasso, sempre incisivo. Parla di “competenza”. Sto leggendo un libro un po’ fuori “dall’ordinario” per i miei gusti, “Il Visitatore” di Vittorio Volpi. Nel libro si parla di un grande maestro italiano in Asia, Alessandro Valignano. Mi ha colpito una frase dove si dice che il Valignano, in Giappone per i gesuiti, stette muto per più di tre anni prima di cominciare a parlare con i vgiapponesi. Imparò cioè a conoscere gli usi e regole di quella nazione prima di squalificarsi facendo o dicendo cose contrarie al buon senso ed alla loro civiltà. Lo stesso dovrebbero fare i nostri politici e, tornando all’articolo di Aldo Grasso, mi ha molto colpito che Nicola Morra, forse uno dei pochi grillini con una buona dialettica ed esperienza politica, abbia perorato la causa, quasi tutta interna al suo partito, della lotta alla illogicità, incompetenza, irrazionalità ed inettitudine.   Quando in TV appaiono certe galline che parlano di politica, mi si rigirano anche quelle, oltre che le budella. Gli esperti dove sono? Dove sono finiti? Possibile che non si sia capaci di ricreare le condizioni importantissime di una volta, cioè le scuole di partito dove si impara (e si resta muti prima di aprire a sproposito l’orifizio) a non ripetere come un disco rotto le solite cose ma solleticare l’ascoltatore e soprattutto non offendere la sua intelligenza.