Wall Street Cina Blog

Post auto-moderati dagli utenti su politica, geopolitica, società, economia, borsa & mercati, culture, scienza.

17 162060 25383
17 162060 25383

Benvenuta/o in Wall Street Cina Blog. Lo spazio per pubblicare post, foto, video e link è qui sotto. Grazie a Nakatomy (per la borsa), peter pan, Robyuan, DonChi, belfagor, Normal e tanti altri assidui utenti. Prima di postare, ecco le Regole di scrittura e comportamento di Wall Street Cina.

Attenzione: il software accetta un (1) solo link per post. 

Per commentare, registrati qui. Vuoi scriverci un’email?

Tag

Scrivi un commento

25.383 commenti

  1. Nakatomy

      

    Si mette veramente male per noi… 
     
    Inps, record storico cassa integrazione da inizio pandemia
    Autorizzate dall’Inps più di 4 miliardi di ore di cassa integrazione da aprile a dicembre 2020. E’ record storico per gli ammortizzatori sociali.

  2. robyuan

      

    Ti ho dato pure un verdino. La nostra democrazia parlamentare ecc ecc non funziona più. Occorre cambiareURGENTEMENTE. COME. LE MIE ipotesi ļe ho avanzate, magari ce ne sono altre migliori parliamone. L ideale sarebbe fare  come Alessandro magno davanti al famoso nodo di,Gordio. Chi lo avesse sciolto avrebbe conquistato il mondo. Ebbene dopo un primo inutile tentativo prese la dpada e lo tagliò in  2 .. risolse il problema e conquidto il mondo…a soli 33 anni…

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, ho letto i vostri commenti alla intervista di Conte a Magris e ora dico la mia impressione. A prescindere dal fatto che l’intervista sia farina del sacco di Conte o meno, è certo che è stata postata sul sito della Presidenza del Consiglio per una questione di immagine. E qui stà il problema perchè pensare che dimostrarsi profondo conoscitore dell’opera di Magris possa in qualche modo servire a qualificarsi come un credibile leader politico è a mio parere abbastanza assurdo. E’ certo che tale sfoggio di cultura lo distanzi dagli altri politici populisti ma, francamente, per questo ci vuole poco e non basta affatto.  Al massimo, se il dialogo è genuino, può dimostrare il possesso di una profonda cultura filosofica e letteraria che però ha a che fare molto poco con le competenze necessarie per essere un buon capo di governo. Anzi, dato che Conte non è Pico della Mirandola, se si dedica con tanta passione alla letteratura è assai improbabile che possegga una analoga conscenza di altri settori di ben maggiore rilevanza per la conduzione di uno stato. Mi viene in mente il detto latino PRIMUM VIVERE DEINDE FILOSOFARE. Sarebbe stato molto diverso se Conte avesse scelto come suo interlocutore un Draghi o una Lagarde o un Cottarelli e discorrendo con loro avesse dimostrato buona padronanza delle problematiche dell’economia, che mai come in questo momento è vitale per il futuro dell‘Italia. Invece ha scelto Magris, dimostrando di sentirsi un intellettuale della Magna Grecia, e come tale assolutamente inadatto al compito di cercare di cambiare e liberare una nazione ingessata da leggi farraginose e confuse, da una burocrazia arroccata e poco efficiente e da politici di mezza tacca, che sembrano talmente isolati e protetti dalla realtà esterna da perdersi in giuochi di palazzo mentre l’Italia brucia.    
     

  3. RayDalioBis

      

    Buongiorno a tutti,
    ho letto i vostri commenti alla intervista di Conte a Magris e ora dico la mia impressione.
    A prescindere dal fatto che l’intervista sia farina del sacco di Conte o meno, è certo che è stata postata sul sito della Presidenza del Consiglio per una questione di immagine.
    E qui stà il problema perchè pensare che dimostrarsi profondo conoscitore dell’opera di Magris possa in qualche modo servire a qualificarsi come un credibile leader politico è a mio parere abbastanza assurdo.
    E’ certo che tale sfoggio di cultura lo distanzi dagli altri politici populisti ma, francamente, per questo ci vuole poco e non basta affatto. 
    Al massimo, se il dialogo è genuino, può dimostrare il possesso di una profonda cultura filosofica e letteraria che però ha a che fare molto poco con le competenze necessarie per essere un buon capo di governo. Anzi, dato che Conte non è Pico della Mirandola, se si dedica con tanta passione alla letteratura è assai improbabile che possegga una analoga conscenza di altri settori di ben maggiore rilevanza per la conduzione di uno stato.
    Mi viene in mente il detto latino PRIMUM VIVERE DEINDE FILOSOFARE.
    Sarebbe stato molto diverso se Conte avesse scelto come suo interlocutore un Draghi o una Lagarde o un Cottarelli e discorrendo con loro avesse dimostrato buona padronanza delle problematiche dell’economia, che mai come in questo momento è vitale per il futuro dell‘Italia.
    Invece ha scelto Magris, dimostrando di sentirsi un intellettuale della Magna Grecia, e come tale assolutamente inadatto al compito di cercare di cambiare e liberare una nazione ingessata da leggi farraginose e confuse, da una burocrazia arroccata e poco efficiente e da politici di mezza tacca, che sembrano talmente isolati e protetti dalla realtà esterna da perdersi in giuochi di palazzo mentre l’Italia brucia.
     
     

  4. robyuan

      

    Ma biden ha detto dollaro forte

    Originariamente inviato da Nakatomy: Spina nel fianco , questo dollaro non vuole sentirne di rafforzarsi  Questa amministrazione lo vuole debole   Blip

     

  5. robyuan

      

    Certo carissimo ci credo. La destra crea ricchezza la sinistra la distribuisce. Ora in che periodo siamo ? Certo con queste regole sempre stiracchiate con i presidenti della repubblica che invece di faregli arbitri sono il 12esimo e sempre di una parte va bene come sta andando. Io volo piualto io sono per modificare la costituzione, sono per una repubblica presidenziale per il vincolo di mandato. Tu propendi per questo liberissimo ma a me fà schifoi

    Originariamente inviato da DonChi:


     

    ma CARISSIMO ROBYUAN… PREMESSO che la situazione attuale non può piacere ad alcuno, che si va da ribaltone a ribaltone, che il trasformismo è una minestra classica italiana, ma soprattutto che questo PARLAMENTO è stato votato dagli italiani, con legge elettorale fatta da Renzi e votata dalla destra… << Caro donki mi leggi e male certo gli scilipoti, ma anche prima solo che adesso siam a livello industriale  .certo che la sinistra puo vincere ma almeno ci sarebbe uns maggioranza autenticata e non un parlamenyo che non rappresenta piu nessuno >>   Dove mai sta scritto che l’attuale equilibrio politico-parlamentare NON rappresenta più nessuno!? Rappresenta il paese, invece, PIENAMENTE per tutti i cinque anni della sua durata. So che fra un quarto d’ora l’avrai dimenticato, ma sei tu che sbagli! E non è previsto da nessuna parte che ci vogliono elezioni per cambiare ad ogni sondaggio, che poi si rivela del tutto estemporaneo, e spesso del tutto diverso a scadenza. E intanto che si formano maggioranze parlamentari, NON SI PUO’ sciogliere proprio niente.Tutto qui. Ugolare a ogni momento che si vogliono elezioni, in questa situazione, non è solo irresponsabile, ma pure vellitario. Se poi penso alle proposte della destra, e alla loro posizione anti-europea e sovranista, e immagino dove torneremmo, senza appoggi e aiuti europei… Vedi caro ROBYUAN, io sono uno che sto convincendomi che dopo l’avventura Trump, e sul rischio di perdere gli aiuti europei, se anche si andasse a elezioni ADESSO – NEL CAOS E NEL DANNO SUSSEGUENTE a una crisi di questo genere, le tue destre rischiano di PERDERLE le elezioni, eccome se si può… Di Berlusconi abbiam le prove. Di Salvini anche peggio. SALVINI&MELONI er mejo per l’Italia? Ma ci credi veramente?...    

     

  6. robyuan

      

    Ma lo dici a me è da un secolo che sostengo questa tesi… purtroppo… Mi son preso del trumpiano  ecc ecc ora dico se trhump in economia funziona meglio dibiden non è colpa mia. Poi si potranno fare tutti i discorsi su morale, sociale ecc ma son cose che riguardano loro a me interessanogli effetti che queste scelte comportano. 

    Originariamente inviato da Nakatomy: Robertino buongiorno , eccomi qui ,  la mia vicina  mi dice che con i democratici alla White House ( Caa Bianca )  Wall Street tornerà giù Stai in campana , ieri al floor hanno sofferto i settori legati “lotta al clima” , oil in primis Mah…    

     

  7. Nakatomy

      

         Pardon !!! Ma controllare future in real time e scrivere… non va tanto bene 
         adrenalina sale e scende 

    Originariamente inviato da Nakatomy: Ecco cosa scrivono i media…  Milano è la peggiore, in quanto il governo Conte, per effetto delle indagini delle procure calabresi, potrebbe faticare più del previsto nel portare a termine la campagna acquisti in grado di puntellare la maggioranza.   Un ex democristiano può creare  tutto questo casino a piazza affari ?   

     

  8. Nakatomy

      

    Ecco cosa scrivoni i media… 
    Milano è la peggiore, in quanto il governo Conte, per effetto delle indagini delle procure calabresi, potrebbe faticare più del previsto nel portare a termine la campagna acquisti in grado di puntellare la maggioranza.  
    Un ex democristiano può crare  tutto questo casino a piazza affari ?   

  9. Nakatomy

      

    Me lo sentivo diavolo , si vende tutto peggio di questa notte in Asia 

  10. DonChi

      

    ma CARISSIMO ROBYUAN…
    PREMESSO che la situazione attuale non può piacere ad alcuno, che si va da ribaltone a ribaltone, che il trasformismo è una minestra classica italiana, ma soprattutto che questo PARLAMENTO è stato votato dagli italiani, con legge elettorale fatta da Renzi e votata dalla destra…
    << Caro donki mi leggi e male certo gli scilipoti, ma anche prima solo che adesso siam a livello industriale  .certo che la sinistra puo vincere ma almeno ci sarebbe uns maggioranza autenticata e non un parlamenyo che non rappresenta piu nessuno >>
     
    Dove mai sta scritto che l’attuale equilibrio politico-parlamentare NON rappresenta più nessuno!? Rappresenta il paese, invece, PIENAMENTE per tutti i cinque anni della sua durata. So che fra un quarto d’ora l’avrai dimenticato, ma sei tu che sbagli! E non è previsto da nessuna parte che ci vogliono elezioni per cambiare ad ogni sondaggio, che poi si rivela del tutto estemporaneo, e spesso del tutto diverso a scadenza. E intanto che si formano maggioranze parlamentari, NON SI PUO’ sciogliere proprio niente.Tutto qui.
    Ugolare a ogni momento che si vogliono elezioni, in questa situazione, non è solo irresponsabile, ma pure vellitario. Se poi penso alle proposte della destra, e alla loro posizione anti-europea e sovranista, e immagino dove torneremmo, senza appoggi e aiuti europei…
    Vedi caro ROBYUAN, io sono uno che sto convincendomi che dopo l’avventura Trump, e sul rischio di perdere gli aiuti europei, se anche si andasse a elezioni ADESSO – NEL CAOS E NEL DANNO SUSSEGUENTE a una crisi di questo genere, le tue destre rischiano di PERDERLE le elezioni, eccome se si può…
    Di Berlusconi abbiam le prove. Di Salvini anche peggio.
    SALVINI&MELONI er mejo per l’Italia? Ma ci credi veramente?...
     
     

  11. Nakatomy

      

    Spina nel fianco , questo dollaro non vuole sentirne di rafforzarsi 
    Questa amministrazione lo vuole debole  
    Blip 😡🤨

  12. Nakatomy

      

    Finalmente i bond lunghi usa 🇺🇸 tornano giù 👇, mi stavo già preoccupando 😌
    I dollari stanno ritornando nel mio portafoglio 🙃

  13. Nakatomy

      

    Casa Bianca … da scrivere ✍️ bene 
    😌 
     
    Future Ue 🇪🇺 in caduta 
    l’Italia soffre più degli altri listini 
     

  14. Nakatomy

      

    Robertino buongiorno ,
    eccomi qui ,  la mia vicina  mi dice che con i democratici alla White House
    ( Caa Bianca ) 
    Wall Street tornerà giù 👇
    Stai in campana 🔔, ieri al floor hanno sofferto i settori legati “lotta al clima” , oil in primis
    Mah…
     
     

  15. robyuan

      

    Ma caro naka c è chi si sveglia al canto del  gallo io al trillo tuo . Pure la mia settimana si ferma quì. Spiegami l analogia buon biden e borsa  è un nuovo tipo di analisi? eOriginariamente inviato da Nakatomy: Ore 6:40  AM  Buon venerdì a tutti  Borse Asia Pacifico , in rosso per i principali indici  Per me la settimana si chiude male , dollaro americano resta debole , nonostante i future usa siano in leggero rosso , i future sui T-bond mantengono  le posizioni di ieri , Future sul Gold e petrolio in rosso  Morale ci avviamo ad una chiusura nel mondo maluccio   , nonostante il buon Biden appena insediato alla casa Bianca  Buona giornata a tutti , la mia  ? Meglio lasciar perdere  
     

  16. Nakatomy

      

    Ore 6:40  AM  Buon venerdì a tutti 
    Borse Asia Pacifico , in rosso per i principali indici 
    Per me la settimana si chiude male , dollaro americano resta debole , nonostante i future usa 🇺🇸 siano in leggero rosso , i future sui T-bond mantengono  le posizioni di ieri 😡, Future sul Gold e petrolio 🛢 in rosso 
    Morale ci avviamo ad una chiusura nel mondo 🌎 maluccio   , nonostante il buon Biden appena insediato alla casa Bianca 
    Buona giornata a tutti , la
    mia  ? Meglio lasciar perdere ☹️ 🤨
     

  17. robyuan

      

    Caro donki mi leggi e male certo gli scilipoti, ma anche prima solo che adesso siam a livello industriale  .certo che la sinistra puo vincere ma almeno ci sarebbe uns maggioranza autenticata e non un parlamenyo che non rappresenta piu nessuno . Quello che dici non fa una grinza compreso il fatto che vorrete rleggere un presidente  a vostra immagine e somiglianza . Io non ricordo con particolar simpatia napolitano e se avete in mente prodi una altra medaglia a vs favore

    Originariamente inviato da DonChi:


     

    si allarga la platea, e in meglio. ETHAN E DALIO BIS mi invitano a dire la mia… Mentre Robyuan da vià del suo in questi giorni. Parla LUI di “voltagabbana” e mercimonio, Lui che ha sostenuto un governo BERLUSCONI, con  MELONI ministra, che li ha proprio comprati Scilipoti, Raggi e De gregorio: Con tanto di sentenza per quest’ultimo. L’interesse su CONTE, è almeno dovuto. Per come è arrivato lì, sta dimostrando di NON essere molto peggio di tanti altri che lo hanno preceduto. E nella situazione attuale, poi… Riguardo al suo destino politico io la vedo così. A meno di non andare alle elezioni ADESSO (ancora possibile) rimarrà dov’è con ampie possibilità. Voglio dire che farà un partito suo (pur sempre un’avventura, e non è certo più preparato di MONTI) solo in caso di rottura di questa maggioranza. Che se arriva al semestre bianco, eleggerà il nuovo Capo delle stato. Con sorpresa, vedrete! Poi è quasi certo che si arriva a scedenza di legislatura, e col RECOVEY in piedi, e gestito decentemente, QUESTA maggionraza, con a capo proprio CONTE, può giocarsela al meglio. Se le cose, anche internazionali, cambiano come sembra, e i populisti restano al palo, anche solo in Europa, le prossime elezioni NON le vincono. Non se per altri due anni durano con un’opposizione, VUOTA, fatta solo si slogan, e priva di proposta alcuno. Specialmente se il Recovery comincierà a dare i suoi frutti, la gente restarà sul sicuro, e il sud anche di più, Cacicchi a capo delle regioni – i meglio di destra – permettendo, mentre (S)governano al peggio. E altri 5 anni di governo, dopo il 2023, con una maggioranza possibilmente più coesa, e meno sfrangiata dell’attule, a occuparsi degli investimenti (e dei clienti) del Recovery, possono cambiare interamente un’epoca politica. Meditate gente, meditate, ancora un po’ e le cose cambieranno ancora, per certo…

     

  18. robyuan

      

    Spezzo una lancia a favore del governo. Il disastro ha origini vecchie. La costituzione un sutentico compromesso stEllare dove c e tutto e il contratio e Scritta da forze che non si fidavan fra di loro, con cavilli interpretazioni ecc. Vi ricorderete i governi BALNEARI, delle CONVERGENZE PARALLELE UN AUTENTICO INSULTO ALLA geometria     vi ricorderete i salti e le capriole di personaggi tipo mastella , peraltro ancora in vita…politica.. per  IL TRAMITE DELLA SIGNORA. LA FAMIGLIA DEVE PUR MANGIARE. ADESSO LO STESSO. UNA REPUBBLICA PARLAMENTARE  CON CAMERE CHE FAN LO STESSO senza vincolo di mandato diventa un mercato arabo. Qui occorrono riforme costituzionali drastiche.

    Originariamente inviato da peter pan:


     

    Robyuan, la politica così com’è comincia (?) a farmi veramente schifo. E’ un vero e proprio mercato del pesce, con venditori e compratori di un livello tale che mi domando perchè perderci tempo. Ormai mi hanno privato dei veri personaggi che ti davano quel senso quasi di superiorità, vedi Tontinelli, Donald Duck; è vero ora c’è  il nostro amico pugliese in odore di VAR che minaccia di diventare un vero e proprio personaggio delle comiche, Incimpolillo, vegano, negazionista, voltagabbana ma campione mondiale dei 100metri piani, ma non mi attira, pensa vuole diventare ministro dell’agricoltura… è un personaggio squallido, buttato fuori perchè non pagava nemmeno la quota miracolati alla piattaforma Rousseau… Sai cosa ti dico? Comincerò a parlare un po’ di più con il mio cane, almeno lui mi apprezza. Buona serata. PS Non parlerò più nemmeno di borsa, tanto per le quattro minchionate che scriviamo, noi uomini del parco buoi….

     

  19. Normal

      

    E’ un vero piacere vedere la platea allargarsi. Al tempo questi nuovi amici li avrei digià conosciuti tutti ” personalmente “, magari stuzzicandoli magari discutendoci… e sarebbe stato un vero piacere. Purtroppo questi son tempi bastardi, son tempi questi che ti rubano il tempo.
    Son tempi questi che … più uno ha meno tempo disponibile per dedicare a se stesso… e più può ritenersi fortunato. Saranno tempi bastardi ?
    Ad ogni modo è un vero piacere ritrovare un forum e non un forum qualunque voglio dire… ” Il Bar di Mario 789 “…
    Popolato di così tanti post e idee e scambi di opinione… da non sapere da dove iniziare a leggere. Erano anni che non succedeva.
    Mi vien voglia di iniziare a cliccare su tutti i banner pubblicitari che vedo !
    Già… poi qualche d’uno mi dovrebbe spiegare cosa sono i banner pubblicitari, io son contadino nomade e itinerante per natura, certi francesismi non l’intendo.
    Voglio dire, cosa sono i banner ? quali sono quelli giusti ?
    Con tutta la roba che mi si appiccica al pc… e la mia poco proverbiale pazienza a capire cose che non digerisco… il finale è scontato: ne faccio di tutta un’erba un fascio e li ignoro tuttiquanti.
    Bah, anche questa è una cosa che andrebbe chiarita, come si riconosce la cosa buona da cliccare per ottenere il risultato desiderato senza andare per  tentativi ?
    Mi rivolgo a voi professoroni, come si fa?
     

  20. DonChi

      

    si allarga la platea, e in meglio. ETHAN E DALIO BIS mi invitano a dire la mia…
    Mentre Robyuan da vià del suo in questi giorni. Parla LUI di “voltagabbana” e mercimonio, Lui che ha sostenuto un governo BERLUSCONI, con  MELONI ministra, che li ha proprio comprati Scilipoti, Raggi e De gregorio: Con tanto di sentenza per quest’ultimo.
    L’interesse su CONTE, è almeno dovuto. Per come è arrivato lì, sta dimostrando di NON essere molto peggio di tanti altri che lo hanno preceduto. E nella situazione attuale, poi…
    Riguardo al suo destino politico io la vedo così.
    A meno di non andare alle elezioni ADESSO (ancora possibile) rimarrà dov’è con ampie possibilità. Voglio dire che farà un partito suo (pur sempre un’avventura, e non è certo più preparato di MONTI) solo in caso di rottura di questa maggioranza. Che se arriva al semestre bianco, eleggerà il nuovo Capo delle stato. Con sorpresa, vedrete!
    Poi è quasi certo che si arriva a scedenza di legislatura, e col RECOVEY in piedi, e gestito decentemente, QUESTA maggionraza, con a capo proprio CONTE, può giocarsela al meglio. Se le cose, anche internazionali, cambiano come sembra, e i populisti restano al palo, anche solo in Europa, le prossime elezioni NON le vincono. Non se per altri due anni durano con un’opposizione, VUOTA, fatta solo si slogan, e priva di proposta alcuno.
    Specialmente se il Recovery comincierà a dare i suoi frutti, la gente restarà sul sicuro, e il sud anche di più, Cacicchi a capo delle regioni – i meglio di destra – permettendo, mentre (S)governano al peggio.
    E altri 5 anni di governo, dopo il 2023, con una maggioranza possibilmente più coesa, e meno sfrangiata dell’attule, a occuparsi degli investimenti (e dei clienti) del Recovery, possono cambiare interamente un’epoca politica.
    Meditate gente, meditate, ancora un po’ e le cose cambieranno ancora, per certo…

  21. peter pan

      

    Robyuan, la politica così com’è comincia (?) a farmi veramente schifo. E’ un vero e proprio mercato del pesce, con venditori e compratori di un livello tale che mi domando perchè perderci tempo.
    Ormai mi hanno privato dei veri personaggi che ti davano quel senso quasi di superiorità, vedi Tontinelli, Donald Duck; è vero ora c’è  il nostro amico pugliese in odore di VAR che minaccia di diventare un vero e proprio personaggio delle comiche, Incimpolillo, vegano, negazionista, voltagabbana ma campione mondiale dei 100metri piani, ma non mi attira, pensa vuole diventare ministro dell’agricoltura… è un personaggio squallido, buttato fuori perchè non pagava nemmeno la quota miracolati alla piattaforma Rousseau…
    Sai cosa ti dico? Comincerò a parlare un po’ di più con il mio cane, almeno lui mi apprezza.
    Buona serata.
    PS Non parlerò più nemmeno di borsa, tanto per le quattro minchionate che scriviamo, noi uomini del parco buoi….

  22. robyuan

      

    certo DONKI  benvenuti a tuttiOriginariamente inviato da DonChi: urca, si allarga la plAtea: (ETHAN, DALIO BIS( , E IN MEGLIO…
     

  23. DonChi

      

    urca, si allarga la plAtea: (ETHAN, DALIO BIS( , E IN MEGLIO…

  24. robyuan

      

    CAro peter le persone si giudicano dai fatti. Il grande personaggio ha accettato dopo essere stato addirittura scartato di fare il governo con salvini e di Maio, ha accettato di farlo coi compagni e poi Renzi, lo fara con mastella , ciampolillo, nencini e tanti burattin   vogliam dirlo furbo? In italia e una gran dote.siam il primo paese furbo al mondo.  Poi che conte attiri gente superiore la vedo grama, Tipo casalino? Arcuri? O i ministri…li ha nominati lui tipo dall’una de Micheli speranza Bonate? Originariamente inviato da peter pan: 

    Ethan ciao. Che tu fossi un gentiluomo l’avevo capito fin dall’inizio, definire la maggior parte dei  commenti di questo sito “frammentari” ci sta, è vero, però devi anche comprendere che è da molto tempo, più di un lustro che ci misuriamo con le argomentazioni più disparate ma in numero talmente limitato da risultare ripetitivi, qualche volta stucchevoli, a volte “fuori contesto” e a volte perfino ridanciani. Tu hai il dono dell’esame approfondito delle problematiche che ci vengono proposte in questo periodo di ergastolo in regime di libertà e devo anche dire che sarebbe molto complicato per me e forse anche per qualcun altro entrare nel personaggio (Conte) e scoprirne le più nascoste ambizioni. Sbagliarsi sarebbe molto, molto facile, io non ci provo nemmeno. Ma siamo tutti d’accordo su un fatto: Conte si farà il suo partito. Anche se gli offrissero su un piatto d’argento il M5s,  accettare sarebbe un errore che lui non farà mai. Stamane gli ho, perfino, già trovato il nome “Con te per l’Italia” (trade mark), poi vedremo chi imbarcherà. Se non ha fatto eccessive promesse agli scartini che stanno dandogli la fiducia, potrà emergere, ma a me hanno insegnato che ci sono discipline singole e di gruppo. Se lui si presenterà forte di pesci lessi (i nomi li lascio alla fantasia degli interlocutori) col cavolo che arriverà al 10/15%, se invece riuscirà a raccogliere intorno a sè i migliori e allora si vedrà. Un caro saluto.
     

    Originariamente inviato da ethan hunt: ciao RayDalioBis, stavo scorrendo tutti post i oggi e nella frammentarietà della maggior parte di essi, mi hai colpito, a me piacciono gli intereventi come quelli di Normal e di donchi, cercano sempre di estrapolare un senso e una dare continuità logica in queste lunghe giornate che si ripetono con monotonia, ecco così sono incappato nel tuo link, con il dialogo tra Conte e Magris. Mi chiedo cosa ti ha portato a postarlo, annunci che ti sei fatto un’idea (credo di Conte) e deduco che devi essertela fatta molto tempo fa, visto che il dialogo, pubblicato su La Lettura del Corriere della Sera e riportato dal sito di Palazzo Chigi, è del 29 novembre scorso, cioè con i tempi della politica un’era fa. Detto questo, per far prima visto che era chilometrico……. dopo 3-4 domande ho cominciato a leggere solo gli interventi di Conte saltando a piè pari quelli Magris, di cui non mi importa un granché, e solo a quel punto ho capito che era Conte a fare da intervistatore e Magris rispondeva, mah una cosa ben strana, mai vista prima. La mia idea è che – ammesso e non concesso che il dialogo sia sincero, sia realmente avvenuto e non sia costruito a tavolino dalla Comunicazione del premier (lo è ma mi capisci) mi sembra che Conte qui voglia apparire come un intellettuale a tutto tondo, un uomo di cultura, un politico diverso dagli altri perché ha – lo fa capire in ogni riga – vasti interessi letterari e culturali e storici. In effetti, insomma, predni le vesti di anti-populista, perchè i populisti sono ignoranti, rozzi e non leggono nulla, almno secondo il cliché corrente. La mia seconda interpretazione, con il senno di poi quasi due mesi dopo il dialogo con Magris, e alla luce degli eventi di questi giorni con la crisi di governo, è che Conte voglia smarcarsi dal ruolo di premier equilibrista e campione di trasformismo, accusa che gli viene mossa da destra in quanto nel 2018 divenne presidente del Consiglio “per caso” con la becera Lega e il partito populista doc, il m5s, e trasformista perché adesso è il garante unico e fondamentale dell’alleanza giallorossa con il Conte Bis. Secondo me Conte vuole smarcarsi dalle etichette che gli appioppano, in quanto ha un solo fine: emanciparsi da pd e m5s, farsi il proprio partito, continuare a governare oltre il semestre bianco di Mattarella e arrivare alle elezioni politiche del 2023 come leader politico colto, preparato, professorale e ambizioso, a capo di un suo partito catto-centrista moderato che potrebbe raccogliere dicono i sondaggi dal 10 al 15% dei consensi. Un progetto mica male, che nel deserto dell’incompetenza e della regressione ideologica e della modestia in termini di leadership (anche Zingaretti è inadeguato: mica solo i grillini) potrebbe anche andar bene e perfono decollare. Più tardi ti cerco il link di un articolo che avevo letto giorni fa su questo nuovo partito di Conte di cui già si parla, un partito molto cattolico, che non sarebbe confessionale come la vecchia DC (visto Cesa, vecchio arnese UDC, il ‘ndranghetista?) una nuova forza politica che avrebbe certamente l’appoggio di Papa Francesco e dell’area progressista del Vaticano e raccoglierebbe voti tra elettori di Forza Italia in disfacimento,  lo stesso Pd e almeno 1/3 dei 5 stelle. Ciao grazie, aspetto di sapere tu che idea ti sei fatto.               

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, in questi giorni è stata ripetuto spesso che il politico meno popolare d’Italia (Renzi) vorrebbe scalzare il più popolare (Conte). Io credo che più della popolarità ora siano importanti le capacità e la competenza. A questo proposito credo sia interessante un dialogo fra Conte e Magris che è stato riportato sul sito della Presidenza del Consiglio. Lo riporto di seguito. È lungo ma credo che valga la pena di leggerlo per poi riflettere su cosa il dialogo ci dica di Conte. In proposito io mi sono fatto una idea abbastanza chiara. Mi piacerebbe leggere cosa ne pensate voi per poi discuterne. http://www.governo.it/it/articolo/dialogo-del-presidente-conte-con-claudio-magris-su-la-lettura/15794

     

     

     

  25. robyuan

      

    Carissimo toni il sondaggio parlava di possibili arrivi, nel senso di possibilita. Perche se fai la somma  passi tranquillamente il 20 e piu certo come tu dici giustamente e che sostengo da tempo la sinistra se la puo giocare . Ma ammetterai che han fatto di tutto PER NON GIOCARE  lasciando un paese in una miseria politica mai toccata se non dai tempi di giolitti. Transfughi ce ne son sempre stati. Ma qui gli scilipoti sono a livello industriale. GIOCHIAMOCELA magari a primavera ….a primavera si apre la partita….ci contiamo e come dice rocco chi la dura la vince, Avremo un governo stabile, espressione del popolo…art 1  della costituzione, chì perdera se ne fara una ragione…O sbaglio ? 

    .Originariamente inviato da Toni: Ciao Ethan hunt e ciao RayDalioBis, anch’io sono andato a leggere il dialogo tra Conte e Magris e devo confessare che sono rimasto colpito dal livello culturale del nostro presidente del consiglio (quello di Magris era già noto): contrariamente ad Ethan, penso che, seppur in parte costruito ad arte (il dialogo), sia vero che il nostro Conte si elevi, e non poco, sulla folla dei politici e politicanti da cui siamo circondati. Ho anche letto dei sondaggi relativi al possibile (probabile?) partito di Conte che sembrano attribuirgli attorno al 15%: secondo me, la cosa più interessante e’ che di questa percentuale circa il 5/6% proverrebbe dagli indecisi, da coloro che altrimenti non voterebbero. Se fosse vero, l’ingresso in campo del partito di Conte consentirebbe un significativo balzo in avanti alla coalizione di centro sinistra, con la possibilità di giocarcela con la destra. A questo punto, c’è da sperare che nei prossimi due anni di legislatura (ammesso che ci siano), Conte riesca a dimostrare con i fatti che merita i consensi che riceve, sfruttando nel migliore dei modi la pioggia di miliardi che stiamo per ricevere, guardando ad un futuro a medio/lungo termine piuttosto che solo a rispondere alle tante richieste che gli arrivano da ogni dove.
     

    Originariamente inviato da ethan hunt: ciao RayDalioBis, stavo scorrendo tutti post i oggi e nella frammentarietà della maggior parte di essi, mi hai colpito, a me piacciono gli intereventi come quelli di Normal e di donchi, cercano sempre di estrapolare un senso e una dare continuità logica in queste lunghe giornate che si ripetono con monotonia, ecco così sono incappato nel tuo link, con il dialogo tra Conte e Magris. Mi chiedo cosa ti ha portato a postarlo, annunci che ti sei fatto un’idea (credo di Conte) e deduco che devi essertela fatta molto tempo fa, visto che il dialogo, pubblicato su La Lettura del Corriere della Sera e riportato dal sito di Palazzo Chigi, è del 29 novembre scorso, cioè con i tempi della politica un’era fa. Detto questo, per far prima visto che era chilometrico……. dopo 3-4 domande ho cominciato a leggere solo gli interventi di Conte saltando a piè pari quelli Magris, di cui non mi importa un granché, e solo a quel punto ho capito che era Conte a fare da intervistatore e Magris rispondeva, mah una cosa ben strana, mai vista prima. La mia idea è che – ammesso e non concesso che il dialogo sia sincero, sia realmente avvenuto e non sia costruito a tavolino dalla Comunicazione del premier (lo è ma mi capisci) mi sembra che Conte qui voglia apparire come un intellettuale a tutto tondo, un uomo di cultura, un politico diverso dagli altri perché ha – lo fa capire in ogni riga – vasti interessi letterari e culturali e storici. In effetti, insomma, predni le vesti di anti-populista, perchè i populisti sono ignoranti, rozzi e non leggono nulla, almno secondo il cliché corrente. La mia seconda interpretazione, con il senno di poi quasi due mesi dopo il dialogo con Magris, e alla luce degli eventi di questi giorni con la crisi di governo, è che Conte voglia smarcarsi dal ruolo di premier equilibrista e campione di trasformismo, accusa che gli viene mossa da destra in quanto nel 2018 divenne presidente del Consiglio “per caso” con la becera Lega e il partito populista doc, il m5s, e trasformista perché adesso è il garante unico e fondamentale dell’alleanza giallorossa con il Conte Bis. Secondo me Conte vuole smarcarsi dalle etichette che gli appioppano, in quanto ha un solo fine: emanciparsi da pd e m5s, farsi il proprio partito, continuare a governare oltre il semestre bianco di Mattarella e arrivare alle elezioni politiche del 2023 come leader politico colto, preparato, professorale e ambizioso, a capo di un suo partito catto-centrista moderato che potrebbe raccogliere dicono i sondaggi dal 10 al 15% dei consensi. Un progetto mica male, che nel deserto dell’incompetenza e della regressione ideologica e della modestia in termini di leadership (anche Zingaretti è inadeguato: mica solo i grillini) potrebbe anche andar bene e perfono decollare. Più tardi ti cerco il link di un articolo che avevo letto giorni fa su questo nuovo partito di Conte di cui già si parla, un partito molto cattolico, che non sarebbe confessionale come la vecchia DC (visto Cesa, vecchio arnese UDC, il ‘ndranghetista?) una nuova forza politica che avrebbe certamente l’appoggio di Papa Francesco e dell’area progressista del Vaticano e raccoglierebbe voti tra elettori di Forza Italia in disfacimento,  lo stesso Pd e almeno 1/3 dei 5 stelle. Ciao grazie, aspetto di sapere tu che idea ti sei fatto.               

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, in questi giorni è stata ripetuto spesso che il politico meno popolare d’Italia (Renzi) vorrebbe scalzare il più popolare (Conte). Io credo che più della popolarità ora siano importanti le capacità e la competenza. A questo proposito credo sia interessante un dialogo fra Conte e Magris che è stato riportato sul sito della Presidenza del Consiglio. Lo riporto di seguito. È lungo ma credo che valga la pena di leggerlo per poi riflettere su cosa il dialogo ci dica di Conte. In proposito io mi sono fatto una idea abbastanza chiara. Mi piacerebbe leggere cosa ne pensate voi per poi discuterne. http://www.governo.it/it/articolo/dialogo-del-presidente-conte-con-claudio-magris-su-la-lettura/15794

     

     

     

  26. robyuan

      

    Son dispiaciuto perche non hai nominato pure me , che detta papale papale , non essendo un intellettuale, la cosa mi manca, e poi son pure di destra , molto di destra, non potrò mai aspirare a far parte del governo di conte. Ebbene su conte penso di aver già espresso la mia opinione. Un galleggiatore, come altre cose forse meno nobili, un trasformista e ti risparmio i dettagli, un intellettuale del menga, visto che vede in nencini neo acquisto socialista un  fine intellettuale . Ha l appoggio del Vaticano? Certo a roma conta. Il Vaticano  a roma e il primo palazzinaro, ma anche,così  dicono dalla lobby gay che sembra diventare sempre più potente . Però il suo partito…mi auguro  davvero che sia..partito…e non voglio sapere manco per dove , deve trovare i voti e con i pateravegloria e qualche chiappa la vedo grigia. Operazioni analoghe furon gia tentate da DINI ,Monti!DI PIETRO con esito infausto . Se poi per il suo partito deve disgregare la nuova etichetta del PCI  potrei farmene una ragione. Cordialmente tuo roby.

    Originariamente inviato da ethan hunt: ciao RayDalioBis, stavo scorrendo tutti post i oggi e nella frammentarietà della maggior parte di essi, mi hai colpito, a me piacciono gli intereventi come quelli di Normal e di donchi, cercano sempre di estrapolare un senso e una dare continuità logica in queste lunghe giornate che si ripetono con monotonia, ecco così sono incappato nel tuo link, con il dialogo tra Conte e Magris. Mi chiedo cosa ti ha portato a postarlo, annunci che ti sei fatto un’idea (credo di Conte) e deduco che devi essertela fatta molto tempo fa, visto che il dialogo, pubblicato su La Lettura del Corriere della Sera e riportato dal sito di Palazzo Chigi, è del 29 novembre scorso, cioè con i tempi della politica un’era fa. Detto questo, per far prima visto che era chilometrico……. dopo 3-4 domande ho cominciato a leggere solo gli interventi di Conte saltando a piè pari quelli Magris, di cui non mi importa un granché, e solo a quel punto ho capito che era Conte a fare da intervistatore e Magris rispondeva, mah una cosa ben strana, mai vista prima. La mia idea è che – ammesso e non concesso che il dialogo sia sincero, sia realmente avvenuto e non sia costruito a tavolino dalla Comunicazione del premier (lo è ma mi capisci) mi sembra che Conte qui voglia apparire come un intellettuale a tutto tondo, un uomo di cultura, un politico diverso dagli altri perché ha – lo fa capire in ogni riga – vasti interessi letterari e culturali e storici. In effetti, insomma, predni le vesti di anti-populista, perchè i populisti sono ignoranti, rozzi e non leggono nulla, almno secondo il cliché corrente. La mia seconda interpretazione, con il senno di poi quasi due mesi dopo il dialogo con Magris, e alla luce degli eventi di questi giorni con la crisi di governo, è che Conte voglia smarcarsi dal ruolo di premier equilibrista e campione di trasformismo, accusa che gli viene mossa da destra in quanto nel 2018 divenne presidente del Consiglio “per caso” con la becera Lega e il partito populista doc, il m5s, e trasformista perché adesso è il garante unico e fondamentale dell’alleanza giallorossa con il Conte Bis. Secondo me Conte vuole smarcarsi dalle etichette che gli appioppano, in quanto ha un solo fine: emanciparsi da pd e m5s, farsi il proprio partito, continuare a governare oltre il semestre bianco di Mattarella e arrivare alle elezioni politiche del 2023 come leader politico colto, preparato, professorale e ambizioso, a capo di un suo partito catto-centrista moderato che potrebbe raccogliere dicono i sondaggi dal 10 al 15% dei consensi. Un progetto mica male, che nel deserto dell’incompetenza e della regressione ideologica e della modestia in termini di leadership (anche Zingaretti è inadeguato: mica solo i grillini) potrebbe anche andar bene e perfono decollare. Più tardi ti cerco il link di un articolo che avevo letto giorni fa su questo nuovo partito di Conte di cui già si parla, un partito molto cattolico, che non sarebbe confessionale come la vecchia DC (visto Cesa, vecchio arnese UDC, il ‘ndranghetista?) una nuova forza politica che avrebbe certamente l’appoggio di Papa Francesco e dell’area progressista del Vaticano e raccoglierebbe voti tra elettori di Forza Italia in disfacimento,  lo stesso Pd e almeno 1/3 dei 5 stelle. Ciao grazie, aspetto di sapere tu che idea ti sei fatto.             
     

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, in questi giorni è stata ripetuto spesso che il politico meno popolare d’Italia (Renzi) vorrebbe scalzare il più popolare (Conte). Io credo che più della popolarità ora siano importanti le capacità e la competenza. A questo proposito credo sia interessante un dialogo fra Conte e Magris che è stato riportato sul sito della Presidenza del Consiglio. Lo riporto di seguito. È lungo ma credo che valga la pena di leggerlo per poi riflettere su cosa il dialogo ci dica di Conte. In proposito io mi sono fatto una idea abbastanza chiara. Mi piacerebbe leggere cosa ne pensate voi per poi discuterne. http://www.governo.it/it/articolo/dialogo-del-presidente-conte-con-claudio-magris-su-la-lettura/15794

     

     

  27. robyuan

      

    E a me lo chiedi? Ma il trader sei tu. Lo sanno tutti che io di borsa son come Peter,  non capisco un ce…

    Originariamente inviato da Nakatomy: Scusa Robertino , praticamente parlano  di ambiente  il più grande gruppo al mondo sel settore oil  Strana coincidenza non trovi ?   

     

  28. robyuan

      

    Per me non sei solo cardiopatico, ti leggo dopo essermi  fatto il pisellino postprandiale a seguito di polenta e cozze e con micia sulla panza a fare da termoforo. A me il latino va benissimo l ho studiato da piccolo e qualcosa mi e rimasto.

    Originariamente inviato da peter pan: Robyuan fregatus est. At maiora sponsus meus, (belfagor clamavit…)  Britanni te salutant et qui habet aures audiendi, audiat! Qui sine peccato est vestrum, primus… lapidem mittat!! Morale (me l’ha dettato telefonicamente belfagor): se tu scriverai bene in italiano noi eviteremo l’inglese!!! AhAhAhAhAhAh!!!! Scusa robyuan ma mi faceva troppo ridere mentre scrivevo, devo stare attento che sono cardiopatico. Vi devo raccontare un cosa successa stamane che, perfino, mi preoccupa.  Sono andato a far spesa al supermercato. Ho lasciato il cane in casa con mia moglie perchè qui piove e non volevo si bagnasse. Ha pianto per 95 minuti di seguito… Al ritorno gli ho detto: Ueh!, non sarai mica un tifoso del Napoli eh!  Vi lascio, pisocchino incumbet .  
     

    Originariamente inviato da robyuan: Se non la smettete di scrivere in inglese non vi leggo ergo non commento. Magari non ve ne frega niente .  

    Originariamente inviato da Nakatomy: Strana coincidenza di …     Saudi oil giant Aramco has excluded emissions generated from many of its refineries and petrochemical plants in its overall carbon disclosures to investors, Bloomberg News reported on Thursday, based on a review of public filings. The world’s biggest oil company’s self-reported carbon footprint might nearly double, adding as much as 55 million metric tons of carbon dioxide equivalent to its annual tally, if those facilities are included, according to the report. RELATED Brookfield, KKR Said to Weigh Bids for Aramco Pipeline Stake Much of the omissions are because Aramco chooses to report data from facilities it wholly owns and ones located inside the kingdom, Bloomberg News said, while many of its refineries are joint ventures or located overseas. (https://bloom.bg/2Mevios)   Aramco’s 2019 emissions would have been between 75 million tons and 113 million tons if missing emissions are included, according to Bloomberg News’ calculations based on data from a Nature Climate Change study published last year.   Aramco did not immediately reply to Reuters’ request for comment. The company told Bloomberg News that it would begin disclosing direct emissions from its full global operations this year.

     

     

     

  29. peter pan

      

    Ethan ciao. Che tu fossi un gentiluomo l’avevo capito fin dall’inizio, definire la maggior parte dei  commenti di questo sito “frammentari” ci sta, è vero, però devi anche comprendere che è da molto tempo, più di un lustro che ci misuriamo con le argomentazioni più disparate ma in numero talmente limitato da risultare ripetitivi, qualche volta stucchevoli, a volte “fuori contesto” e a volte perfino ridanciani.
    Tu hai il dono dell’esame approfondito delle problematiche che ci vengono proposte in questo periodo di ergastolo in regime di libertà e devo anche dire che sarebbe molto complicato per me e forse anche per qualcun altro entrare nel personaggio (Conte) e scoprirne le più nascoste ambizioni. Sbagliarsi sarebbe molto, molto facile, io non ci provo nemmeno. Ma siamo tutti d’accordo su un fatto: Conte si farà il suo partito. Anche se gli offrissero su un piatto d’argento il M5s,  accettare sarebbe un errore che lui non farà mai. Stamane gli ho, perfino, già trovato il nome “Con te per l’Italia” (trade mark), poi vedremo chi imbarcherà. Se non ha fatto eccessive promesse agli scartini che stanno dandogli la fiducia, potrà emergere, ma a me hanno insegnato che ci sono discipline singole e di gruppo. Se lui si presenterà forte di pesci lessi (i nomi li lascio alla fantasia degli interlocutori) col cavolo che arriverà al 10/15%, se invece riuscirà a raccogliere intorno a sè i migliori e allora si vedrà.
    Un caro saluto.

    Originariamente inviato da ethan hunt: ciao RayDalioBis, stavo scorrendo tutti post i oggi e nella frammentarietà della maggior parte di essi, mi hai colpito, a me piacciono gli intereventi come quelli di Normal e di donchi, cercano sempre di estrapolare un senso e una dare continuità logica in queste lunghe giornate che si ripetono con monotonia, ecco così sono incappato nel tuo link, con il dialogo tra Conte e Magris. Mi chiedo cosa ti ha portato a postarlo, annunci che ti sei fatto un’idea (credo di Conte) e deduco che devi essertela fatta molto tempo fa, visto che il dialogo, pubblicato su La Lettura del Corriere della Sera e riportato dal sito di Palazzo Chigi, è del 29 novembre scorso, cioè con i tempi della politica un’era fa. Detto questo, per far prima visto che era chilometrico……. dopo 3-4 domande ho cominciato a leggere solo gli interventi di Conte saltando a piè pari quelli Magris, di cui non mi importa un granché, e solo a quel punto ho capito che era Conte a fare da intervistatore e Magris rispondeva, mah una cosa ben strana, mai vista prima. La mia idea è che – ammesso e non concesso che il dialogo sia sincero, sia realmente avvenuto e non sia costruito a tavolino dalla Comunicazione del premier (lo è ma mi capisci) mi sembra che Conte qui voglia apparire come un intellettuale a tutto tondo, un uomo di cultura, un politico diverso dagli altri perché ha – lo fa capire in ogni riga – vasti interessi letterari e culturali e storici. In effetti, insomma, predni le vesti di anti-populista, perchè i populisti sono ignoranti, rozzi e non leggono nulla, almno secondo il cliché corrente. La mia seconda interpretazione, con il senno di poi quasi due mesi dopo il dialogo con Magris, e alla luce degli eventi di questi giorni con la crisi di governo, è che Conte voglia smarcarsi dal ruolo di premier equilibrista e campione di trasformismo, accusa che gli viene mossa da destra in quanto nel 2018 divenne presidente del Consiglio “per caso” con la becera Lega e il partito populista doc, il m5s, e trasformista perché adesso è il garante unico e fondamentale dell’alleanza giallorossa con il Conte Bis. Secondo me Conte vuole smarcarsi dalle etichette che gli appioppano, in quanto ha un solo fine: emanciparsi da pd e m5s, farsi il proprio partito, continuare a governare oltre il semestre bianco di Mattarella e arrivare alle elezioni politiche del 2023 come leader politico colto, preparato, professorale e ambizioso, a capo di un suo partito catto-centrista moderato che potrebbe raccogliere dicono i sondaggi dal 10 al 15% dei consensi. Un progetto mica male, che nel deserto dell’incompetenza e della regressione ideologica e della modestia in termini di leadership (anche Zingaretti è inadeguato: mica solo i grillini) potrebbe anche andar bene e perfono decollare. Più tardi ti cerco il link di un articolo che avevo letto giorni fa su questo nuovo partito di Conte di cui già si parla, un partito molto cattolico, che non sarebbe confessionale come la vecchia DC (visto Cesa, vecchio arnese UDC, il ‘ndranghetista?) una nuova forza politica che avrebbe certamente l’appoggio di Papa Francesco e dell’area progressista del Vaticano e raccoglierebbe voti tra elettori di Forza Italia in disfacimento,  lo stesso Pd e almeno 1/3 dei 5 stelle. Ciao grazie, aspetto di sapere tu che idea ti sei fatto.             
     

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, in questi giorni è stata ripetuto spesso che il politico meno popolare d’Italia (Renzi) vorrebbe scalzare il più popolare (Conte). Io credo che più della popolarità ora siano importanti le capacità e la competenza. A questo proposito credo sia interessante un dialogo fra Conte e Magris che è stato riportato sul sito della Presidenza del Consiglio. Lo riporto di seguito. È lungo ma credo che valga la pena di leggerlo per poi riflettere su cosa il dialogo ci dica di Conte. In proposito io mi sono fatto una idea abbastanza chiara. Mi piacerebbe leggere cosa ne pensate voi per poi discuterne. http://www.governo.it/it/articolo/dialogo-del-presidente-conte-con-claudio-magris-su-la-lettura/15794

     

     

  30. Avatar

      

    Ciao Ethan hunt e ciao RayDalioBis, anch’io sono andato a leggere il dialogo tra Conte e Magris e devo confessare che sono rimasto colpito dal livello culturale del nostro presidente del consiglio (quello di Magris era già noto): contrariamente ad Ethan, penso che, seppur in parte costruito ad arte (il dialogo), sia vero che il nostro Conte si elevi, e non poco, sulla folla dei politici e politicanti da cui siamo circondati.
    Ho anche letto dei sondaggi relativi al possibile (probabile?) partito di Conte che sembrano attribuirgli attorno al 15%: secondo me, la cosa più interessante e’ che di questa percentuale circa il 5/6% proverrebbe dagli indecisi, da coloro che altrimenti non voterebbero. Se fosse vero, l’ingresso in campo del partito di Conte consentirebbe un significativo balzo in avanti alla coalizione di centro sinistra, con la possibilità di giocarcela con la destra. A questo punto, c’è da sperare che nei prossimi due anni di legislatura (ammesso che ci siano), Conte riesca a dimostrare con i fatti che merita i consensi che riceve, sfruttando nel migliore dei modi la pioggia di miliardi che stiamo per ricevere, guardando ad un futuro a medio/lungo termine piuttosto che solo a rispondere alle tante richieste che gli arrivano da ogni dove.

    Originariamente inviato da ethan hunt: ciao RayDalioBis, stavo scorrendo tutti post i oggi e nella frammentarietà della maggior parte di essi, mi hai colpito, a me piacciono gli intereventi come quelli di Normal e di donchi, cercano sempre di estrapolare un senso e una dare continuità logica in queste lunghe giornate che si ripetono con monotonia, ecco così sono incappato nel tuo link, con il dialogo tra Conte e Magris. Mi chiedo cosa ti ha portato a postarlo, annunci che ti sei fatto un’idea (credo di Conte) e deduco che devi essertela fatta molto tempo fa, visto che il dialogo, pubblicato su La Lettura del Corriere della Sera e riportato dal sito di Palazzo Chigi, è del 29 novembre scorso, cioè con i tempi della politica un’era fa. Detto questo, per far prima visto che era chilometrico……. dopo 3-4 domande ho cominciato a leggere solo gli interventi di Conte saltando a piè pari quelli Magris, di cui non mi importa un granché, e solo a quel punto ho capito che era Conte a fare da intervistatore e Magris rispondeva, mah una cosa ben strana, mai vista prima. La mia idea è che – ammesso e non concesso che il dialogo sia sincero, sia realmente avvenuto e non sia costruito a tavolino dalla Comunicazione del premier (lo è ma mi capisci) mi sembra che Conte qui voglia apparire come un intellettuale a tutto tondo, un uomo di cultura, un politico diverso dagli altri perché ha – lo fa capire in ogni riga – vasti interessi letterari e culturali e storici. In effetti, insomma, predni le vesti di anti-populista, perchè i populisti sono ignoranti, rozzi e non leggono nulla, almno secondo il cliché corrente. La mia seconda interpretazione, con il senno di poi quasi due mesi dopo il dialogo con Magris, e alla luce degli eventi di questi giorni con la crisi di governo, è che Conte voglia smarcarsi dal ruolo di premier equilibrista e campione di trasformismo, accusa che gli viene mossa da destra in quanto nel 2018 divenne presidente del Consiglio “per caso” con la becera Lega e il partito populista doc, il m5s, e trasformista perché adesso è il garante unico e fondamentale dell’alleanza giallorossa con il Conte Bis. Secondo me Conte vuole smarcarsi dalle etichette che gli appioppano, in quanto ha un solo fine: emanciparsi da pd e m5s, farsi il proprio partito, continuare a governare oltre il semestre bianco di Mattarella e arrivare alle elezioni politiche del 2023 come leader politico colto, preparato, professorale e ambizioso, a capo di un suo partito catto-centrista moderato che potrebbe raccogliere dicono i sondaggi dal 10 al 15% dei consensi. Un progetto mica male, che nel deserto dell’incompetenza e della regressione ideologica e della modestia in termini di leadership (anche Zingaretti è inadeguato: mica solo i grillini) potrebbe anche andar bene e perfono decollare. Più tardi ti cerco il link di un articolo che avevo letto giorni fa su questo nuovo partito di Conte di cui già si parla, un partito molto cattolico, che non sarebbe confessionale come la vecchia DC (visto Cesa, vecchio arnese UDC, il ‘ndranghetista?) una nuova forza politica che avrebbe certamente l’appoggio di Papa Francesco e dell’area progressista del Vaticano e raccoglierebbe voti tra elettori di Forza Italia in disfacimento,  lo stesso Pd e almeno 1/3 dei 5 stelle. Ciao grazie, aspetto di sapere tu che idea ti sei fatto.             
     

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, in questi giorni è stata ripetuto spesso che il politico meno popolare d’Italia (Renzi) vorrebbe scalzare il più popolare (Conte). Io credo che più della popolarità ora siano importanti le capacità e la competenza. A questo proposito credo sia interessante un dialogo fra Conte e Magris che è stato riportato sul sito della Presidenza del Consiglio. Lo riporto di seguito. È lungo ma credo che valga la pena di leggerlo per poi riflettere su cosa il dialogo ci dica di Conte. In proposito io mi sono fatto una idea abbastanza chiara. Mi piacerebbe leggere cosa ne pensate voi per poi discuterne. http://www.governo.it/it/articolo/dialogo-del-presidente-conte-con-claudio-magris-su-la-lettura/15794

     

     

  31. ethan hunt

      

  32. Nakatomy

      

    Che sfortuna….  ( entrare prima dei dati ? Un rischio sempre da calcolare )
    T-bond usa trentennale ritorna @ 
    1,869 % +0,027    +1,48% , il rendimento 
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Praticamente sto perdendo soldi xxxxxxxxxxxx
     , adesso mi tocca aspettare  , era dal 14 gennaio che non toccava questo livello…  
     
     
     

  33. ethan hunt

      

    ciao RayDalioBis, stavo scorrendo tutti post i oggi e nella frammentarietà della maggior parte di essi, mi hai colpito, a me piacciono gli intereventi come quelli di Normal e di donchi, cercano sempre di estrapolare un senso e una dare continuità logica in queste lunghe giornate che si ripetono con monotonia, ecco così sono incappato nel tuo link, con il dialogo tra Conte e Magris. Mi chiedo cosa ti ha portato a postarlo, annunci che ti sei fatto un’idea (credo di Conte) e deduco che devi essertela fatta molto tempo fa, visto che il dialogo, pubblicato su La Lettura del Corriere della Sera e riportato dal sito di Palazzo Chigi, è del 29 novembre scorso, cioè con i tempi della politica un’era fa. Detto questo, per far prima visto che era chilometrico……. dopo 3-4 domande ho cominciato a leggere solo gli interventi di Conte saltando a piè pari quelli Magris, di cui non mi importa un granché, e solo a quel punto ho capito che era Conte a fare da intervistatore e Magris rispondeva, mah una cosa ben strana, mai vista prima. La mia idea è che – ammesso e non concesso che il dialogo sia sincero, sia realmente avvenuto e non sia costruito a tavolino dalla Comunicazione del premier (lo è ma mi capisci) mi sembra che Conte qui voglia apparire come un intellettuale a tutto tondo, un uomo di cultura, un politico diverso dagli altri perché ha – lo fa capire in ogni riga – vasti interessi letterari e culturali e storici. In effetti, insomma, predni le vesti di anti-populista, perchè i populisti sono ignoranti, rozzi e non leggono nulla, almno secondo il cliché corrente. La mia seconda interpretazione, con il senno di poi quasi due mesi dopo il dialogo con Magris, e alla luce degli eventi di questi giorni con la crisi di governo, è che Conte voglia smarcarsi dal ruolo di premier equilibrista e campione di trasformismo, accusa che gli viene mossa da destra in quanto nel 2018 divenne presidente del Consiglio “per caso” con la becera Lega e il partito populista doc, il m5s, e trasformista perché adesso è il garante unico e fondamentale dell’alleanza giallorossa con il Conte Bis. Secondo me Conte vuole smarcarsi dalle etichette che gli appioppano, in quanto ha un solo fine: emanciparsi da pd e m5s, farsi il proprio partito, continuare a governare oltre il semestre bianco di Mattarella e arrivare alle elezioni politiche del 2023 come leader politico colto, preparato, professorale e ambizioso, a capo di un suo partito catto-centrista moderato che potrebbe raccogliere dicono i sondaggi dal 10 al 15% dei consensi. Un progetto mica male, che nel deserto dell’incompetenza e della regressione ideologica e della modestia in termini di leadership (anche Zingaretti è inadeguato: mica solo i grillini) potrebbe anche andar bene e perfono decollare. Più tardi ti cerco il link di un articolo che avevo letto giorni fa su questo nuovo partito di Conte di cui già si parla, un partito molto cattolico, che non sarebbe confessionale come la vecchia DC (visto Cesa, vecchio arnese UDC, il ‘ndranghetista?) una nuova forza politica che avrebbe certamente l’appoggio di Papa Francesco e dell’area progressista del Vaticano e raccoglierebbe voti tra elettori di Forza Italia in disfacimento,  lo stesso Pd e almeno 1/3 dei 5 stelle. Ciao grazie, aspetto di sapere tu che idea ti sei fatto.           
     

    Originariamente inviato da RayDalioBis: Buongiorno a tutti, in questi giorni è stata ripetuto spesso che il politico meno popolare d’Italia (Renzi) vorrebbe scalzare il più popolare (Conte). Io credo che più della popolarità ora siano importanti le capacità e la competenza. A questo proposito credo sia interessante un dialogo fra Conte e Magris che è stato riportato sul sito della Presidenza del Consiglio. Lo riporto di seguito. È lungo ma credo che valga la pena di leggerlo per poi riflettere su cosa il dialogo ci dica di Conte. In proposito io mi sono fatto una idea abbastanza chiara. Mi piacerebbe leggere cosa ne pensate voi per poi discuterne. http://www.governo.it/it/articolo/dialogo-del-presidente-conte-con-claudio-magris-su-la-lettura/15794

     

  34. Nakatomy

      

    Del  !!! Pardon 
    Giancarlo qui bisogna essere informati su tutto 😉

  35. Nakatomy

      

    Scusa Robertino , praticamente parlano  di ambiente 
    il più grande gruppo al mondo sel settore oil 
    Strana coincidenza non trovi ? 
     

  36. peter pan

      

    Robyuan fregatus est. At maiora sponsus meus, (belfagor clamavit…) 
    Britanni te salutant et qui habet aures audiendi, audiat!
    Qui sine peccato est vestrum, primus… lapidem mittat!!
    Morale (me l’ha dettato telefonicamente belfagor): se tu scriverai bene in italiano noi eviteremo l’inglese!!! AhAhAhAhAhAh!!!!
    Scusa robyuan ma mi faceva troppo ridere mentre scrivevo, devo stare attento che sono cardiopatico.
    Vi devo raccontare un cosa successa stamane che, perfino, mi preoccupa. 
    Sono andato a far spesa al supermercato. Ho lasciato il cane in casa con mia moglie perchè qui piove e non volevo si bagnasse. Ha pianto per 95 minuti di seguito… Al ritorno gli ho detto: Ueh!, non sarai mica un tifoso del Napoli eh! 
    Vi lascio, pisocchino incumbet .
     

    Originariamente inviato da robyuan: Se non la smettete di scrivere in inglese non vi leggo ergo non commento. Magari non ve ne frega niente .
     

    Originariamente inviato da Nakatomy: Strana coincidenza di …     Saudi oil giant Aramco has excluded emissions generated from many of its refineries and petrochemical plants in its overall carbon disclosures to investors, Bloomberg News reported on Thursday, based on a review of public filings. The world’s biggest oil company’s self-reported carbon footprint might nearly double, adding as much as 55 million metric tons of carbon dioxide equivalent to its annual tally, if those facilities are included, according to the report. RELATED Brookfield, KKR Said to Weigh Bids for Aramco Pipeline Stake Much of the omissions are because Aramco chooses to report data from facilities it wholly owns and ones located inside the kingdom, Bloomberg News said, while many of its refineries are joint ventures or located overseas. (https://bloom.bg/2Mevios)   Aramco’s 2019 emissions would have been between 75 million tons and 113 million tons if missing emissions are included, according to Bloomberg News’ calculations based on data from a Nature Climate Change study published last year.   Aramco did not immediately reply to Reuters’ request for comment. The company told Bloomberg News that it would begin disclosing direct emissions from its full global operations this year.

     

     

  37. robyuan

      

    Se non la smettete di scrivere in inglese non vi leggo ergo non commento. Magari non ve ne frega niente .

    Originariamente inviato da Nakatomy: Strana coincidenza di … 
     
     Saudi oil giant Aramco has excluded emissions generated from many of its refineries and petrochemical plants in its overall carbon disclosures to investors, Bloomberg News reported on Thursday, based on a review of public filings.
    The world’s biggest oil company’s self-reported carbon footprint might nearly double, adding as much as 55 million metric tons of carbon dioxide equivalent to its annual tally, if those facilities are included, according to the report.
    RELATED Brookfield, KKR Said to Weigh Bids for Aramco Pipeline Stake
    Much of the omissions are because Aramco chooses to report data from facilities it wholly owns and ones located inside the kingdom, Bloomberg News said, while many of its refineries are joint ventures or located overseas. (https://bloom.bg/2Mevios)
     
    Aramco’s 2019 emissions would have been between 75 million tons and 113 million tons if missing emissions are included, according to Bloomberg News’ calculations based on data from a Nature Climate Change study published last year.   Aramco did not immediately reply to Reuters’ request for comment. The company told Bloomberg News that it would begin disclosing direct emissions from its full global operations this year.

     

  38. Nakatomy

      

    Strana coincidenza di … 

     Saudi oil giant Aramco has excluded emissions generated from many of its refineries and petrochemical plants in its overall carbon disclosures to investors, Bloomberg News reported on Thursday, based on a review of public filings.

    The world’s biggest oil company’s self-reported carbon footprint might nearly double, adding as much as 55 million metric tons of carbon dioxide equivalent to its annual tally, if those facilities are included, according to the report.

    RELATED
    Brookfield, KKR Said to Weigh Bids for Aramco Pipeline Stake

    Much of the omissions are because Aramco chooses to report data from facilities it wholly owns and ones located inside the kingdom, Bloomberg News said, while many of its refineries are joint ventures or located overseas. (https://bloom.bg/2Mevios)

     

    Aramco’s 2019 emissions would have been between 75 million tons and 113 million tons if missing emissions are included, according to Bloomberg News’ calculations based on data from a Nature Climate Change study published last year.
     
    Aramco did not immediately reply to Reuters’ request for comment. The company told Bloomberg News that it would begin disclosing direct emissions from its full global operations this year.

  39. robyuan

      

    E obamiana  

    Originariamente inviato da Giancarlo:


     

    Nakatomy sei sempre sul pezzo, segnalazione puntuale. Perdite anche a due cifre per le cripto oggi, dopo che la Yellen si è scagliata contro. Ex Fed ora Tesoro, mica una qualsiasi.       

    Originariamente inviato da Nakatomy: In italiano , praticamente gli Usa dichiarano guerra alle criptò monete   In arrivo limitazioni e restrizioni  Il canale bancario non deve essere contaminato o compiacente  alle attività illegali delle criptò ,  altrimenti crolla tutto il sistema

     

     

  40. Avatar

      

    Is Janet Yellen Bitcoin’s Biggest Enemy or Greatest Asset? Yes — [CoinDesk Podcast Network, EP. 487]
     
    https://www.coindesk.com/podcasts/coindesk-podcast-network/janet-yellen-bitcoin-enemy-or-asset
     

    Originariamente inviato da Giancarlo:


     

    Nakatomy sei sempre sul pezzo, segnalazione puntuale. Perdite anche a due cifre per le cripto oggi, dopo che la Yellen si è scagliata contro. Ex Fed ora Tesoro, mica una qualsiasi.       

    Originariamente inviato da Nakatomy: In italiano , praticamente gli Usa dichiarano guerra alle criptò monete   In arrivo limitazioni e restrizioni  Il canale bancario non deve essere contaminato o compiacente  alle attività illegali delle criptò ,  altrimenti crolla tutto il sistema

     

     

  41. Avatar

      

    Nakatomy sei sempre sul pezzo, segnalazione puntuale. Perdite anche a due cifre per le cripto oggi, dopo che la Yellen si è scagliata contro. Ex Fed ora Tesoro, mica una qualsiasi.   
     
     

    Originariamente inviato da Nakatomy: In italiano , praticamente gli Usa dichiarano guerra alle criptò monete   In arrivo limitazioni e restrizioni  Il canale bancario non deve essere contaminato o compiacente  alle attività illegali delle criptò ,  altrimenti crolla tutto il sistema

     

  42. robyuan

      

     Debbocorreggere un mio errore in realta il pd andrebbe al 15,4 e 5 stelle al 10,1 , il ragionamento pero e corretto conte sottrarrebbe boti ad entrambi. 

    Originariamente inviato da peter pan: Robyuan, concordo, però un partito “Con te per l’Italia” (eventuale nome, voglio il copywrite) porterebbe via voti al misto, refugium peccatorum diventato refugium dei nuovi eletti, un po’ di qua, un po’ de là, come successe con Monti e si farebbe un bel trenino, in cui come primo vagone ci sarebbe il PD poi il m5stalle (in mezzo se gode doppio) e finale il Conte. Conviene a chi? Solo a Conte, per cui, giustamente, se lo fa poi se la canta e se la suona… Berlusconi, per via della condanna non potrà mai diventare President e alla fine del percorso di FI forse il partito contiano si ingrosserà, poi più gente da IV, mamma mia che bordello, come farà ad assicurare un seggiolino a tutti, vista la riduzione anche dei parlamentari? E quelli del m5stalle che sanno a priori che perderanno la cattrecca? U signur che casino… Sai cosa ti dico, mi ritiro sull’aventino e mi faccio un riposino e…. Su, popol bruto, su snuda il banano, non vedi che arriva il Conte sovrano? Viva o muoia chi vuole, a me non me ne può fregar de meno! Ciao  
     

    Originariamente inviato da robyuan: Leggevo della formazione di un partito conte in eventuale gestazione. Io credo che ormai il vero prob5lema sia conte e la sua indubbia incapacità politica. Perche non si può fare a meno di conte? Non potremmo sopravvivere? Ebbene  sembrerebbe che conte possa arrivare a circa il 12  ma CONTEMPORANEAMENTE  il pd andrebbe a circa il 10..11 percento e 5 stelle al 5.. 6 per cento. Ora ..sic rebus stantibus che interesse hanno i  piedini e pure 5 stelle a reggere il moccolo a conte l ultimo conato democristiano in circolazione? Politicamente non riesco a spiegarmelo. Spera di spaccare forza Italia? Probabile con berlusconi ormai troppo vecchio ma se aspira a diventar presidente della repubblica…un sogno.suo… non lo diventa sicuramente con conte.. 

     

     

  43. robyuan

      

    Ma non e difesa e investimento alternativo r fai beneio ad esempio ho delle azioni in dollari 

    Originariamente inviato da Nakatomy: No no così non ci siamo Robertino , io compro sul mercato dollaro , yen e t-bond poi aspetto il mini crollo o storno come lo vuoi chiamare ,   quando il trentennale usa sarà @ 1.66 % 1.625 % di rendimento  , a quel punto per me i giochi sono fatti  chiuso tutto 
     

    Originariamente inviato da robyuan: Protetto significa non guadagnare. Star fermi e col portafoglio al minimo    mi pare eqivalente ma pronto a cambiare idea cosa che trasparentemente ti diròOriginariamente inviato da Nakatomy: Fai male Robertino , io sono protetto al 100 % adesso  

     

     

  44. robyuan

      

    Vuol dire che stanno vendendo azioniOriginariamente inviato da Nakatomy: Oggi vedo molti compratori sui bond del globo   me compreso
     

  45. Nakatomy

      

    Al floor la musica sta cambiando 
    in campana 🔔 
    Future usa perdono forza 
    Non dire che non vi avevo avvisato ☺️
    Ora vi lascio 
    👍

  46. Nakatomy

      

    No no così non ci siamo Robertino 😄, io compro sul mercato dollaro , yen e t-bond 😉
    poi aspetto il mini crollo o storno come lo vuoi chiamare ,  
    quando il trentennale usa sarà @ 1.66 % 1.625 % di rendimento  , a quel punto per me i giochi sono fatti 
    chiuso tutto 

    Originariamente inviato da robyuan: Protetto significa non guadagnare. Star fermi e col portafoglio al minimo    mi pare eqivalente ma pronto a cambiare idea cosa che trasparentemente ti diròOriginariamente inviato da Nakatomy: Fai male Robertino , io sono protetto al 100 % adesso  

     

  47. Nakatomy

      

    Speriamo che la cosa funzioni così mi avvicino al mio obbiettivo 🤷‍♂️
     

  48. robyuan

      

    Protetto significa non guadagnare. Star fermi e col portafoglio al minimo    mi pare eqivalente ma pronto a cambiare idea cosa che trasparentemente ti diròOriginariamente inviato da Nakatomy: Fai male Robertino , io sono protetto al 100 % adesso
     

  49. Nakatomy

      

    Oggi vedo molti compratori sui bond del globo 🌎 
    me compreso 😀

  50. Nakatomy

      

    O che bel castello 🏰….. 🤣🤣🤣🤣