Renzi e i “picchiatori del web”: una verità imbarazzante

Bene, ora lo sappiamo: Matteo Renzi e Filippo Sensi (nella foto in alto) possono contare su un esercito invisibile. Che c’è per loro ma non c’è per il …

0 1835 12
0 1835 12

Bene, ora lo sappiamo: Matteo Renzi e Filippo Sensi (nella foto in alto) possono contare su un esercito invisibile. Che c’è per loro ma non c’è per il pubblico. Un esercito composto da un numero imprecisato di blogger incaricato di battere il web per sostenere le posizioni del premier e denigrare quelle degli oppositori. Il tutto sotto mentite spoglie. Già perché i guerrieri del web , ma sarebbe meglio chiamarli i “picchiatori del web”, mica dichiarano la propria appartenenza politica.

Si presentano come normali internauti, appassionati di politica che passano ore su Facebook, su Twitter, sui blog a duellare con foga, per creare l’onda pro Renzi o spezzare quella anti Renzi. Roba da professionisti.

La notizia del Fatto Quotidiano di qualche giorno fa, in cui si narra che Filippo Sensi ha invitato  a “menare Di Battista sulla Libia” non è un fatto di colore, non è un colpo di sole estivo come è stato trattato dai giornali, che hanno evidenziato come il portavoce si sia sbagliato di chat, scrivendo il messaggio su quella usata per mandare comunicati ufficiali ai giornalisti. E’ ben più grave.

Benché Sensi si sia premurato di fornire una spiegazione, che peraltro non ha convinto nessuno, è evidente che pensava di scrivere su un’altra chat, molto riservata, molto verosimilmente quella in cui i finti blogger aspettano il messaggio del giorno per poi colpire sul web. Costruire ma soprattutto distruggere. Senza pietà. Idee, ma anche persone. In questo caso Di Battista. Fino a pochi mesi fa Casaleggio. Da sempre Salvini. E occasionalmente Berlusconi. In ogni caso chi si oppone alla volontà del Narciso di Rignano. Dirige il Maestro Sensi.

Ma come, penserete voi, il portavoce di un primo ministro fa queste cose? Non dovrebbe rappresentare tutti gli italiani, nel rispetto di un mandato che è comunque istituzionale? Certo che dovrebbe. Ma quando ci sono di mezzo gli spin doctor tutto diventa relativo e opinabile.

Quel che conta è l’obiettivo, che va raggiunto ad ogni costo. Sia chiaro: lo fanno anche altrove, in Francia, negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Paesi imbevuti di spin, ma dove si cerca di salvaguardare le apparenze, anche solo per tutelare il presidente o il premier. A occuparsi di queste utilissime ma poco presentabili attività non è mai direttamente il portavoce del presidente o del premier, bensì qualcuno che fa da filtro e che, nell’improbabile ipotesi che la stampa se ne accorga, possa essere sacrificato.

Quel che colpisce di Renzi e del suo spin doctor Sensi è l’arroganza, è la sfacciataggine, è la certezza di non essere denunciati dai giornalisti.

Altrove nessun premier si permetterebbe di minacciare direttori di giornali con frasi del tipo “ti spezzo le gambe”, di inviare sms intimidatori, di occupare la Rai per spegnere qualunque voce di dissenso e, a quanto pare, persino la libertà di satira. Nessun portavoce riuscirebbe a rimediare alla gaffe della chat con una battuta, peraltro poco riuscita e per nulla credibile.

In Italia, nell’Italia di Renzi, invece è pratica corrente. Sanno, Matteuccio e il suo abile propagandista, che la maggior parte dei giornalisti, con poche lodevoli eccezioni, preferirà tacere, per convenienza, anziché battere i pugni sul tavolo.

Solo dopo, solo quando Renzi, nonostante l’overdose di spin, sarà finito, tuoneranno. Dopo, quando non c’è nulla da rischiare.

di Marcello Foa

Questo articolo e’ stato originariamente pubblicato nel blog Il Cuore del Mondo su Il Giornale, che ringraziamo.

Tag

Scrivi un commento

12 commenti

  1. Avatar

      

     
    Renzi-Napolitano, due vili traditori della Repubblica italiana al servizio della finanza internazionale
     
    http://www.controinformazione.info/renzi-napolitano-due-vili-traditori-della-repubblica-italiana-al-servizio-della-finanza-internazionale/
     
    di Marco Mori
    Matteo Renzi e la sua vergognosa deforma costituzionale sono da tempo pesantemente criticati da tutti i giuristi che hanno un minimo di competenza in materia. Chi vota si, nonostante una preparazione tecnico-giuridica, può essere solo in malafede, oppure macroscopicamente ignorante.
    La “deforma” non supera il bicameralismo ma lo rende imperfetto (o incasinato come amo chiamarlo, leggere il nuovo art. 70 per credere…), crea un Senato di amministratori locali che lì svolgeranno solo il loro dopolavoro, svilisce il ruolo del Parlamento in favore dell’esecutivo, così tradendo l’opposto desiderio dei Padri Costituenti. Essi volevano un Parlamento che gestisse l’attività di governo, perché solo esso (il Paralmanto!) era il fulcro della democrazia in quanto diretta espressione della sovranità popolare.
    La riforma poi rende Presidente della Repubblica e Corte Costituzionale alle dirette dipendenze del Premier di turno, che a sua volta viene definitivamente asservito all’Unione Europea, concetto scolpito anche nel nuovo art. 117 Cost., che manda anche in pensione ogni autonomia Regionale rispetto al Governo centrale.
     
    Per difendere questa porcata senza tempo ecco la nuova, infelicissima, uscita di Matteo Renzi, ben riportata sul Fatto Quotidiano:
    “Anche io ho sbagliato a dare dei messaggi, questo referendum non è il mio referendum, perché questa riforma ha un padre che si chiama Giorgio Napolitano“. Ed ancora: “Se al voto passerà il sì, annuncia il premier, si risparmierà mezzo miliardo”.
    Di male in peggio. Non c’erano certamente grandi dubbi che una banda di incompetenti, come gli attuali membri del governo, non fosse in grado di scrivere autonomamente un’ampia riforma costituzionale (la più ampia della storia). Certo che dopo le ammissioni della Boschi, sentirsi dire anche da Renzi, che la riforma è stata scritta da Napolitano, ridefinisce il termine del concetto di tradimento alla Patria.
    Il Presidente della Repubblica, che anziché difendere e garantire il rispetto costituzionale, ne chiede ed impone la modifica, è un’ipotesi scolastica di “alto tradimento”. Ma quando sul punto, abbiamo presentato a Grasso, a nome di Alternativa per l’Italia, un’interrogazione parlamentare, l’ha rapidamente occultata, negando al Governo la patata bollente di una risposta che avrebbe potuto incriminare sia loro che l’inguardabile ex Presidente.
     

    ecc…

     

  2. robyuankenobi

      

    ecco le troppe pastiglie che effetto che fanno. il debito  deve calare è questo il più grosso problema. ci permettono di farne di più  bella soddisfazione . riguardo agli exstracomunitari che ti pagan la pensione è una altra fola. per il momento abbiam i costi..eecco perchè il debito aumenta. …costi di accoglienza, costi per mantenerli e costi ospedalieri ecc ecc . senza contare delinquenza e carceri piene e questo è il prodotto dei tuoi amici. riguardi allo jus soli è sempre una stronzata di sinistra. non per difendere 5 stelle ma sul salario garantito si son spese  solo disinformazioni. perchè non è un diritto permanente è solo un aiuto di .SOPRAVVIVENZA   visto che spesso il lavoro non c’è ed è una carenza dello stato. in quelle modifiche costituzionali da te tanto approvate non c’è scritto che viene eliminato che la repubblica è fondata sul lavoro. Piuttosto che aprire campi profughi , spender miliardi in guerre che son state provocate dai tuoi amici di sinistra..libia.. preferisco il salario garantito  con tutti i limiti enunciati. Poi sono io quello di destra…. Giovinezza..giovinezza… Riguardati, tieni la testa all’ombra . mi dispiace che nessuno intervenga. evidentemente i cervelli sono tutti all’ammasso, magari gestiti da una COOPol riginariamente inviato da peter pan: Caro baghino di nero vestito che giri sulla spiaggia con le infradito, se oggi il debito pubblico aumenta anzichè diminuire è perchè ce lo permettono. Se fossimo stati un Paese senza copertura europea saremmo già falliti. Il giorno che il potere cadrà nelle mani degli “onesti” avremo il reddito di cittadinanza, anzichè essere tutti addosso alla poverella de Roma saranno tutti addosso al poverello Di Maio e l’Italia andrà in default in tre mesi. Non ci credi? Tu comincia ad andarti a pescare un po’ di vongole e mettile in freezer per i tempi cupi, quando ti rdurranno la pensione al 30% e… ricordati di quel ministro delle finanze morto ammazzato (mi sfugge il nome, forse Prina); è la fine che faranno i “gerarchi” della nuova linea dei puri e duri. Tel disi mì!!!!! Però i contributi pagati dai baluba ci salveranno! Adesso vado a far spesa (sono tornato dal mare, meglio la tranquillità de Munsa e dintorni). Io non ho problemi, ormai la mia parte l’ho fatta e con gli ultimi risparmi mi comprerò al mercato nero un pistolone per farne quello che sarà necessario. Una prece.   
     

  3. Avatar

      

     
    Craig Roberts: sembra Ue, ma è Cia. Il suo veleno? L’euro
     DI PAUL CRAIG ROBERTS
     
    http://www.libreidee.org/2016/08/craig-roberts-sembra-ue-ma-e-cia-il-suo-veleno-leuro/
     
    ……………………………….
    ……..

     

  4. peter pan

      

    Caro baghino di nero vestito che giri sulla spiaggia con le infradito, se oggi il debito pubblico aumenta anzichè diminuire è perchè ce lo permettono. Se fossimo stati un Paese senza copertura europea saremmo già falliti. Il giorno che il potere cadrà nelle mani degli “onesti” avremo il reddito di cittadinanza, anzichè essere tutti addosso alla poverella de Roma saranno tutti addosso al poverello Di Maio e l’Italia andrà in default in tre mesi. Non ci credi? Tu comincia ad andarti a pescare un po’ di vongole e mettile in freezer per i tempi cupi, quando ti rdurranno la pensione al 30% e… ricordati di quel ministro delle finanze morto ammazzato (mi sfugge il nome, forse Prina); è la fine che faranno i “gerarchi” della nuova linea dei puri e duri. Tel disi mì!!!!! Però i contributi pagati dai baluba ci salveranno!
    Adesso vado a far spesa (sono tornato dal mare, meglio la tranquillità de Munsa e dintorni).
    Io non ho problemi, ormai la mia parte l’ho fatta e con gli ultimi risparmi mi comprerò al mercato nero un pistolone per farne quello che sarà necessario.
    Una prece. 
     

  5. robyuankenobi

      

    guarda che m5s al di là di qualche simpatia e di votarlo in chiave anticomunista  non vado. mi dai del..fassistone.. e poi mi fai la predica su di battista?. Però mi appello al tuo lavoro di ispettore. Ti trovi di fronte  renzi e ti fai delle domandi.. guardi sor trenzi  i tassi si sono azzerati. cioè berlusconi pagava 9o miliardi di interessi e lei la metà.   le entrate fiscali..nonostante la crisi sono   cresciute del 5 per cento. ha continuato a privatizzare incassando alcuni miliardi  mi spiega perchè il deficit..donde la parola  deficiente… è cresciuto più di quello lasciato da berlusconi? guardi che come amministratore lei non vale un caciucco. scriverò nella mia relazione ispettiva che è meglio che lei se ne vada a… E’ in funzione di questi ragionameenti che dico  NO    Se poi tu su pressione del direttore generale ammanicato con il Renzi cambi relazione allora è tutto chiaro.. A casa ci dovete andare tutti e tre.Originariamente inviato da peter pan: Eppure un giorno (magari non ci sarò più e non dovrai nemmeno scusarti) dirai, come hai già detto per il berlusca: però il Renzi non era male, adesso con questo Di Battista non se ne può proprio più….. Corsi e ricorsi storici…… vai a vongole che l’è mei!!!!! Un saluto al mio baghino preferito.
     

    Originariamente inviato da robyuankenobi: gli antagonisti sono sparsi. lui occupa tutti gli spazi del potere. la differenza è notevole.  iginariamente inviato da peter pan: Però, che schifo!!!!! Meno male che i blogger che cercano di creare l’onda contro Renzi o spezzare quella pro Renzi il buon Dio non li ha ancora creati, altrimenti sai che casino.  

     
     

  6. peter pan

      

    Eppure un giorno (magari non ci sarò più e non dovrai nemmeno scusarti) dirai, come hai già detto per il berlusca: però il Renzi non era male, adesso con questo Di Battista non se ne può proprio più…..
    Corsi e ricorsi storici…… vai a vongole che l’è mei!!!!!
    Un saluto al mio baghino preferito.

    Originariamente inviato da robyuankenobi: gli antagonisti sono sparsi. lui occupa tutti gli spazi del potere. la differenza è notevole.  iginariamente inviato da peter pan: Però, che schifo!!!!! Meno male che i blogger che cercano di creare l’onda contro Renzi o spezzare quella pro Renzi il buon Dio non li ha ancora creati, altrimenti sai che casino.  

     

  7. robyuankenobi

      

    DONCHI   al referendum per chì voti?

  8. robyuankenobi

      

    gli antagonisti sono sparsi. lui occupa tutti gli spazi del potere. la differenza è notevole.  iginariamente inviato da peter pan: Però, che schifo!!!!! Meno male che i blogger che cercano di creare l’onda contro Renzi o spezzare quella pro Renzi il buon Dio non li ha ancora creati, altrimenti sai che casino.
     

  9. robyuankenobi

      

    caro Peter l’uomo che tu intendi aiutare col tuo sì è una autentica carogna.  allevato in sacrestia, la peggior razza che ci sia.  guarda che a sostenerlo  sono persone che lo conoscono bene. dietro a quel sorriso accattivante ed un pochino da ..ebete.. emerge una personalità cattiva e vendicativa tesa solo a perpetuare il suo potere e ad accrescerlo. Un pericolo pure per la..tua .. democrazia. della riforma..peraltro una schifezza… non me ne frega un cazzo. ma se ho la possibilità di mandarlo a casa lo faccio. e invito pure gli amici a farlo.

  10. robyuankenobi

      

    articolo perfetto- Ma il tulipano toscano a mio avviso lo prenderà nel…..riguardo ai giornalisti ne conosciamo da tempo la tempra combattiva ed indipendente. ma, come tutti sanno, tengono famiglia. Però con berlusconi, tutta una alytra storia. poi ci si è messa la RAI   .con .oro, incenso e mirra.  Fortuna vuole che il bue e l’asinello si son mangiati quercia e ulivo e renzino ha passato i 33 anni. restano solo trenta denari da spendere a  meno che non se li sia accaparrati tutti verdini.

  11. peter pan

      

    Però, che schifo!!!!! Meno male che i blogger che cercano di creare l’onda contro Renzi o spezzare quella pro Renzi il buon Dio non li ha ancora creati, altrimenti sai che casino.