Ex commissaria Ue all’Ambiente assunta da Volkswagen

Nuovo imbarazzo a Bruxelles per il caso dell’ex commissario Ue ai Cambiamenti climatici tra il 2010 ed il 2014, la danese Connie Hedegaard, che ha accettato un incarico …

0 1669 0
0 1669 0

Nuovo imbarazzo a Bruxelles per il caso dell’ex commissario Ue ai Cambiamenti climatici tra il 2010 ed il 2014, la danese Connie Hedegaard, che ha accettato un incarico da Volkswagen, che ancora sconta gli strascichi dello scandalo sulle auto a cui è stato volutamente modificato il sistema di rilevazione dell’inquinamento. Interrogato dai giornalisti sulla vicenda, il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas, afferma: “A prima vista, sembra che Hedegaard non avra’ una posizione manageriale nella compagnia”.

“Sulla base di informazioni stampa e a prima vista – aggiunge Schinas – capiamo che l’ex commissario Hedegaard diventerà membro di un nuovo consiglio internazionale che farà consulenza al board di Volkswagen in materia di sviluppo sostenibile, con un gruppo di personalità molto conosciute, come l’ex premier belga, l’ex giudice della Corte costituzionale tedesca e l’ex segretario generale della Croce Rossa. Capiamo anche che queste personalità forniranno un’expertise esterna e indipendente alla compagnia”.

Peccato però che in quota parte la responsabilità di controllare l’operato di aziende proprio come Volkswagen ricadesse nei compiti della Hedegaard. Ecco perché Bruxelles cerca una via di fuga, alquanto inefficace, all’imbarazzo provocato da questa assunzione. E il rumore di sottofondo assomiglia moltissimo alle unghie che cercando disperatamente di arrampicarsi sugli specchi.

Tag

Scrivi un commento