Grillo spiazzato dal grande Papa Francesco sul reddito di cittadinanza

“L’obiettivo da raggiungere non è il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti, perché senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti”, ha detto Papa …

1142 18
1142 18

“L’obiettivo da raggiungere non è il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti, perché senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti”, ha detto Papa Francesco. “La proposta di reddito di cittadinanza del MoVimento 5 Stelle va esattamente in questa direzione”. E’ quanto scrive Beppe Grillo nel suo blog commentando le parole del Pontefice. “Il Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle – spiega – garantisce a tutti i cittadini di avere un reddito al di sopra della soglia di povertà e contemporaneamente permette loro di inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro”.

“L’occupazione è il fine del Reddito di Cittadinanza, ma mentre si raggiunge questo obbiettivo dobbiamo tirare fuori milioni di persone dalla povertà, garantire loro un tenore di vita dignitoso che gli consenta di potersi sfamare e vivere a testa alta all’interno della società – sottolinea Grillo -. Il Reddito di Cittadinanza che il MoVimento 5 Stelle propone all’Italia è una misura che è presente in tutta Europa, tranne che nel nostro Paese e in Grecia ed è l’unica risposta possibile all’emergenza nazionale che i partiti hanno causato e fanno finta di non vedere: la povertà”.

Reddito di cittadinanza: la mossa più stupida di Grillo e del M5S

“Davanti alle ideologie Papa Francesco rilancia sulla necessità non di un reddito per tutti, ma di un lavoro per tutti”. “Piccoli leader in cerca di visibilità strumentalizzano le sue parole”. Matteo Renzi e Beppe Grillo si scontrano sul discorso del Pontefice a Genova durante l’incontro con i dipendenti Ilva. Bergoglio ha infatti detto che “togliere lavoro è contro la Costituzione”, ma ha anche aggiunto che il reddito minimo non risolve la situazione. Un intervento che ha subito scatenato la reazione dei politici che hanno dato la loro interpretazione delle parole del Papa.

Papa Francesco non voleva ricevere Trump. Incontro teso a Roma

Se Renzi ci ha visto una scomunica del Movimento 5 stelle, Grillo ha ribadito che le loro proposte vanno nella stessa direzione. “I piccoli leader in cerca di visibilità”, ha scritto sul blog, “e i piccoli giornalisti strumentalizzano le parole del Papa a fini politici. La proposta di Reddito di cittadinanza del Movimento 5 stelle va nella direzione indicata dal Pontefice”. Il riferimento del leader M5s, che solo una settimana fa ha partecipato alla marcia di Perugia sullo stesso tema, è proprio alle parole del segretario Pd:  “Non si sono soffermati a capire e hanno ascoltato solo quello che pareva a loro”, ha replicato Grillo nel suo post.

“Oggi Papa Francesco ha parlato dei due temi che sono al centro del dibattito per il futuro del nostro Paese e della nostra civiltà: reddito e lavoro. E noi andiamo esattamente in quella direzione”. Il reddito di cittadinanza del Movimento 5 stelle, ha continuato, “garantisce a tutti i cittadini di avere un reddito al di sopra della soglia di povertà e contemporaneamente permette loro di inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro. Quello che proponiamo all’Italia è una misura che è presente in tutta Europa, tranne che nel nostro Paese e in Grecia ed è l’unica risposta possibile all’emergenza nazionale che i partiti hanno causato e fanno finta di non vedere: la povertà”. In realtà, ancora una volta, si confonde il reddito minimo con il reddito di cittadinanza. Il primo è una forma di stipendio base a cui tutti i cittadini che vivono sotto la soglia di povertà devono poter accedere: l’Italia è l’unica, insieme alla Grecia a non averlo in Europa e l’approvazione del reddito di inclusione da parte del governo Gentiloni vuole sanare questa lacuna; il secondo è una misura estesa a tutti i cittadini senza condizioni ed esiste solo in alcuni Paesi, tra cui ad esempio la Finlandia.

All’attacco contro Renzi anche la prima firmataria M5s sul ddl reddito cittadinanza: “Il segretario Pd”, ha detto Nunzia Catalfo, “cerca di strumentalizzare le parole del Pontefice sul reddito, cosa assolutamente disdicevole. E’ chiaro ormai a tutti che il disegno di legge del M5s è collegato e condizionato al lavoro. Proprio per tale motivo abbiamo previsto un investimento di oltre 2 miliardi di euro per rendere efficienti i Centri per l’impiego in modo da migliorare l’incrocio tra domanda e l’offerta di lavoro, ma è anche ovvio che per creare occupazione sono necessari anche investimenti nei settori strategici, abbandonando completamente la politica di bonus portata avanti fino ad ora, che nulla ha risolto”. Quindi ha concluso: “Condividiamo le parole di Papa Francesco dirette a chi licenzia e a chi sfrutta i lavoratori. Renzi anziché esultare si dovrebbe vergognare visto che è stato proprio lui ed il suo governo ad ammazzare l’art.1 della nostra Costituzione favorendo i licenziamenti di massa e rendendo più precario quello che una volta, invece, era ritenuto lavoro stabile”.

Il segretario dem poche ore prima su Facebook aveva invece preso posizione in favore delle dichiarazioni del Papa: “Ciò che ha detto a Genova sta coerentemente dentro la grande storia della dottrina sociale della Chiesa Cattolica, ma assume un valore straordinario in questo preciso momento storico. Ve lo ripropongo perché credo che sia fonte di grande ispirazione e riflessione. Davanti alle ideologie che chiedono di dare a tutti un reddito, di far mantenere le persone con un assegno sociale Papa Francesco rilancia sulla necessità non di un reddito per tutti, ma un lavoro per tutti.” Perché “senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti”.

Tag

Scrivi un commento

18 commenti

  1. robyuankenobi

      

    perchè la magistratura se vuol essere considerato un potere indipendente non deve invadere il campo degli altri.  ESEMPIO  la magistratura fa decadere berlusconi e poi ci si presenta magari in un partito dato vincente come m5s per fare a sua volta il presidente del consiglio. m5s non deve dare ad uno di loro…peraltro politicamente orientatissimo..pfin da prima che m5s nascesse questa opportunità.  troppi magistrati in politica è una schifezza. cito solo alcuni nomi tanto per far statistica de magistris sindaco, pisapia idem  grasso presidente del senato e seconda carica ecc ecc . percentualmente sono preponderanti mentre operai  nisba . DA scalfaro pure presidente della repubblica ti cito a memoria alcuni nomi.violante, frattini, di pietrond’ambrosio amendola, imposimato casson nitto palma finocchiaro, mantovani…mi piacerebbe sentire il parere dei  big del blog.

  2. aglaia

      

    robyuankenobi, scusa cosa intendi con:
     
    ma m5s ha fatto una autentica porcata. indicato come leader  l’ennesimo magistrato.

  3. robyuankenobi

      

    vedi mulder  ad un ragazzo di oggi frega poco della dignità meglio uno stipendio per quanto modesto. ma se tu dai 8oo  euro e lo stipendio medio dei neoassunti …controllate.. è 1100 1300 euro  chì glielo fa fare di lavorare . ma m5s ha fatto una autentica porcata. indicato come leader  l’ennesimo magistrato. poi ti chiedi se si ha fiducia nella magistratura. UNO SCHIFO l’ennesimo . M5S  con roby hai chiuso.

    Originariamente inviato da Mulder:


     

    Io penso che sia un Grave errore lo stipendio di Cittadinanza , per la dignita’ di ognuno. Lo Stato non deve fare  elemosine, deve creare lavoro, mentre dissipa le esose tasse versate dagli Italiani in fiumi che infrangono si’ la nostra Costituzione, finanziando guerre, con l’acquisto sregolato di armi, con corruzione, appalti e mafie …   Ogni cittadino ha diritto ad un lavoro onesto, mentre i giovani abbandonano il paese grazie alle Politiche demenziali dei Governi.. “Panem et circenses” non ha portato bene all’Impero Romano Le elemosine fanno bene solo alle Banche Papali, che dovrebbero invece redistribuire i profitti generati in opere di bene e per l’aiuto dei bisognosi, non ultimi gli immigrati. Ma cosi’ non e’, e le percentuali  erogate sono veramente ridicole, e non le voglio enunciare…   In quanto al lavoro, esistono centinaia di nuovi lavori che sorgono ogni giorno…Per contro, ogni giorno sorgono centinaia di persone che diventano ricche senza lavorare…. Questo e’ il vero problema…!    

     

  4. Avatar

      

     

    Io penso che sia un Grave errore lo stipendio di Cittadinanza , per la dignita’ di ognuno.
    Lo Stato non deve fare  elemosine, deve creare lavoro, mentre dissipa le esose tasse versate dagli Italiani in fiumi che infrangono si’ la nostra Costituzione, finanziando guerre, con l’acquisto sregolato di armi, con corruzione, appalti e mafie …
     
    Ogni cittadino ha diritto ad un lavoro onesto, mentre i giovani abbandonano il paese grazie alle Politiche demenziali dei Governi.. “Panem et circenses” non ha portato bene all’Impero Romano
    Le elemosine fanno bene solo alle Banche Papali, che dovrebbero invece redistribuire i profitti generati in opere di bene e per l’aiuto dei bisognosi, non ultimi gli immigrati. Ma cosi’ non e’, e le percentuali  erogate sono veramente ridicole, e non le voglio enunciare…
     
    In quanto al lavoro, esistono centinaia di nuovi lavori che sorgono ogni giorno…Per contro,
    ogni giorno sorgono centinaia di persone che diventano ricche senza lavorare….
    Questo e’ il vero problema…!
     
     

  5. robyuankenobi

      

    non ho capito.   i papi han   sempre fatto politica . il vangelo viene letto come uno vuole leggerlo. cosa vuol  dire poi che la tecnologia ci ruba il   lavoro?  guarda che il computer lo abbiam inventato praticamente noi.  quanta ricchezza avrebbe portato? La colpa invece è della politica , dei sindacati e di un management non all’altezza. 

    Originariamente inviato da belfagor: roby, due cose al volo, lasciamele dire. Uno: Francesco e’ un Papa che predica il Vangelo e le idee della Chiesa Cattolica, ed era l’ora che qualcuno lo facesse. Due: quando fu scritta la Costituzione della Repubblica d’Italia (che io rispetto e ogni tanto rileggo) nel 1948, tu non scrivevi post su internet come fai qui e non mandavi messaggi ai tuoi figli dal tuo smartphone. Ta’ capi’? direbbe il monzese Peter Pan (di Spagna)…. ih ih    
     

    Originariamente inviato da robyuankenobi: certo  belfy  ma francesco è un altro DEMAGOGO.    noi abbiam in costituzione della repubblica fondata sul lavoro ma ti risulta che questo articolo venga rispettato?   

    Originariamente inviato da belfagor:   totale disaccordo! Grillo ha torto, il Papa ha straragione, il comunismo e il socialismo assistenziale hanno gia’ dato prova della loro inefficacia. Alcuni mestieri sparicono per l’arrivo delle nuove tecnologie, ma pensare che tutti abbiano diritto a un sussidio e’ assurdo. Mi vengono in mente questi lavori, finiti nel dimenticatoio, e sui cui magari all’epoca qualcuno si preoccupava, ma il mondo va avanti (Lista parzialissima, se avete idee, aggiungete)…: adetti ai telegrafi  adetti ai telex guidatori di carrozze a cavalli operaio alla catena di montaggio  guidatore locomotiva a vapore addetto alla caldaia locomotiva a vapore rematori nave da guerra romana, cartaginese, punica schiavi per costruzioni piramidi in Egitto soldati e fanti eserciti tradizionali accenditore di lampioni (ad olio) stradali centraliniste telefoniche  mungitore di vacche etc etc Insomma basta con questo buonismo e con il pietismo nei confronti di chi perde il lavoro e basta con l’assistenzialismo retro’ dei 5 stelle insito nel reddito di cittadinanza. Ingegnare l’ingegno, aguzzare la vista, inventarsi qualcosa!!!!!! GRILLO HAI TORTO, PAPA FRANCESCO HAI RAGIONE!      

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

     

     

     

  6. belfagor

      

    roby, due cose al volo, lasciamele dire. Uno: Francesco e’ un Papa che predica il Vangelo e le idee della Chiesa Cattolica, ed era l’ora che qualcuno lo facesse. Due: quando fu scritta la Costituzione della Repubblica d’Italia (che io rispetto e ogni tanto rileggo) nel 1948, tu non scrivevi post su internet come fai qui e non mandavi messaggi ai tuoi figli dal tuo smartphone. Ta’ capi’? direbbe il monzese Peter Pan (di Spagna)…. ih ih
     
     

    Originariamente inviato da robyuankenobi: certo  belfy  ma francesco è un altro DEMAGOGO.    noi abbiam in costituzione della repubblica fondata sul lavoro ma ti risulta che questo articolo venga rispettato? 
     

    Originariamente inviato da belfagor:
     
    totale disaccordo! Grillo ha torto, il Papa ha straragione, il comunismo e il socialismo assistenziale hanno gia’ dato prova della loro inefficacia. Alcuni mestieri sparicono per l’arrivo delle nuove tecnologie, ma pensare che tutti abbiano diritto a un sussidio e’ assurdo. Mi vengono in mente questi lavori, finiti nel dimenticatoio, e sui cui magari all’epoca qualcuno si preoccupava, ma il mondo va avanti (Lista parzialissima, se avete idee, aggiungete)…: adetti ai telegrafi  adetti ai telex guidatori di carrozze a cavalli operaio alla catena di montaggio  guidatore locomotiva a vapore addetto alla caldaia locomotiva a vapore rematori nave da guerra romana, cartaginese, punica schiavi per costruzioni piramidi in Egitto soldati e fanti eserciti tradizionali accenditore di lampioni (ad olio) stradali centraliniste telefoniche  mungitore di vacche etc etc Insomma basta con questo buonismo e con il pietismo nei confronti di chi perde il lavoro e basta con l’assistenzialismo retro’ dei 5 stelle insito nel reddito di cittadinanza. Ingegnare l’ingegno, aguzzare la vista, inventarsi qualcosa!!!!!! GRILLO HAI TORTO, PAPA FRANCESCO HAI RAGIONE!      

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

     

     

  7. robyuankenobi

      

    certo  belfy  ma francesco è un altro DEMAGOGO.    noi abbiam in costituzione della repubblica fondata sul lavoro ma ti risulta che questo articolo venga rispettato? 

    Originariamente inviato da belfagor:


     

    totale disaccordo! Grillo ha torto, il Papa ha straragione, il comunismo e il socialismo assistenziale hanno gia’ dato prova della loro inefficacia. Alcuni mestieri sparicono per l’arrivo delle nuove tecnologie, ma pensare che tutti abbiano diritto a un sussidio e’ assurdo.
    Mi vengono in mente questi lavori, finiti nel dimenticatoio, e sui cui magari all’epoca qualcuno si preoccupava, ma il mondo va avanti (Lista parzialissima, se avete idee, aggiungete)…:
    adetti ai telegrafi  adetti ai telex guidatori di carrozze a cavalli operaio alla catena di montaggio  guidatore locomotiva a vapore addetto alla caldaia locomotiva a vapore rematori nave da guerra romana, cartaginese, punica schiavi per costruzioni piramidi in Egitto soldati e fanti eserciti tradizionali accenditore di lampioni (ad olio) stradali centraliniste telefoniche  mungitore di vacche etc etc
    Insomma basta con questo buonismo e con il pietismo nei confronti di chi perde il lavoro e basta con l’assistenzialismo retro’ dei 5 stelle insito nel reddito di cittadinanza. Ingegnare l’ingegno, aguzzare la vista, inventarsi qualcosa!!!!!! GRILLO HAI TORTO, PAPA FRANCESCO HAI RAGIONE!      

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

     

  8. belfagor

      

    totale disaccordo! Grillo ha torto, il Papa ha straragione, il comunismo e il socialismo assistenziale hanno gia’ dato prova della loro inefficacia. Alcuni mestieri sparicono per l’arrivo delle nuove tecnologie, ma pensare che tutti abbiano diritto a un sussidio e’ assurdo.

    Mi vengono in mente questi lavori, finiti nel dimenticatoio, e sui cui magari all’epoca qualcuno si preoccupava, ma il mondo va avanti (Lista parzialissima, se avete idee, aggiungete)…:

    adetti ai telegrafi 
    adetti ai telex
    guidatori di carrozze a cavalli
    operaio alla catena di montaggio 
    guidatore locomotiva a vapore
    addetto alla caldaia locomotiva a vapore
    rematori nave da guerra romana, cartaginese, punica
    schiavi per costruzioni piramidi in Egitto
    soldati e fanti eserciti tradizionali
    accenditore di lampioni (ad olio) stradali
    centraliniste telefoniche 
    mungitore di vacche
    etc etc

    Insomma basta con questo buonismo e con il pietismo nei confronti di chi perde il lavoro e basta con l’assistenzialismo retro’ dei 5 stelle insito nel reddito di cittadinanza. Ingegnare l’ingegno, aguzzare la vista, inventarsi qualcosa!!!!!! GRILLO HAI TORTO, PAPA FRANCESCO HAI RAGIONE!
     
     
     

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

  9. robyuankenobi

      

    certo mazzoni ma se molti perderanno il posto di lavoro mi spieghi chì pagherà tasse ecc al fine di poter..mantenere.. tutta questa gente?  daccordo dici tu con nuove tasse, ma su dove? su immobili che perdono già di valore, sul lavoro che viene a mancare , abbiam già l’iva al  22 ed il tasso medio di.. tasse…ecc delle aziende  è al 75 per cento, certo c’è l’evasione ma in genere è in mano a mafie camorre e dranghete  prova a portarglieli via. caso specifico se i miei figli perderanno il lavoro dovrò attingere a quel poco di lardo che ho messo in cantina. facile parlare ma la situazione è tragica. per grillo un pochino meno perchè lui ha molto più lardo.

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

  10. Avatar

      

     

    Dialogo tra la moglie di un notaio torinese e la signora che si occupa della madre anziana ( due ore giornaliere)

    ” I tempi sono duri e sono costretta a privarmi del suo aiuto” 

    Il giorno dopo eccoti una nuova “governante”, nigeriana, a due euro all’ora anzicché 2,50.

    Originariamente inviato da peter pan: Mazzoni, OK, ma qualche italiano/a che si adatta a svolgere mansioni umili noo??? Badanti, lava piatti, pulizie, barista, dogsitter, babysitter…. possibile che io veda solo stranieri?  
     

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

     

  11. peter pan

      

    Mazzoni, OK, ma qualche italiano/a che si adatta a svolgere mansioni umili noo??? Badanti, lava piatti, pulizie, barista, dogsitter, babysitter…. possibile che io veda solo stranieri?
     

    Originariamente inviato da m.mazzoni: Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

     

  12. m.mazzoni

      

    Spiace dirlo ma ha ragione Grillo, nei prossimi anni con le rivoluzioni tecnologiche in corso saranno distrutti molti posti di lavoro, si pensi solo ai veicoli a guida autonoma ed a quanti potrebbero perdere il posto di lavoro. Ovvio che servirà un reddito minimo per tutti con incentivi alla ricollocazione, ma visto le “skill” che saranno richieste sul mercato del lavoro, non per tutti sarà possibile.

  13. Avatar

      

    E figuriamoci !!
    E se il lavoro non c’è vado alla caritas e dormo sotti i ponti  ??
    Tutti na cosa su, Franceso, fammi il piacere…………………

  14. robyuankenobi

      

    strano che a parte GRILLO   che non è semplice catalogare frà i coglioni in quanto, dal nulla non crei un movimento da 30 per cento se non hai dei numeri, per il resto il buon peter rispecchia, a grandi linee il robypensiero. Peccato che poi non ne tragga delle motivazioni elettorali. 

    Originariamente inviato da peter pan: Come la penso io. Grillo è un povero ex comico che però vorrebbe ancora farci ridere ma non ci riesce più. Novello possibile santo  benefattore dei poverelli vorrebbe instaurare il reddito (mensile) di cittadinanza senza pagar pegno, i soldi si trovano… Papa Francesco è un sognatore se pensa che in Italia e nel mondo ci sia posto per tutti ed un lavoro per chi vuole lavorare. Ma soprattutto che ci sia un posto di lavoro per tutti dai 20 ai 70 anni….. Fino al 1938 il problema si risolveva con una bella guerra; morti, desolazione, ricostruzione, benessere, ma purtroppo la prossima sarà l’ultima guerra e saranno peni di segugio per chi ci sarà. Fintanto che ciò non avverrà assisteremo all’islamizzazione dell’Europa ed è da lì che arriverà la fase finale, altro che il Nizza o Berlino o Manchester, si arriverà alle bombe atomiche  sporche e allora qualcuno si chiederà come è stato possibile che 7 coglioni abbiano speso i soldi dei contribuenti per arrivare ad un documento dove si dice genericamente che il mondo civile combatterà contro la radicalizzazione ed il terrorismo. E intanto li facciamo arrivare a frotte dalla Libia, anzi, li andiamo a prendere noi col taxi marino targato medici senza frontiere e li scarichiamo sulla trerra ferma senza un benchè minimo controllo di chi sono da dove vengono e cosa vogliano fare….. Mah! Buona notte.

     

  15. peter pan

      

    Come la penso io. Grillo è un povero ex comico che però vorrebbe ancora farci ridere ma non ci riesce più. Novello possibile santo  benefattore dei poverelli vorrebbe instaurare il reddito (mensile) di cittadinanza senza pagar pegno, i soldi si trovano… Papa Francesco è un sognatore se pensa che in Italia e nel mondo ci sia posto per tutti ed un lavoro per chi vuole lavorare. Ma soprattutto che ci sia un posto di lavoro per tutti dai 20 ai 70 anni…..
    Fino al 1938 il problema si risolveva con una bella guerra; morti, desolazione, ricostruzione, benessere, ma purtroppo la prossima sarà l’ultima guerra e saranno peni di segugio per chi ci sarà.
    Fintanto che ciò non avverrà assisteremo all’islamizzazione dell’Europa ed è da lì che arriverà la fase finale, altro che il Nizza o Berlino o Manchester, si arriverà alle bombe atomiche  sporche e allora qualcuno si chiederà come è stato possibile che 7 coglioni abbiano speso i soldi dei contribuenti per arrivare ad un documento dove si dice genericamente che il mondo civile combatterà contro la radicalizzazione ed il terrorismo. E intanto li facciamo arrivare a frotte dalla Libia, anzi, li andiamo a prendere noi col taxi marino targato medici senza frontiere e li scarichiamo sulla trerra ferma senza un benchè minimo controllo di chi sono da dove vengono e cosa vogliano fare…..
    Mah! Buona notte.

  16. Elmoamf

      

    Il mondialismo antisolidale del fatto compiuto, l’immigrazione… e altre amenità sul tema dell’erosione sempre più profonda dei diritti fondamentali…

  17. Avatar

      

    Abbiamo un Papa2 che potrebbe vincere l’oscar delle ovvietà! Ma chi gli scrive i discorsi? sarà uno del paese suo dove non hanno mai sentito slogan come “lavorare meno lavorare tutti” oppure “dare l’amo e non il pesce”. Peccato che questi bei discorsi siano rimasti inascoltati nei secoli dei secoli….. cosa crede rispolverandoli di rifarsi una …….. Quando poi dice che dobbiamo accogliere tutti perchè non va a monte del problema e, considerato come gli piace viaggiare ,non va a tirare un po’ le orecchie anche ai governanti occulti o meno dei paesi da dove provengono profughi, clandestini e migranti economici. Paesi molte moltissime volte più ricchi del nostro e dove ogni nativo avrebbe diritto poter rimanere con la sua famiglia. Troppo comodo prendersela con Trump che va a genuflettersi o con Putin o con il dj nord coreano. Se con le frasi a effetto crede che tutti ci possiamo cascare non ha mai studiato la storia della penisola soprattutto quando non era una nazione ma paesi, comuni repubbliche più o meno assoggettati allo stato vaticano. Poi con 50 anni di DC hanno mantenuto in tutto il paese lo stato vaticano e cancellato secoli di governi laici, ma non per questo ce li siamo dimenticati completamente per fortuna.

  18. Avatar

      

    A dirla tutta mi pare che sia Grillo che Francesco abbiano un po’ di ragione e un po’ di torto. Tutt’eddue.
    E’ un bel dire quello di Grillo, reddito di cittadinanza… 
    E’ un bel dire pure quello del Papa, lavoro per tutti…
    Dipende.
    Se si vuol continuare questo sistema invaso da macchine sempre più competenti e complete e competitive rispetto alla manodopera; sistema che per’altro porta intrinseco il fattore assoluto e indispensabile dell’aumento della popolazione… rinnegandone però il diritto ad invecchiare, il sistema della crescita ad oltranza insomma…
    Allora ha ragione indibbiamente Grillo !
    Non possiamo esimerci dal creare un meccanismo che dovrà difendere i nostri figli che vivranno inevitabilmente nella disoccupazione e nella precarietà. Non è un’ipotesi questa, è un affare tutto matematico e logico. Digià attualissimo adesso figuriamoci tra dieci o cinquant’anni.
    Se invece vogliamo abbandonare questo sistema di crescita perenne e pensarne uno più equilibrato, dove le macchine siano a servizio del nostro benessere e non della crescita… dove la popolazione non deve raggiungere numeri insostenibili e assicurare una dignità umana pure alla vecchiaia … che comporta costi sociali e risorse enormi destinati a persone dal limitato interesse al consumo… allora ha ragione il Papa.
    Ma il Papa, è disponibile a ragionare di un globale controllo delle nascite indispensabile per la costruzione di un sistema sostenibile ?
    Al momento, per conto mio vince Grillo 1 a 0 .
    E’ più cristiano il ragionamento suo di quello del Papa.
    Indubbiamente.