Vaccino Covid: non arriverà prima della seconda metà del 2021

È "completamente irrealistico" aspettarsi che un vaccino Covid-19 sia ampiamente disponibile entro la fine di quest'anno, e la maggior parte delle persone non ne avrà disponbilità fino al prossimo autunno.

0 102 0
0 102 0

(WSC) LONDRA – È “completamente irrealistico” aspettarsi che un vaccino Covid-19 sia ampiamente disponibile entro la fine di quest’anno, e la maggior parte delle persone probabilmente non avrà accesso a un vaccino fino alla seconda metà del 2021, Severin Schwan, CEO del gigante svizzero farmaceutico Roche Holding, ha avvertito martedì.

Il mese scorso, il CEO di un’altra blue chip Big Pharma, Novartis, Vas Narasimhan, ha citato una sequenza temporale simile per la fine del 2021 in un’intervista.

Ieri, i media internazionali hanno riferito che AstraZeneca potrebbe riprendere la sua sperimentazione sui vaccini negli Stati Uniti già questa settimana.

Nel frattempo, gli ispettori statunitensi per la sicurezza dei farmaci hanno riscontrato continui problemi di controllo della qualità in uno stabilimento del New Jersey che Eli Lilly sta utilizzando nella produzione di una medicina che usa per la terapia anticorpi Covid-19.

Intanto l’epidemia in Europa continua a diffondersi, con record di casi quotidiani in Germania, Grecia e Paesi Bassi.

Tag

Scrivi un commento