New York City nuovo epicentro mondiale del Coronavirus, ansia a Manhattan

Lo stato di New York ora ha più casi di Coronavirus rispetto alla Francia o alla Corea del Sud, con Manhattan il nuovo epicentro dell'epidemia COVID-19 negli Stati Uniti.

62 0
62 0

Lo stato di New York ora ha più casi di Coronavirus rispetto alla Francia o alla Corea del Sud, con New York City il nuovo epicentro dell’epidemia COVID-19 negli Stati Uniti.

Il numero di infezioni confermate è salito a 15.168 (circa la metà dei casi recentemente segnalati in America), secondo i dati diffusi dal Governatore Andrew Cuomo, che ha affermato che lo stato “sta facendo test, pro capite, più di qualsiasi altro paese al mondo”.

Cuomo ha firmato provvedimenti per costruire ospedali temporanei in diverse località, e ha chiesto anche al governo federale di nazionalizzare l’acquisto di attrezzature mediche.

Le mascherine che costavano 85 centesimi sono ora vendute a $7, “in competizione con altri stati”.

The streets of Manhattan were eerily quiet on Sunday, as cases of the coronavirus in the city soared.

“Sulla tempistica di sviluppo del visrus, nessuno può dirtelo, dipende da come lo gestiamo”, ha dichiarato Cuomo. “Ma il 40%, fino all’80% della popolazione finirà col contrarre questo virus. Tutto ciò che stiamo cercando di fare è rallentare la diffusione, ma si diffonderà “.

Mentre anche a New York, come in Italia, la vendita di generi alimentari, la riparazione di automobili e il cibo da asporto sono esentati dalle restrizioni imposte dal Governatore dello Stato, la vita commerciale e sociale normalmente vibrante della città è congelata, il che ha causato un numero enorme di licenziamenti soprattutto nel settore ristorazione (27.000 ristoranti solo a Manhattan) alberghiero e servizi.

A New York City, dove vengono segnalati centinaia di nuovi casi in tutti i sobborghi, il sindaco Bill de Blasio è stato altrettanto schietto sugli scenari che si preparano nei prossimi giorni.

“Siamo ora, a New York City, l’epicentro di questa crisi da Coronavirus negli Stati Uniti d’America”, ha dichiarato de Blasio. “Non sono felice di dirvelo. E voi non sarete felici nel sentirlo”.

Il sindaco ha poi avvertito: “Il peggio deve ancora venire. Aprile sarà molto peggio di marzo. E temo che maggio potrebbe essere peggio di aprile”.

Tag

Scrivi un commento