Compagnie aeree al collasso, si dimette il CEO di British Airways

Fa parte del gruppo IAG, con Iberia e Vuelig. BA ha confermato che sta attraversando "la peggiore crisi del settore" di sempre, a causa della mancanza di domanda, quasi azzerata dalla pandemia di Covid19.

0 134 0
0 134 0

(WSC) LONDRA – L’International Airlines Group (IAG) ha annunciato lunedì che l’amministratore delegato di British Airways Alex Cruz si dimetterà dal suo ruolo, con effetto immediato.

Il CEO di IAG Luis Gallego ha dichiarato che la decisione è arrivata dopo che la compagnia aerea britannica ha confermato che sta attraversando “la peggiore crisi del settore” di sempre, a causa della mancanza di domanda, chiaramente quasi azzerata dalla pandemia di coronavirus. Nella foto sotto, decine di aerei BA fermi in uno degli aeroporti del Regno Unito.

Inoltre, migliaia di lavoratori del settore aereo hanno perso il lavoro mentre le perdite in bilancio si accumulano.

Il nuovo amministratore delegato di BA sarà Sean Doyle, che in precedenza è stato CEO della compagnia aerea irlandese Aer Lingus.

La crisi da Covid azzoppa quindi IAG, il gruppo che include British Airways, Iberia e Vueling. I primi sei mesi del 2020 saranno ricordati come i peggiori del marchio anglo-spagnolo che ha registrato una perdita netta di 3,8 miliardi di euro, un crollo dovuto alla sospensione dei voli e del sistema del trasporto aereo in seguito alla pandemia.

La prima iniziativa, annunciata dalla società, riguarderà un aumento di capitale da record: il socio principale, Qatar Airways, è pronto a sostenere in quota parte una iniezione di liquidità di ben 2,75 miliardi di euro. Una misura che servirà a rafforzare la compagnia in vista di possibili nuove tensioni per la crisi del traffico aereo che sta esplodendo in modo ancora più eclatante in autunno.

British Airways prevede di tagliare fino a 12.000 posti di lavoro per la ristrutturazione dovuta alle conseguenze del coronavirus, aveva annunciato IAG, la holding che controlla la compagnia aerea e detiene anche Iberia e Vueling.

Secondo la holding, ci vorranno diversi anni prima che il traffico aereo ritorni alla normalità, viene riferito che è stato avviato il tavolo con i sindacati sugli esuberi. Attualmente, British Arways ha 42.000 dipendenti.

Al momento British Airways opera solo pochi voli dall’aeroporto di Londra Heathrow, rispetto a una media di oltre 300 al giorno nel periodo precedente alla pandemia. La capacità di passeggeri è ridotta del 90-94% rispetto al 2019. “Nelle ultime settimane, le prospettive per il settore dell’aviazione sono peggiorate e dobbiamo agire subito”, aveva dichiarato Alex Cruz, il CEO di British Airways che oggi si è dimesso, in una lettera ai dipendenti.

Tag

Scrivi un commento