Le esportazioni italiane verso la Cina, Regione per Regione

Il report di Dezan Shira & Associates (qui in PDF) si propone di scomporre il dato nazionale d’interscambio tra Roma e Pechino nel dettaglio delle 20 regioni italiane. Un lavoro mai fatto finora.

0 1827 0
0 1827 0

di Riccardo Benussi*                              SCARICA IL PDF

In tempi di una epidemia globale, il concetto di contagio è drammaticamente a senso unico. Il termine, però, ha una connotazione ulteriore, positiva, cioè quella dei benefici da contatto con altre culture ed economie, che sono sempre stati eventi che hanno determinato sviluppo e crescita.

La forza reale delle economie che hanno consolidato secondo i canoni di oggi la loro leadership commerciale, politica e militare, è costituita anche dalla loro abilità commerciale. Pur essendo una potenza mondiale di dimensioni praticamente continentali, anche in Cina, come in ogni Paese al mondo, esistono mercati tradizionali e consumatori particolari, con le proprie caratteristiche ed esigenze, cui si risponde con il commercio. Ed è proprio il commercio – a partire dalle strade e dalle piazze – a forgiare il DNA di un paese, piccolo o grande che sia.

In Europa questo DNA è stato continuamente modificato dalla storia che, con guerre, alleanze e confini ha creato realtà politiche, economiche ed identitarie frammentate o regionalizzate, le quali tutt’oggi incidono nelle scelte economiche della produzione e del consumo locali.

Gran parte dei media hanno perso questo punto di vista, cioè dell’analisi del commercio non aggregato, lasciando la valutazione della produzione e delle esportazioni locali a pochi individui che, con difficoltà, si cimentano a consolidare il dato locale. Se già questo costituisce un difficile traguardo, ancor meno opportunità esistono per farne normalmente oggetto di pubblicazione.

Questo progetto, (qui in PDF) dunque, si propone di scomporre il dato nazionale d’interscambio fra l’Italia e la Cina soltanto nei dati dell’export delle Regioni italiane.

Le esportazioni italiane verso la Cina: Regione per Regione

Benche’ rallentato per nove mesi dal Covid19, l’ intento di rielaborazione dei dati – principalmente ISTAT, altre fonti istituzionali e derivanti da esperienze professionali – è di stimolare le PMI italiane ad affacciarsi con maggiore fiducia alla Cina o di continuare a strutturarvi le proprie attività nel caso specifico utilizzando i servizi offerti da 300 professionisti in Asia di Dezan Shira & Associates tramite l’Italian Desk.

*Riccardo Benussi dal 2014 lavora presso Dezan Shira & Associates una societa’ di consulenza strategica per le PMI che accedono al mercato asiatico o che con il nostro supporto fiscale, legale, contabile ed HR si continuano a strutturare in Asia.

Tag

Scrivi un commento