La Volkswagen chiude quasi tutti gli impianti in Europa, Italia compresa

Per l'amministratore delegato Herbert Diess il più grande costruttore auto del mondo, in termini di vendite, prevede che il 2020 sarà "un anno molto difficile", con l'epidemia di coronavirus che pone "sfide operative e finanziarie finora sconosciute".

0 342 0
0 342 0

La casa automobilistica tedesca Volkswagen ha annunciato che si sta preparando a chiudere temporaneamente la maggior parte dei suoi impianti europei a seguito della pandemia di coronavirus.

Parlando con i giornalisti martedì mattina, l’amministratore delegato Herbert Diess ha dichiarato che la società chiuderà la produzione nelle fabbriche gestite dai marchi del gruppo “nel prossimo futuro”, con la maggior parte degli stabilimenti europei che sospenderanno il lavoro per almeno due settimane.

La produzione negli stabilimenti Volkswagen in Spagna, Slovacchia e Italia dovrebbe essere interrotta prima della fine della settimana, ha aggiunto Diess.

La notizia arriva poco dopo che il più grande costruttore automobilistico mondiale, in termini di vendite, ha avvertito che il 2020 sarà “un anno molto difficile”, con l’epidemia di coronavirus che pone “sfide operative e finanziarie finora sconosciute”.

Tag

Scrivi un commento