Borsa, sell su Nvidia. Boomerang della politica anti Cina

Per l'azienda di chip un grosso ordine lo scorso trimestre non si ripresenterà nel periodo corrente. Il rumor tra i broker del Nasdaq è che il cliente perso sia Huawei Technologies, che è oggetto di sanzioni commerciali targate USA.

0 73 0
0 73 0

(WSC) NEW YORK – Nvidia, il gruppo tecnologico statunitense con una capitalizzazione di mercato di oltre 330 miliardi di dollari, tra i leader nella produzione di microchip, ha subito un netto ribasso nel trading after hours a New York, dopo aver avvertito che le vendite di chip per i data center diminuiranno leggermente nel trimestre in corso.

Con il prezzo di chiusura a $537 il titolo è sceso in AH fino a un minimo di 520, per poi in parte recuperare.

Mellanox, un’azienda di chip di rete acquisita da Nvidia all’inizio di quest’anno, ha prenotato un grosso ordine lo scorso trimestre che non si ripresenterà nel periodo corrente, ha comunicato l’azienda.

Il rumor tra i broker del Nasdaq è che il cliente perso sia Huawei Technologies, che è oggetto di sanzioni commerciali da parte del governo degli Stati Uniti per volere del presidente uscente.

Tag

Scrivi un commento