Stellantis punta su una nuova joint venture in Cina

FCA ora vende solo il marchio Jeep sull'enorme mercato del colosso asiatico. Trattative con le cinesi Chery Automobile e il Guangzhou Automobile Group.

0 426 0
0 426 0

(WSC) MILANO – Stellantis, il nuovo gruppo creato dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e PSA Group, è in trattative con la cinese Chery Automobile e il Guangzhou Automobile Group, noto come GAC, per dare vita a una joint venture, hanno riferito i media cinesi.

Sia FCA che PSA hanno recentemente dovuto lottare in Cina per la loro presenza. PSA ha sciolto lì una delle sue due joint venture, con Changan Automobile, alla fine del 2019. L’altra impresa è con Dongfeng, che detiene una partecipazione in Stellantis, ed è stata determinante nella ricapitalizzazione di PSA all’inizio degli anni 2010.

FCA ora vende solo il marchio Jeep in Cina. La casa automobilistica costruisce varianti a benzina e ibride plug-in della Jeep Grand Commander, nonché i modelli a benzina di Renegade, Compass e Cherokee nella sua attuale joint venture con GAC.

Auto, Stellantis: merger disperata nella fase peggiore di sempre

Stellantis deterrà il 75% delle azioni della nuova joint venture, che realizzerà una varietà di veicoli, dalle autovetture ai veicoli ad alta efficienza energetica, secondo il sito di notizie finanziarie Yicai, citando fonti che non vengono identificate. Stellantis potrebbe anche chiudere una joint venture esistente in Cina per scaricare parte della sua capacità produttiva, afferma il sito.

In una dichiarazione inviata a Bloomberg News, Stellantis ha negato il report secondo cui sarebbe in trattative per una nuova joint venture: “Stellantis rimane impegnata nei confronti dei suoi attuali partner di joint venture Dongfeng Motor Corporation e Guangzhou Automotive Group”, ha affermato l’azienda neonata.

Stellantis, polemiche sul nome scelto per il nuovo gruppo FCA-PSA

Il direttore finanziario di PSA Philippe de Rovira ha dichiarato agli analisti a novembre che le operazioni in Cina di Stellantis sarebbero state probabilmente semplificate. “Non è ragionevole pensare che continueremo con così tanti marchi, così tante piattaforme e così tante linee di auto, visti i volumi che stanno facendo le entità combinate”, ha detto de Rovira. Il CEO di Stellantis Carlos Tavares, che era CEO di PSA, ha affermato che il gruppo allargato avrà maggiori possibilità di avere successo nel mercato cinese, il più grande del mondo.

Fonte originale: Bloomberg

Tag

Scrivi un commento